Alpi della Gail

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Alpi della Gail
Alpi della Gail
Panorama di Lienz e sulle Alpi della Gail
Continente Europa
Stati Austria Austria
Catena principale Alpi
Cima più elevata Grosse Sandspitze (2.772 m s.l.m)
Massicci principali Dolomiti di Lienz

Le Alpi della Gail (in tedesco Drauzug) sono una sottosezione [1] delle Alpi Carniche e della Gail.

Si trovano in territorio austriaco (Carinzia e Tirolo) e prendono il nome dal fiume Gail, che le delimita a sud.

La loro parte più occidentale prende il nome di Dolomiti di Lienz.

Classificazione[modifica | modifica sorgente]

Le Alpi della Gail secondo l'AVE sono individuate dal numero 56.

Secondo la Partizione delle Alpi del 1926 le Alpi della Gail sono parte delle Alpi Carniche.

Secondo la classificazione SOIUSA del 2005, insieme alle Alpi Carniche ed alle Prealpi Carniche, formano una sezione delle Alpi Sud-orientali. In particolare sono una sottosezione alpina con la seguente classificazione:

Secondo la classificazione dell'AVE costituiscono il gruppo 56 di 75 nelle Alpi Orientali.

Delimitazioni[modifica | modifica sorgente]

Confinano:

Ruotando in senso orario i limiti geografici sono: Kartischer Sattel, fiume Drava, Lienz, Drava, Spittal, Drava, Villach, fiume Gail, Kartischer Sattel.

Suddivisione[modifica | modifica sorgente]

Secondo la SOIUSA le Alpi della Gail sono suddivise in sei supergruppi, undici gruppi e ventitré sottogruppi[2]:

  • Alpi Occidentali di Lienz (A)
    • Gruppo Eggenkofel-Golzentipp (A.1)
      • Dorsale del Golzentipp (A.1.a)
      • Dorsale dell'Eggenkofel (A.1.b)
  • Alpi Centrali di Lienz (B)
    • Gruppo dello Spitzkofel (B.2)
      • Dorsale del Kreuzkofel (B.2.a)
      • Dorsale del Kühboden (B.2.b)
      • Dorsale del Spitzkofel (B.2.c)
      • Nodo del Lämperkopf (B.2.d)
      • Nodo del Böseck (B.2.e)
      • Dorsale del Eisenschuß (B.2.f)
      • Dorsale del Simmonskopf (B.2.g)
    • Gruppo del Laserz (B.3)
      • Dorsale dell'Ödkar (B.3.a)
      • Dorsale del Gamswiesen (B.3.b)
      • Dorsale Seekofel-Wildsender (B.3.c)
      • Dorsale del Sandspitze (B.3.d)
      • Dorsale Rauchkofel-Auerling (B.3.e)
      • Massiccio del Keilspitze (B.3.f)
    • Gruppo dell'Hochstadel (B.4)
      • Dorsale del Gruben (B.4.a)
      • Massiccio dell'Hochstadel (B.4.b)
      • Dorsale del Riebenkofel (B.4.c)
  • Alpi Orientali di Lienz (C)
    • Gruppo dello Schatzbühel (C.5)
  • Catena Reißkofel-Spitzegel (D)
    • Gruppo del Reißkofel (D.6)
      • Dorsale del Jauken (D.6.a)
      • Dorsale del Reißkofel (D.6.b)
    • Gruppo dello Spitzegel (D.7)
      • Dorsale del Weißensee (D.7.a)
      • Nodo dello Spitzegel (D.7.b)
      • Nocke (D.7.c)
  • Catena Latschur-Goldeck (E)
    • Gruppo del Latschur (E.8)
    • Gruppo del Goldeck (E.9)
  • Alpi di Erzberg e di Villacher (F)
    • Erzberg (F.10)
    • Alpi di Villacher (F.11)

Dolomiti di Lienz[modifica | modifica sorgente]

Le Alpi Occidentali di Lienz, le Alpi Centrali di Lienz e le Alpi Orientali di Lienz prendono il nome di Dolomiti di Lienz per la loro natura dolomitica e per la vicinanaza alle più famose Dolomiti.

Monti principali[modifica | modifica sorgente]

  • Grosse Sandspitze - 2.772 m
  • Spitzkofel - 2.718 m
  • Kreuzkofel - 2.696 m
  • Eggenkofel - 2.590 m
  • Reisskofel - 2.371 m
  • Torkofel - 2.275 m
  • Mitterkofel - 2.247 m
  • Latschur - 2.236 m
  • Jaukenhöhe - 2.234 m
  • Dobratsch - 2.166 m
  • Goldeck - 2.142 m
  • Spitzegel - 2.118 m
  • Vellacher Egel - 2.108 m

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ In accordo con le definizioni della SOIUSA.
  2. ^ Tra parentesi sono riportati i codici SOIUSA dei supergruppi, gruppi e sottogruppi.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Sergio Marazzi, Atlante Orografico delle Alpi. SOIUSA, Pavone Canavese, Priuli & Verlucca, 2005.