Al tuo ritorno

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Al tuo ritorno
Titolo originale I'll Be Seeing You
Paese di produzione USA
Anno 1944
Durata 85 min
Dati tecnici B/N
Genere drammatico
Regia William Dieterle
Soggetto Charles Martin
Sceneggiatura Marion Personnet
Produttore Dore Schary
Produttore esecutivo David O. Selznick
Fotografia Tony Gaudio
Montaggio William H. Ziegler, Holbrook N. Todd
Effetti speciali Jack Cosgrove
Musiche Daniele Amfitheatrof
Costumi Edith Head
Trucco William Riddle
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Al tuo ritorno è un film del 1944 diretto da William Dieterle e prodotto da Dore Schary con David O. Selznick come produttore esecutivo. La sceneggiatura era di Marion Parsonnet, sulla base di un radiodramma di Charles Martin. La colonna sonora è di Daniele Amfitheatrof e include il brano I'll Be Seeing You, che era diventato un successo di quell'anno, anche se risalente al 1938. La fotografia è di Tony Gaudio, e i costumi di Edith Head.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Zachary Morgan è un sergente dell'esercito americano che è stato ferito sul campo di battaglia. Fisicamente guarito, l'uomo ha però riportato un trauma psichico che lo ha reso insicuro e diffidente e che va aggravandosi a causa della solitudine cui egli è costretto, non avendo né famiglia né amici. A Zachary è stato appena concesso un permesso di dieci giorni dall'ospedale militare in cui è in cura, per cercare di riadattarsi alla vita quotidiana.

Salito su un treno, l'uomo conosce Mary, una giovane donna. La ragazza ha avuto un permesso di 8 giorni per buona condotta dal penitenziario femminile in cui è reclusa. Mary è stata infatti condannata a 6 anni per aver involontariamente causato la morte di un uomo, suo principale quando lei svolgeva il lavoro di segretaria, reagendo ad un tentativo di stupro.

Durante il viaggio i due ben presto simpatizzano e Mary, alle domande di Zachary, nascondendo la sua verità, gli dice che lei è una commessa che viaggia per lavoro e si sta recando a casa degli zii a Pinehill per trascorrervi le festività natalizie. Zachary, non sapendo dove e da chi andare e attratto dalla ragazza, comprendendo inoltre che deve affrontare e risolvere il suo problema e la sua insicurezza, le dice che anch'egli si sta recando a Pinehill dove ha una sorella. Scesi alla stazione Mary, dietro richiesta dell'uomo, gli lascia il suo recapito.

In casa degli zii Sarah ed Henry Marschall e della loro giovane figlia Barbara, Mary riceve la telefonata di Zachary, che viene invitato a cena. L'accoglienza del sergente nella casa Marschall è calorosa e Zachary inizia a provare fiducia in se stesso. Più tardi l'uomo confida a a Mary che lui non ha alcuna sorella, ma si è fermato a Pinehill solo per essere vicino a lei.

Ben presto i due si innamorano l'uno dell'altra, ma la ragazza ha timore di dire la verità per paura di perdere l'uomo, e dopo varie giornate trascorse insieme, la situazione precipita quando Zachary viene casualmente messo al corrente da Barbara che Mary è una detenuta e che deve ancora scontare 3 anni di carcere. L'uomo dapprima deluso, sentendo crollare il suo sogno d'amore, reagisce rendendosi conto che solo con Mary potrà riacquistare fiducia e sicurezza e quando la donna sta per rientrare nel carcere, l'attende di fuori rinnovandole il suo amore e promettendole che l'"attenderà".

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film venne prodotto dalla Selznick International Pictures.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema