Violenza al sole - Una estate in quattro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Violenza al sole - Una estate in quattro
Paese di produzione Italia
Anno 1969
Durata 100’
Colore colore
Audio sonoro
Genere drammatico
Regia Florestano Vancini
Soggetto Florestano Vancini
Sceneggiatura Florestano Vancini, Massimo Felisatti, Fabio Pittorru
Fotografia Ennio Guarnieri
Montaggio Mario Morra
Musiche Carlo Rustichelli
Scenografia Luigi Schiaccianoce
Interpreti e personaggi

Violenza al sole - Una estate in quattro è un film del 1969, diretto dal regista Florestano Vancini, che ha curato anche il soggetto e la sceneggiatura. Visto censura: 54145 del 22 luglio 1969.

All’estero è uscito con durata diversa (minore) e con i titoli: “Blow Hot, Blow Cold”, “La partenaire (Laetitia)”, “In den Adern heisses Blut”. [1].

Trama[modifica | modifica sorgente]

Una vicenda sentimentale complessa nella cornice di una vacanza estiva nelle isole al largo della Puglia, che si articola su due coppie: una irregolare ma felice di giovani italiani e l’altra svedese, più matura e legale. Gunnar Lindmark è un professore di psicologia, mentre la moglie Meret ricorda un vecchio amore extraconiugale, cessato a causa della morte del suo amante. Questa crisi scatena la gelosia del professore che uccide il ragazzo italiano. [2].

Produzione[modifica | modifica sorgente]

Il film, con produttore esecutivo Julien Derode, e produttore Turi Vasile per Produzione Cinematografica Intercontinentale (PIC) e distribuito dalla Dear International, è stato girato e ambientato interamente alle Isole Tremiti. [3].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Anica Archivio del Cinema Italiano
  2. ^ www.mymovies.it/dizionario/recensione.asp?id=27673
  3. ^ www.imdb.com/title/tt0063782/
cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema