Albert Watson

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Albert Watson

Albert Watson (Edimburgo, 1942) è un fotografo scozzese di moda e ritrattista.

Dagli anni '70, ha pubblicizzato l'ottava arte attraverso spot pubblicitari (Gap, Levi Strauss & Co., Chanel), manifesti di film o copertine di Vogue, Rolling Stone o Time. Presenta, in uno stile caratteristico, le icone della moda, del rock, del cinema. Durante i suoi viaggi, produce anche fotografie di paesaggi, che sono anche esposti in tutto il mondo.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Albert Watson è con un occhio solo dalla nascita.[senza fonte]

Studia dapprima grafica a Dundee, poi audiovisivo a Londra, dove inizia a interessarsi alla fotografia. Si è trasferito a Los Angeles nel 1970, prima di stabilirsi nel 1976 a New York, dove il suo lavoro è sempre più reclamato.

Realizza ancora personalmente le sue stampe.[1]

È, secondo Photo District News, tra i venti fotografi più influenti del mondo (con Annie Leibovitz, Nan Goldin e Irving Penn, in particolare).[2]

Ha realizzato il Calendario Pirelli 2019.[3]

Pubblicazioni[modifica | modifica wikitesto]

  • 2017 : KAOS, Taschen
  • 2010 : Strip Search: Las Vegas, Albert Watson
  • 2010 : UFO: Unified Fashion Objectives
  • 2005 : The Vienna album
  • 1998 : Maroc
  • 1997 : Cyclops
  • 1996 : Mad Dog

Alcune immagini famose[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN34562315 · ISNI (EN0000 0001 0886 7731 · LCCN (ENno94040371 · GND (DE119194201 · BNF (FRcb12498384m (data) · ULAN (EN500348080 · WorldCat Identities (ENno94-040371