Vena giugulare

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.


Vene giugulari
Gray558.png
Vene del collo viste da sotto la mandibola
Sistema Apparato circolatorio
Confluisce in Vena anonima


Le vene giugulari sono vene che riportano il sangue carico di anidride carbonica dalla testa al cuore attraverso la vena cava superiore.

Vene giugulari interne ed esterne[modifica | modifica wikitesto]

Ci sono due generi di vene giugulari:

Vi è inoltre un'altra vena giugulare, la vena giugulare anteriore, che drena il sangue proveniente dalla zona sottostante la mascella.

Pressione[modifica | modifica wikitesto]

La pressione della vena giugulare viene misurata indirettamente e può essere utile per individuare disfunzioni del cuore o dei polmoni.

La vena giugulare secondo la cultura moderna[modifica | modifica wikitesto]

Nella cultura popolare della televisione e dei film d'azione ricchi di violenza la vena giugulare viene spesso confusa con la carotide o con le arterie che irrorano la parte centrale del collo e viene identificata come la causa dei forti spruzzi di sangue fuoriuscenti dalle vittime di sgozzamenti o gravi ferite sulla parte centrale del collo, nei pressi del pomo d'Adamo. Inoltre la vena giugulare è solitamente il principale bersaglio dei vampiri, dato che tale vena si trova in una posizione particolarmente adatta per mordere e succhiare il sangue.

La vena giugulare si ricorda storicamente anche perché l'arciduca Francesco Ferdinando d'Asburgo-Este venne colpito a morte da una pallottola proprio sulla vena giugulare e questa fu una concausa per l'inizio della prima guerra mondiale.