Accompagnatore

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nota disambigua.svg Disambiguazione – "Call girl" rimanda qui. Se stai cercando altri significati, vedi Call Girl (disambigua).

Accompagnatore o ragazza/o squillo o anche escort (quest'ultimo è un termine che deriva dalla lingua inglese) indica una tipologia di lavoratore o lavoratrice del sesso.

Differenza con i termini "prostituta" e "gigolò"[modifica | modifica wikitesto]

Diversamente dalle prostitute comuni, non adescano i clienti per la strada. Non operano infatti presso case chiuse o bordelli, nemmeno nelle nazioni in cui esistono, anche se possono lavorare appoggiandosi a una agenzia. Il cliente prende un appuntamento, normalmente chiamando un numero di telefono, da cui l'altro termine ragazza/o squillo (usato quasi esclusivamente al femminile, e corrispondente all'inglese call girl, "ragazza a chiamata").

Un'altra differenza con le forme di prostituzione più tradizionali è data dal costo, che è più alto, anche perché i servizi sono generalmente rivolti a un target di clientela di ceto economico elevato.

La gamma dei servizi offerti dalle accompagnatrici e dagli accompagnatori può variare. A seconda dei casi, infatti, può anche non includere prestazioni sessuali ma limitarsi alla compagnia e a consentire al/alla cliente di "sfoggiare" in pubblico una/un partner attraente e invidiabile. Le escort, oltre che a fornire prestazioni sessuali, possono anche essere invitate ad "abbellire" feste o cene, dove devono far ben figurare la persona che accompagnano (ad esempio in un evento importante). Talvolta l'impiego della escort viene effettuato anche da modelle come secondo lavoro.

Gli accompagnatori e le accompagnatrici pubblicizzano spesso i loro servizi tramite piccoli annunci sui quotidiani o tramite internet, anche se un intermediario, come un'agenzia di accompagnatori (anche se più spesso si tratta di accompagnatrici), può promuovere il servizio con forme pubblicitarie più sofisticate.

Uso del termine inglese[modifica | modifica wikitesto]

L'uso della parola escort, non era molto diffuso in lingua italiana fino a pochi anni fa, specie con questo senso (almeno non nel "grande pubblico"); ad esempio il Sabatini-Colletti riporta i soli significati di "guida turistica" e "scorta"[1]. In seguito allo scandalo della politica italiana scoppiato a giugno del 2009, i media hanno fatto un uso massiccio del termine che di conseguenza nell'immaginario popolare viene ora più spesso collegato agli scandali politici che includono fatti di prostituzione.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Escort: Definizione e significato di Escort – Dizionario italiano – Corriere.it

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]