User experience design

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Lo User experience design (UXD o UED), in italiano: progettazione dell'esperienza utente[1] è il processo volto ad aumentare la soddisfazione e la fedeltà del cliente migliorando l'usabilità, la facilità d'uso e il piacere fornito nell'interazione tra il cliente e il prodotto. La progettazione dell'esperienza utente comprende la tradizionale progettazione interazione uomo-macchina e la estende indirizzandosi a tutti gli aspetti del prodotto o del servizio come percepito dagli utenti. L'esperienza utente è qualsiasi aspetto di un'interazione della persona con un dato sistema IT, includendo l'interfaccia, la grafica, la progettazione industriale, l'interazione fisica e manuale.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Elementi[modifica | modifica wikitesto]

Il design dell'esperienza utente comprende elementi di progettazione di interazione, architettura dell'informazione, ricerca degli utenti e altre discipline e si occupa di tutti gli aspetti dell'esperienza complessiva fornita agli utenti. Di seguito è riportata una breve analisi delle parti costituenti

Disegno visivo[modifica | modifica wikitesto]

Il design visivo, noto anche come disegno grafico, design dell'interfaccia utente, progettazione di comunicazione e comunicazione visiva, rappresenta l'estetica o l'aspetto e l'aspetto del front end di qualsiasi interfaccia utente. Il trattamento grafico degli elementi di interfaccia è spesso percepito come il disegno visivo. Lo scopo del disegno visivo è quello di utilizzare elementi visivi come colori, immagini e simboli per trasmettere un messaggio al suo pubblico. I fondamenti della psicologia di Gestalt e la percezione visiva forniscono una prospettiva cognitiva su come creare una comunicazione visiva efficace.

Architettura dell'informazione[modifica | modifica wikitesto]

L'architettura dell'informazione è l'arte e la scienza della strutturazione e dell'organizzazione delle informazioni in prodotti e servizi per supportare l'usabilità e la localizzazione.

Nel contesto dell'architettura dell'informazione, le informazioni sono separate da entrambe le conoscenze e dai dati, e sono nebulose tra di loro. Sono informazioni sugli oggetti. Gli oggetti possono variare da siti web, applicazioni software, alle immagini ed altri. Si tratta anche di metadati: termini utilizzati per descrivere e rappresentare oggetti di contenuto come documenti, persone, processi e organizzazioni.

Strutturazione, organizzazione ed etichettatura[modifica | modifica wikitesto]

La strutturazione sta riducendo le informazioni alle sue unità di base di base e poi collegarle tra di loro. L'organizzazione coinvolge il raggruppamento di queste unità in modo distintivo e significativo. L'etichettatura significa utilizzare una formulazione appropriata per supportare la navigazione e la localizzabilità.

Trovare e gestire[modifica | modifica wikitesto]

La capacità di individuazione è il fattore di successo più importante per l'architettura dell'informazione. Se gli utenti non sono in grado di trovare le informazioni necessarie senza effettuare la ricerca, la ricerca o la domanda, la capacità di individuazione dell'architettura di informazioni non riesce. La navigazione deve essere chiaramente trasmessa per facilitare la ricerca del contenuto.

Design interattivo[modifica | modifica wikitesto]

Ci sono molti fattori chiave per comprendere la progettazione dell'interazione e come può consentire un'esperienza piacevole all'utente finale. È ben riconosciuta [chiarezza necessaria] che la costruzione di grande esperienza utente richiede un design di interazione per svolgere un ruolo fondamentale per aiutare a definire cosa funziona meglio per gli utenti. L'elevata richiesta di esperienze di utenti più avanzate e una forte attenzione agli utenti finali hanno reso i progettisti di interazione critici nella progettazione di conceptualizing che soddisfano le aspettative degli utenti e gli standard degli ultimi modelli e componenti UI. Mentre lavora, i progettisti di interazione prendono in considerazione diverse cose. Alcuni di essi sono:

  • Definire i modelli di interazione più adatti nel contesto
  • Incorporare le esigenze degli utenti raccolte durante la ricerca degli utenti nei disegni
  • Caratteristiche e informazioni importanti per l'utente
  • Comportamento dell'interfaccia come drag-drop, selezioni e azioni di mouse-over
  • Comunicare efficacemente i punti di forza del sistema
  • Rendere l'interfaccia intuitiva grazie alla costruzione di vantaggi
  • Mantenere la coerenza in tutto il sistema.

Negli ultimi anni il ruolo del designer di interazione si è spostato dall'essere incentrato sulla specifica dei componenti dell'interfaccia utente e comunicandoli agli ingegneri ad una situazione in cui i progettisti hanno più libertà di progettare interfacce contestuali basate su come aiutare a soddisfare le esigenze degli utenti. Pertanto, l'esperienza di User Experience si è evoluta in un ramo di progettazione multidisciplinare che coinvolge diversi aspetti tecnici dal disegno grafico di movimento e dall'animazione alla programmazione.

Usabilità[modifica | modifica wikitesto]

L'usabilità è la misura in cui un prodotto può essere utilizzato dagli utenti specificati per raggiungere obiettivi specifici con efficacia, efficienza e soddisfazione in un contesto specifico di utilizzo.[2]

L'usabilità è attaccata con tutti gli strumenti utilizzati dagli esseri umani ed è estesa a dispositivi digitali e non digitali. Così, è un sottoinsieme di esperienze utente ma non interamente contenuto. La sezione di usabilità che interseca con il design dell'esperienza utente è legata alla capacità dell'uomo di utilizzare un sistema o un'applicazione. La buona usabilità è essenziale per un'esperienza utente positiva ma non solo lo garantisce.

Accessibilità[modifica | modifica wikitesto]

L'accessibilità di un sistema descrive la sua facilità di accesso, utilizzo e comprensione. In termini di progettazione di esperienza utente, può anche essere correlata alla complessiva comprensione delle informazioni e delle funzionalità. Aiuta a ridurre la curva di apprendimento associata al sistema. L'accessibilità in molti contesti può essere correlata alla facilità d'uso per le persone con disabilità e rientra nell'usabilità.

Interazione uomo-computer[modifica | modifica wikitesto]

L'interazione tra uomo e computer riguarda la progettazione, la valutazione e l'implementazione di sistemi di calcolo interattivo per uso umano e con lo studio dei principali fenomeni che li circondano.

L'interazione uomo-computer è il principale contributore del design dell'esperienza utente a causa della sua enfasi sulla prestazione umana piuttosto che sulla semplice fruibilità.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Progettazione dell'esperienza utente di un'app aziendale per Windows Store scritta in C#, XAML e Prism, in msdn.microsoft.com. URL consultato il 26 luglio 2014.
  2. ^ Spiegazione di test di usabilità, in techved.com. URL consultato il 26 luglio 2017.