Seno etmoidale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Seni etmoidali
Anatomia del Gray subject #36 154
MeSH Ethmoid+Sinus
A04.531.621.267
Dorlands/Elsevier c_19

I seni etmoidali, o cellule etmoidali, o cellette etmoidali o labirinti etmoidali sono scavate nelle masse laterali dell'etmoide, sono generalmente in numero superiore a dieci, hanno nel complesso una forma a parallelepipedo e sono suddivise in anteriori e posteriori. Risultano incuneate tra le cavità nasali, di cui costituiscono una parte della porzione laterale, sono al di sotto dell'osso frontale, anteriormente all'osso sfenoide e al di sopra della mascella. Alla vista sono simili a cellette a nido d'ape, anche se sono di forma e dimensioni irregolare, le pareti, molto sottili, sono formate da tessuto osseo compatto di tipo lamellare. La vascolarizzazione arteriosa è fornita dall'arteria sfenopalatina, e dall'arteria etmoidale, il sistema venoso drena nella vena oftalmica e nel plesso pterigoideo e il circolo linfatico afferisce ai linfonodi della fossa pterigomascellare, della catena giugulare interna e ai linfonodi prevertebrali. All'innervazione provvede la prima branca del trigemino.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Luciano Fonzi, Anatomia Funzionale e Clinica dello Spancnocranio, Ed. Edi Ermes, ISBN 887051238-X

Immagini[modifica | modifica wikitesto]