Wacky Wheels

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Wacky Wheels
Wwheels.png
Immagine di gioco
Sviluppo Beavis-Soft
Pubblicazione Apogee Software
Ideazione Andy Edwardson, Shaun Gadalla
Data di pubblicazione 17 ottobre 1994
Genere Simulatore di guida
Modalità di gioco Giocatore singolo, Multiplayer
Piattaforma MS-DOS
Supporto CD-ROM
Requisiti di sistema CPU 386, 4MB RAM, VGA
Periferiche di input tastiera, joystick

Wacky Wheels (titolo di lavorazione: Wacky Kart) è un simulatore di guida di stampo arcade per sistemi MS-DOS. Sviluppato da Beavis-Soft e pubblicato da Apogee Software nel 1994, presenta diverse somiglianze con il più celebre Super Mario Kart. Il gioco è attualmente distribuito come shareware.

Modalità di gioco[modifica | modifica wikitesto]

Nella modalità giocatore singolo, dopo avere scelto uno degli otto possibili personaggi (rappresentati da animali) occorre vincere delle gare; durante di esse è possibile utilizzare dei power-up in grado di rallentare gli avversari (bombe, olio, ecc).

Esiste anche la possibilità di giocare multiplayer contro altri avversari umani, gareggiando tradizionalmente oppure, nella modalità Wacky shoot-out, affrontarsi in una specie di deathmatch. Il multiplayer è basato sia su split-screen che tramite collegamento via modem o cavo seriale.

Sviluppo[modifica | modifica wikitesto]

Andy Edwardson e Shaun Gadalla, ideatori del gioco, lavoravano per una compagnia belga chiamata Copysoft; nel tempo libero svilupparono un motore grafico simile al sistema Mode 7 del Super Nintendo. Sia Copysoft che Apogee proposero a Edwardson e a Gadalla un contratto per la creazione di un gioco basato su di esso, ed essi accettarono quello di Apogee; poco tempo prima che Wacky Wheels uscisse, Copysoft fece uscire un gioco molto simile intitolato Skunny Kart: Edwardson, prima di accasarsi per Apogee, aveva infatti dimenticato un floppy disk contenente il codice sorgente del gioco[1]. Le musiche sono state composte da Mark Klem.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ The Apogee FAQ: Section 2.8.9

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]