Prostituzione nel mondo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: Prostituzione.

     La prostituzione è legale e regolamentata

     La prostituzione è legale, ma le attività organizzate come i bordelli rimangono illegali

     La prostituzione è illegale: la legge punisce i clienti ma non le prostitute

     La prostituzione è illegale

     Nessun dato

     Prostituzione legale e regolamentata

     Prostituzione (scambio di sesso per denaro) legale, ma i bordelli rimangono illegali; la prostituzione non è regolamentata

     Prostituzione illegale

     Nessun dato

La pratica della prostituzione si trova presente in ogni cultura e paese del mondo; la sua valutazione sociale non è però uniforme, dipendendo da valori culturali ed etico-religiosi soggetti a differenze sostanziali.

Mentre la tendenza, in alcuni paesi europei e occidentali, è quella di trovare una forma adatta di regolamentazione di tale pratica, con diritti e doveri connessi; altri, specialmente quelli di matrice islamica, tendono più ad una proibizione assoluta con leggi repressive che possono arrivare fino alla pena di morte.

Africa[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Prostituzione in Africa.

Nella maggior parte dei paesi africani la prostituzione è illegale; rimane tuttavia una pratica comune ampiamente documentata, la cui diffusione è anche aiutata molto dall'estrema povertà delle nazioni dell'Africa subsahariana.[1] Questo è uno dei motivi principali per la prevalenza dell'Hiv/AIDS in tutto il continente.[2]; i tassi di infezione sono particolarmente elevati tra le prostitute.[3]

La disgregazione sociale e la miseria causate dalle guerre civili in diversi paesi africani hanno provocato ulteriori aumenti del tasso di prostituzione in molte regioni. Per tali motivi alcuni di questi paesi sono divenuti mete di turismo sessuale.

Asia[modifica | modifica wikitesto]

     La prostituzione è legale e regolamentata

     Prostituzione (scambio di sesso per denaro) legale, ma i bordelli rimangono illegali; la prostituzione non è regolamentata

     Prostituzione illegale

     Nessun dato

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Prostituzione in Asia.

Caratteristica principale del continente asiatico nei riguardi della prostituzione è la grande differenza che sussiste tra le leggi vigenti e la pratica effettiva: solo per fare un esempio, in Thailandia la prostituzione è illegale,[4] ma viene di fatto tollerata ed in parte regolamentata; il paese è inoltre meta di un massiccio turismo sessuale.

Tale situazione è comune a molte fra le nazioni del Sudest asiatico. In Giappone, pur essendo illegale, vi sono annunci di prostitute che descrivono in maniera dettagliata le abilità particolari (sesso orale, sesso anale etc.) d'ognuna.[5]

La prostituzione minorile è in molte regioni un problema serio: indagini passate indicavano che dal 30 al 35% di tutte le prostitute operanti nella subregione del Mekong avevano tra i 12 e i 17 anni di età.[6]

Europa[modifica | modifica wikitesto]

     Abolizionismo - Prostituzione lecita, ma attività organizzate come favoreggiamento e sfruttamento illegali; prostituzione "non regolamentata"

     Neo-abolizionismo - illegale comprare prestazioni sessuali e favoreggiamento e sfruttamento, ma legale vendere prestazioni sessuali

     Decriminalizzazione - nessuna criminalizzazione della prostituzione

     Legalizzazione - prostituzione legale e regolamentata

     Proibizionismo - prostituzione illegale

     Legalità varia a seconda di leggi locali

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Prostituzione in Europa.

Il sistema giuridico vigente più comune all'interno dell'Unione europea è quello che permette la prostituzione in sé (lo scambio di sesso per denaro), ma ne vieta le attività associate (bordelli, sfruttamento etc.).

In Svezia, Norvegia e Islanda è illegale pagare per ottenere prestazioni sessuali, ma qui è il cliente e non la prostituta a commettere un reato.

Nel Regno Unito è illegale pagare per fare sesso con una prostituta che è stata costretta con la forza a vendersi, mentre la prostituzione volontaria è perfettamente legale.

In Belgio e Paesi Bassi, pur essendo illegali, i bordelli sono in pratica tollerati e de-facto operano apertamente,[7] mentre nella vicina Germania tutte le attività connesse alla prostituzione sono legali e regolamentate.

La prostituzione rimane infine illegale nella maggior parte dei paesi ex comunisti dell'Europa orientale; bandita dagli ex-regimi, è stato deciso di mantenerla illegale anche dopo la loro caduta: tra questi, solamente in Ungheria le attività di prostituzione sono state rese legali e regolamentate a partire dal 1999.[8]

Nord America[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Prostituzione in America del Nord.

     Prostituzione legale e regolamentata

     Prostituzione (scambio di sesso per denaro) legale, ma i bordelli rimangono illegali; la prostituzione non è regolamentata

     Prostituzione illegale: la legge punisce i clienti ma non le prostitute

     Prostituzione illegale (tranne che in alcune contee rurali dello stato USA del Nevada)

     Nessun dato

Sud America[modifica | modifica wikitesto]

     Prostituzione legale e regolamentata

     Prostituzione (scambio di sesso per denaro) legale, ma i bordelli rimangono illegali; la prostituzione non è regolamentata

     Prostituzione illegale

     Nessun dato

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Prostituzione in Cile e Prostituzione in Brasile.

Anche se la prostituzione adulta è legale in Cile, i bordelli non lo sono. La prostituzione in Brasile è legale in quanto non vi sono leggi che vietano agli adulti d'intreprendere professionalmente il lavoro sessuale[9], mentre è illegale operare in un bordello o utilizzare la prostituzione in qualsiasi altro modo (che implichi cioè una qualche forma di sfruttamento)[10].

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]