Adobe XD

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Adobe XD
software
Logo
Cattura di Adobe XD
Cattura di Adobe XD
GenereComputer grafica
SviluppatoreAdobe
Data prima versione5 ottobre 2015
Ultima versione34.0[1] (novembre 2020; 10 mesi fa)
Sistema operativoMicrosoft Windows (7, 8 10)
macOS
Android (solo anteprima)
iOS (solo anteprima)
LicenzaSoftware proprietario
(licenza non libera)
Linguamultilingua
Sito web adobe.com.

Adobe XD è un software di progettazione dell'esperienza utente per app web e app mobili basato su vettori, prodotto e distribuito da Adobe all'interno della raccolta Creative Cloud.

È disponibile per macOS e Windows, anche se ci sono versioni per iOS e Android per aiutare a visualizzare in anteprima il risultato del lavoro direttamente sui dispositivi mobili. XD supporta il wireframing del sito Web e la creazione di prototipi attraverso il click o touch.[2]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La prima versione beta pubblica è stata rilasciata per macOS come "Adobe Experience Design CC" a chiunque disponga di un account Adobe il 14 marzo 2016. Successivamente il 13 dicembre 2016 è stata rilasciata una versione beta anche per il sistema operativo Windows.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Adobe XD crea interfacce utente per app mobili e Web. Molte funzioni di XD erano precedentemente difficili da usare o inesistenti in altre applicazioni Adobe come Illustrator o Photoshop.[3]

  • Ripeti griglia: aiuta a creare una griglia di elementi ripetuti come elenchi e gallerie fotografiche.
  • Prototipo e animazione: crea prototipi animati attraverso il collegamento di tavole da disegno. Questi prototipi possono essere visualizzati in anteprima su dispositivi mobili supportati.
  • Interoperabilità: XD supporta e può aprire file da Illustrator, Photoshop, Photoshop Sketch e After Effects . Oltre ad Adobe Creative Cloud, XD può anche connettersi ad altri strumenti e servizi come Slack e Microsoft Teams per collaborare. Il software è in grado di regolare automaticamente e spostarsi senza problemi da macOS a Windows. Per motivi di sicurezza, i prototipi possono essere inviati con protezioni tramite password per garantire la completa divulgazione.[4]
  • Progettazione vocale: le app possono essere progettate utilizzando i comandi vocali. Inoltre, è possibile visualizzare in anteprima anche ciò che gli utenti creano per gli assistenti intelligenti.
  • Simboli: gli utenti possono creare simboli per rappresentare loghi e pulsanti. I simboli possono essere utilizzati per trascinare e rilasciare gli elementi sulle tavole da disegno e organizzarli per il riutilizzo.
  • Responsive resize: il responsive resize regola e ridimensiona automaticamente immagini e altri oggetti sulle tavole da disegno. Ciò consente all'utente di regolare automaticamente i propri contenuti per schermi diversi per piattaforme di dimensioni diverse come telefoni cellulari e PC.
  • Plugin: XD è compatibile con plug-in personalizzati che aggiungono funzionalità e usi aggiuntivi. I plug-in vanno dalla progettazione alla funzionalità, automazione e animazione.

Software concorrenti[modifica | modifica wikitesto]

  • Sketch
  • Figma
  • InVision Studio
  • Framer
  • Lunacy
  • Gravit

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Adobe Inc., Novità di Adobe XD, su adobe.com. URL consultato il 15 giugno 2020.
  2. ^ (EN) Frederic Lardinois, Adobe launches Experience Design CC, a new tool for UX designers, su techcrunch.com, 14 marzo 2016. URL consultato il 16 giugno 2020.
  3. ^ (EN) Kate Pashinova, Adobe XD. The New Hope., su futurice.com, 30 gennaio 2017. URL consultato il 16 giugno 2020.
  4. ^ (EN) XD features, su adobe.com. URL consultato il 16 giugno 2020.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]