Classic Rock (rivista)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Classic Rock
Logo
StatoRegno Unito Regno Unito
Linguainglese
Periodicitàmensile
Generemusica
cultura di massa
Formatomagazine
Fondazione1998
SedeLondra
EditoreFuture plc
DirettoreScott Rowley
ISSN1464-7834 (WC · ACNP)
Sito webwww.classicrockmagazine.com/
 

Classic Rock è una rivista britannica dedicata alla musica rock, pubblicata da Future, che è anche responsabile delle pubblicazioni "gemelle" Metal Hammer e Prog. Sebbene si concentri principalmente sulle band chiave dagli anni '60 ai primi anni '90, la rivista include anche articoli e recensioni di artisti contemporanei e nuove band che ritiene degne di nota.

Nel dicembre 2012 fu poi fondata la versione italiana della rivista con il nome di Classic Rock Lifestyle[1].

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Classic Rock iniziò le pubblicazione nel 1998 come pubblicazione saltuaria della Future plc, per divenire in seguito una delle riviste di musica più vendute nel Regno Unito[2]. Nel settembre 2010 ha pubblicato il suo 150° numero.

L'ex proprietario TeamRock ha acquistato Metal Hammer, Prog e Classic Rock da Future nel 2013[3]. Il 19 dicembre 2016, TeamRock ha chiamato gli amministratori con la perdita di 73 posti di lavoro, dopo aver incontrato difficoltà finanziarie, e ha sospeso la pubblicazione di tutti e tre i titoli[4]. L'8 gennaio 2017, Classic Rock, insieme alle riviste gemelle Metal Hammer e Prog, sono state acquistate dai precedenti proprietari Future Publishing per £ 800.000 che ne hanno ripreso la pubblicazionee[5].

Il 27 marzo 2018, la famiglia delle riviste di musicali di Future, tra cui Classic Rock, hanno cambiato marchio e furono comprese tutte sotto il nome Louder (noto anche come Louder Sound)[6].

Roll of Honour Awards[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2004 la rivista Classic Rock istituì il Classic Rock Roll of Honor Awards. I vincitori dei premi vengono scelti da un apposito comitato di esperti e votati dai lettori della rivista. I vincitori vengono annunciati annualmente all'interno di una apposita manifestazione e presentati nella rivista.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ http://meeting.meiweb.it/la-citta-degli-emergenti/
  2. ^ John Plunkett, Mojo overtakes Q as top-selling music magazine, in The Guardian, London, 11 febbraio 2010. URL consultato il 21 marzo 2021.
  3. ^ John Plunkett, Ex-GMG Radio chief's venture buys Future Publishing titles in £10.2m deal, in The Guardian. URL consultato il 31 agosto 2013.
  4. ^ Jobs lost as rock music media firm Team Rock collapses, in BBC Business, 19 dicembre 2016. URL consultato il 21 marzo 2021.
  5. ^ Mark Sweney, No need to fret: Metal Hammer magazine saved from closure, 8 gennaio 2017. URL consultato il 21 marzo 2021.
  6. ^ Scott Munro, TeamRock rebrands to become Louder, su Louder, 27 marzo 2018. URL consultato il 21 marzo 2021.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Luca Frazzi, Edicola Rock. Riviste musicali italiane, in Le guide pratiche di RUMORE, Torino, Homework edizioni, 2021.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]