Transistor Darlington

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando Darlington, vedi Darlington_(disambigua).
Diagramma circuitale di una coppia Darlington

In elettronica, un transistor Darlington (spesso chiamato anche coppia Darlington) è un transistor composito costituito da due transistor a giunzione bipolari in cascata. La caratteristica principale di questa configurazione è l'elevatissimo guadagno in corrente (indicato con β o hFE), pari al prodotto dei guadagni in corrente dei singoli transistor; i transitor Darlington possono essere realizzati mediante componenti discreti oppure integrati.

Sono realizzati anche a gruppi, riuniti in un unico package.

Impiego[modifica | modifica wikitesto]

Solitamente i transistor Darlington vengono usati come interruttori in un ampio range di tensione e corrente, nelle versioni di potenza possono pilotare relè, solenoidi e motori in corrente continua e passo-passo (step motor). Erano azionati da questo tipo di transistor i solenoidi preposti a "sparare" gli aghi, nelle testine di stampa in questa tecnologia. Inoltre, grazie alla loro elevata potenza, e la bassa potenza richiesta per il pilotaggio, vengono impiegati negli amplificatori audio ad alta potenza sonora.

I principali difetti della configurazione Darlington possono essere così schematizzati:

  • la velocità di commutazione è ridotta, a causa del fatto che durante il progressivo spegnimento del primo transistore la sua corrente di emettitore continua ad essere a lungo sufficientemente alta da tenere in zona attiva il secondo
  • la caduta di tensione tra base ed emettitore è elevata, circa doppia rispetto a quella di un transistor tradizionale
  • la tensione minima tra collettore ed emettitore è maggiorata dalla caduta tra base ed emettitore del secondo transistore, producendo una elevata potenza da dissipare, e temperature più elevate

Fra i pregi è da ricordare l'elevata resistenza d'ingresso.