1+9+8+2 = XX

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
1+9+8+2 = XX
ArtistaStatus Quo
Tipo albumStudio
Pubblicazione16 aprile 1982
Durata38:11
Dischi1
Tracce11
GenereBlues rock
Hard rock
Boogie rock
EtichettaVertigo
ProduttoreStatus Quo
Registrazionedicembre 1981 - marzo 1982 presso i Mountain Studios, Montreux
NoteRistampato nel 2006 con 3 bonus tracks
Certificazioni
Dischi di platinoUK: 1
Status Quo - cronologia
Album precedente
(1981)
Album successivo
(1982)

1+9+8+2 = XX è il quindicesimo album di studio inciso dalla rock band inglese Status Quo, pubblicato per la prima volta nell'aprile del 1982.

Il disco[modifica | modifica wikitesto]

Primo LP inciso dagli Status Quo senza la storica formazione originale (il batterista John Coghlan lascia i compagni sostituito da Pete Kircher appena iniziate le sedute di registrazione), 1+9+8+2 = XX è anche il disco con cui il gruppo festeggia i primi venti anni di carriera.

Totalmente insensibili alle ultime critiche di eccessivo semplicismo giunte dai giornali britannici, Rossi e compagni rimangono fino in fondo fedeli alla logica di suonare solo per il gusto del pubblico, sorprendendo tutti con uno degli album più leggeri e volutamente disimpegnati dell'intera carriera, molto diverso dai classici hard con cui avevano raggiunto la celebrità.[1]

Il grande lavoro fatto in sala d'incisione consente alla band di elaborare un sound più aperto e brillante, con atmosfere fresche e divertenti che fanno da sfondo a briose composizioni di puro ed autentico rock and roll.

Il pubblico premia il disco con il primo posto e 20 settimane di permanenza nelle classifiche inglesi.[2]

Singoli: Dear John (n. 10 UK); She Don't Fool Me (n. 36 UK).

Note:

  • 1+9+8+2 = XX è il primo album degli Status Quo cui partecipa in qualità di membro ufficiale anche il tastierista Andy Bown, da anni collaboratore ed accompagnatore esterno al gruppo.
  • Il particolare gioco numerico che dà titolo all'album trae origine dal fatto che nel 1982 cade l'anniversario del primo ventennale della band. Sommando i singoli numeri dell'anno 1982 si ottiene come risultato proprio il 20.
  • Anche il brano Jealousy è stato pubblicato come singolo[3] (con I Love Rock and Roll come lato B) con scarso successo.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Lato A[modifica | modifica wikitesto]

  1. She Don't Fool Me - 4:30 - (Parfitt/Bown)
  2. Young Pretender - 3:32 - (Rossi/Frost)
  3. Get Out and Walk - 3:10 - (Parfitt/Bown)
  4. Jealousy - 2:53 - (Rossi/Frost)
  5. I Love Rock and Roll - 2:47 - (Lancaster)

Lato B[modifica | modifica wikitesto]

  1. Resurrection - 3:46 - (Bown/Parfitt)
  2. Dear John - 3:12 - (Gustafson/Macauley)
  3. Doesn't Matter - 3:36 - (Frost/Rossi)
  4. I Want the World to Know - 3:21 - (Lancaster/Lamb)
  5. I Should Have Known - 3:29 - (Rossi/Frost)
  6. Big Man - 3:40 - (Lancaster/Green)

Tracce bonus dell'edizione CD[modifica | modifica wikitesto]

  1. Calling the Shots - 4:53 - (Bown/Parfitt)
  2. Hold You Back (Live at the N.E.C.) - 4:41 - (Parfitt/Rossi/Young)
  3. Over The Edge (Live at the N.E.C.) - 4:21 - (Lamb/Lancaster)

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Altri musicisti[modifica | modifica wikitesto]

British album chart[modifica | modifica wikitesto]

"1982" nelle classifiche inglesi - ingresso: 24-04-1982
Settimana 01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20
Posizione
1
3
3
5
17
13
16
21
23
27
50
34
78
73
99
71
83
77
95
97
uscito

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Recensione all’album 1+9+8+2 su All Music Guide, su allmusic.com. URL consultato l'8 ottobre 2010.
  2. ^ Classifiche ufficiali inglesi, su everyhit.com. URL consultato l'8 ottobre 2010.
  3. ^ https://www.discogs.com/Status-Quo-Jealousy/release/3819287

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Rock