Alberto Taraglio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Alberto Taraglio (Roma, 2 settembre 1959) è uno sceneggiatore e regista cinematografico italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Ha iniziato come disegnatore nel campo dei fumetti e della satira, collaborando con Totem, l'Unità, L'Opinione, e La Repubblica. Ha frequentato il Centro Sperimentale di Cinematografia negli anni tra il 1983 e il 1985 diplomandosi in regia con il cortometraggio Tu sei differente, interpretato da Sergio Castellitto.

Taraglio è stato assistente alla regia e collaboratore alla sceneggiatura per Gianni Amelio nei film I ragazzi di via Panisperna (1988) e Così ridevano (vincitore del Leone d'oro alla 55ª mostra del cinema di Venezia nel 1998). Nel 2016 è tornato a lavorare con lui adattando (insieme a Chiara Valerio) il romanzo di Lorenzo Marone "La tentazione di essere felici" e scrivendone poi insieme la sceneggiatura per il film che il regista ne ha tratto: La tenerezza (2017). Film che gli ha procurato la candidatura per la miglior sceneggiatura "non originale" ai David di Donatello 2018.

Scrive, inoltre, trasmissioni tv per la RAI, soggetti e sceneggiature per il cinema.

Come regista ha diretto, oltre ad un episodio del film collettivo De Generazione (1994), il lungometraggio Amarsi può darsi (2001) con Claudia Gerini e Claudio Santamaria (2001), una commedia divertente e surreale basata su un processo per divorzio "onirico". Ripercorriamo in flashback la parabola sentimentale di una coppia tra i venti e i trent'anni, dall'innamoramento alla fine, visto da entrambe le parti. Sorta di antiretorico contraltare a L'ultimo bacio di Gabriele Muccino, uscito nello stesso periodo, Amarsi può darsi non risparmia sarcasmo e annotazioni paradossali.

Successivamente si dedica soprattutto alla scrittura di serie per la televisione tra le quali Codice rosso nel 2006 e I Cesaroni (stagione 3) nel 2008. Nel 2015 idea, insieme a Maria Grazia Saccà, una serie tv in dodici puntate, "Baciato dal sole", prodotta da Rai Fiction e dalla Pepito Produzioni. Ambientato nel mondo della televisione, cornice piuttosto insolita per le fiction italiane "generaliste", "Baciato dal sole" racconta dell'ascesa al successo di Elio, giovane concorrente di un talent show, non senza difficoltà, nemici misteriosi, e manipolazioni alle sue spalle. Ma l'impulso irresistibile a mostrarsi pubblicamente, e a divertire il pubblico, non nasce per il ragazzo solo da un'inclinazione narcisistica, ma dal desiderio inconscio che la grande notorietà gli riporti la madre naturale, che l'ha abbandonato da piccolo. Protagonista, nel ruolo di Elio, la star di YouTube Willwoosh, aka Guglielmo Scilla, e con Barbora Bobuľová, e Giuseppe Zeno.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Regista[modifica | modifica wikitesto]

  • Il futuro ha contorni un po' vaghi - cortometraggio (1982)
  • Il martirio - cortometraggio (1983)
  • Tu sei differente - cortometraggio (1985)
  • La TV fa male ai bambini, episodio del film De Generazione (1994)
  • Amarsi può darsi (2001)

Sceneggiatore[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ annadifrancisca | Casa Nostra, su annadifrancisca. URL consultato il 2 settembre 2018.
  2. ^ annadifrancisca | Felice, su annadifrancisca. URL consultato il 2 settembre 2018.
  3. ^ Purché finisca bene 2 - Il mio vicino del piano di sopra, su www.sceridan.com. URL consultato il 2 settembre 2018.
  4. ^ Purché finisca bene 2 - Mia moglie, mia figlia, due bebè, su www.sceridan.com. URL consultato il 2 settembre 2018.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]