Foro giugulare

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Foramenjugulare.PNG

Il foro giugulare, chiamato anche foro lacero posteriore è un'ampia apertura sita nella base del cranio dietro al canale carotideo. Esso è composto dalle incisure giugulari poste sulla parte posteriore della rocca petrosa dell'osso temporale anteriormente, e sul margine anteriore dell'osso occipitale posteriormente. Generalmente il foro destro è più grande rispetto a quello sinistro.

Significato fisiologico[modifica | modifica wikitesto]

Il foro giugulare è suddiviso in due porzioni dalle spine giugulari, due piccoli rilevi presenti sulle incisure giugulari.

  • la porzione antero-mediale, più piccola, dà passaggio al nervo glossofaringeo (IX).
  • la porzione postero-laterale (o porzione giugulare propriamente detta), è la parte più arretrata ed ampia e trasmette il seno sigmoideo, che attraversato il foro diventa la vena giugulare interna, alcune branche meningeali delle arterie occipitali e faringea ascendente. Questa porzione è attraversata inoltre dal nervo vago (X) e nervo accessorio (XI).

Rilevanza clinica[modifica | modifica wikitesto]

Un trauma o l'ostruzione del foro lacero posteriore può causare la Sindrome di Vernet (o appunto sindrome del foro giugulare)

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

anatomia Portale Anatomia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di anatomia