Alisher Usmanov

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Alisher Burkhanovich Usmanov

Alisher Burkhanovich Usmanov (in russo: Алише́р Бурха́нович Усма́нов?; Chust, 9 settembre 1953) è un imprenditore russo, proprietario del quotidiano Kommersant e del provider Mail.Ru.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Chust nel 1953, 9 settembre, nell'odierno Uzbekistan, ha passato gran parte dell'infanzia a Taškent dove lavorava il padre.

Nel 1976 Alisher Burkhanovich Usmanov ha conseguito la laurea presso l'Istituto Statale dei Rapporti Internazionali di Mosca (MGIMO MID URSS) in Diritto Internazionale e nel 1976 si è laureato presso l’Accademia delle Finanze presso il Governo della Federazione Russa in Scienze Bancarie. Ha un’ottima padronanza della lingua inglese, francese, russa e uzbeka.

A. Usmanov è il fondatore della USM Holdings, un’azienda diversificata internazionale. Nelle attività del gruppo ci sono l’azienda Metalloinvest, il fornitore principale dei prodotti ferriferi e del ferro bricchettato a caldo al mercato globale, l’azienda LLC Baikal Mining Company, titolare della licenza per l’estrazione del rame dalla più importante miniera in Russia, uno dei più grandi operatori di telefonia mobile russa e il pioniere nel campo della tecnologia 4G/LTE Megafon, leader del mercato web nel segmento russofono Mail.Ru Group.

A. Usmanov è proprietario della casa editrice “Kommersant”. Dal 2007 al 2018 sig. Usamanov era uno dei principali azionisti del club di calcio inglese Arsenal.

A. Usmanov fa parte della direzione delle organizzazioni non governative e delle compagnie che hanno un ruolo importante nello sviluppo dell’economia russa. Dal 2006 è membro del consiglio di amministrazione dell’Unione Russa degli Industriali e degli Imprenditori (RSPP) che gli permette di apportare un importante contributo per migliorare il clima della sfera business e creare le condizioni di sviluppo efficace dell’economia russa. Dal febbraio 2000 all’ottobre 2014 sosteneva la carica di Direttore Generale della OOO “Gazprom Investholding”, prima ancora la carica del consigliere del Presidente del Consiglio di amministrazione della OAO “Gasprom” e del primo vice del Direttore Generale della “Gazprom Investholding”. Negli anni 1994-1998 Alisher Usmanov capeggiava l’azienda interbancaria di gestioni investimenti “Interfin” (ZAO “MIFK Interfin”). Dal 1995 al 1997 è stato il primo vice del Presidente del Consiglio di amministrazione della MAPO-Banca e dal 1994 al 1995 - Consigliere del Direttore Ggenerale della Moscow Aviation Production Association (MAPO). Dal 1990 al 1994, è stato vice del Direttore Generale della CJSC Intercross.

Alisher Usmanov è uno dei più grandi filantropi in Russia.

Da sempre considerando l’importanza delle attività di beneficenza, A.B. Usmanov è membro del consiglio di amministrazione di una serie di organizzazioni pubbliche, educative e culturali, tra cui la Società Geografica Russa e l'Istituto Statale dei Rapporti Internazionali di Mosca.

A.B. Usmanov presta particolare attenzione allo sviluppo dello sport in Russia e a livello internazionale. Per diversi anni è stato a capo della Federazione internazionale di Scherma, è tutt'oggi il Presidente del Consiglio di fondazione della Federazione Russa di Scherma, membro del Consiglio della Fondazione di sostegno agli atleti olimpici della Russia.

Dal 2015 A.B. Usmanov è stato membro della Commissione del Comitato Olimpico Internazionale per lo Sviluppo della Televisione Olimpica. È anche membro della Commissione Indipendente Pubblica Antidoping istituita nel 2016 per iniziativa del Presidente della Federazione Russa Vladimir Putin.

Nel 2013 ad A.B. Usmanov è stato conferito l'Ordine “Al merito per la Patria” di IV classe per servizi eccezionali prestati allo stato e attività pubbliche e di beneficenza, ha ricevuto l'Ordine di Alexander Nevsky e l'Ordine d'Onore per i suoi risultati lavorativi e molti anni di lavoro coscienzioso, il segno distintivo del Ministero degli Esteri della Russia “Per il contributo alla cooperazione internazionale” e l'Ordine di Amicizia della Repubblica del Kazakistan.

Nel settembre 2008 il Presidente della Federazione Russa ha assegnato ad A.B. Usmanov il Diploma d'onore per i risultati conseguiti nello sviluppo dell'industria nazionale e dell'imprenditorialità.

Nel dicembre 2009 il Presidente della Federazione Russa ha espresso gratitudine ad A.B. Usmanov per aver partecipato alla preparazione e alla conduzione del Primo Forum Russo “Russia è una potenza sportiva”.

Nel 2015 e nel 2017 A.B. Usmanov è stato insignito del titolo di Mecenate dell’anno istituito dal Ministero della Cultura della Federazione Russa.

Nel 2016 A.B. Usmanov per il suo contributo alle attività caritative e sociali è stato premiato con il segno di distinzione "Per beneficenza", nonché con il più alto riconoscimento del Consiglio dei Mufti della Russia - Ordine “Al-Fakhr” di I grado - per l’impegno nel rafforzare la comprensione reciproca tra diverse nazionalità.

Nel 2017 A.B. Usmanov ha ricevuto l'Ordine “Al merito della Repubblica Italiana” per progetti di restauro dei monumenti architettonici. Il premio è stato assegnato dal Presidente dell'Italia Sergio Mattarella.

Nel 2016 la fondazione di beneficenza “Arte, Scienza e Sport” da sig. Usmanov ha ricevuto il più alto riconoscimento del premio “Maschera d'Oro” nella nomination “Per il sostegno delle arti teatrali russe”.

Nel 2017 la Fondazione ha ricevuto il ringraziamento dal Presidente della Federazione Russa per aver partecipato attivamente alla realizzazione dei progetti significativi, attività sociali e di beneficenza, in particolare, alla esecuzione della prima operazione in Russia di inserimento degli impianti retinali a un paziente cieco.

Nel 2018 Alisher Usmanov ha ricevuto l'Ordine “El Yurt Hizmati” (“Riconoscimento e rispetto a livello nazionale”) per il suo grande contributo al rafforzamento dei legami economici, sociali, culturali e umanitari tra l'Uzbekistan e la Federazione Russa.

Nel novembre 2018 A.B. Usmanov ha ricevuto il premio più alto della FICTS (Federazione Internazionale della Televisione Sportiva) “Catena di gloria 2018” (Excellence Guirlande d’Honneur).


Usmanov frequenta spesso la Costa Smeralda, dove ha acquistato una mega villa nella località di Romazzino dall'imprenditore italiano Antonio Merloni (proprietario del gruppo Merloni).

È proprietario del megayacht Dilbar, che con una lunghezza di 156 metri per 24 metri di larghezza è tra i più importanti megayacht al mondo. Si stima che sia costato circa 500 milioni di euro. All'inaugurazione dello yacht, avvenuto nel 2016, i giornali riportano che Usmanov abbia organizzato una festa a bordo dell'imbarcazione con ospiti internazionali (tra cui Andrea Bocelli, Carla Bruni e il vicepremier russo Igor' Šuvalov)[1]

Ha importanti quote azionarie in aziende di tecnologia (tra cui Facebook) e nella squadra di calcio Arsenal (di cui possiede il 30%).

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN1514150869794522190000 · GND (DE1141800608 · WorldCat Identities (EN1514150869794522190000
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie