Timeslaughter

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Timeslaughter
Titolo originale Timeslaughter
Sviluppo Bloodlust Software
Pubblicazione Bloodlust Software
Data di pubblicazione ColoredBlankMap-World-10E.svg 1996
Genere Picchiaduro a incontri
Modalità di gioco Singleplayer, Multiplayer (2 giocatori simultaneamente)
Piattaforma MS-DOS

Timeslaughter è un videogioco sviluppato e pubblicato dalla Bloodlust Software, e presenta alcune caratteristiche presenti in Time Killers. È scaricabile dal sito ufficiale del gioco.

È in corso di sviluppo il sequel Timeslaughter II, la cui data di uscita è indefinita.

Storia[modifica | modifica sorgente]

William Spade, uno scienziato, sta costruendo una macchina del tempo, ma proprio quando la macchina è vicina alla conclusione, 4 membri di una strana e malefica setta di demoni, chiamata Takar (i cui componenti sono Staine, The Dreg, The Surgeon e The Butcher) vengono a prendersi la macchina del tempo. Blade rifiuta, e come conseguenza viene torturato dai 4 della Takar, perdendo l'occhio sinistro e le braccia, perciò è costretto ad attivate la sua macchina del tempo con il proprio naso, nonostante sia ancora incompleta. Ciò rimanda i 4 membri della Takar da dove erano venuti, ma causa anche un disastro cronologico. Come conseguenza, dei potenti guerrieri venuti da diverse ere vengono teletrasportati nel presente attuale, mentre Spade ricostruisce il suo corpo con arti bionici, rinominandosi Portal, ormai pronto a vendicarsi.

Personaggi utilizzabili[modifica | modifica sorgente]

  • Ug: un uomo del Neaderthal. (50002 a.C.)
  • Spice: una prostituta violenta americana. (1997)
  • Savage: un lottatore che soffre della Sindrome di Tourette. (2189)
  • Chi: guardiano cinese. (500 a.C.)
  • Pierre: artista francese. (1528)
  • Mojumbo: cannibale proveniente da Haiti. (1752)
  • Lazarus: dottore scozzese disperso in un'isola. (1956)
  • Vlad: è un chiaro riferimento al Conte Dracula, Vlad III Dracula. (1450)
  • Jinsoku: cieco dalla nascita, usa delle lame d'ascia alle braccia come armi. (1327)
  • Asylum: paziente di un manicomio in Australia. (2043)
  • Portal: in origine William Spade, ora ricostruito e pronto a vendicarsi della Takar. È il boss finale del gioco.
  • Staine: leader della Takar. Per affrontarlo, bisogna sconfiggere tutti gli avversari prima di Portal, finendoli tutti con la propria Finisher Move. Il suo è uno stage speciale, perché si svolge su una mano di Ratchkar, il dio dei Takar.
  • Ravage: in realtà egli è Savage, ricostruito dalla Takar.
  • Buddy: un umano diventato ritardato visto l'eccesso di videogiochi violenti. A causa di questa specie di mutazione ha adesso una testa enorme.

TimeSlaughter Lost[modifica | modifica sorgente]

Timeslaughter Lost è una versione alternativa del gioco normale. Rispetto ad esso, sono presenti dei cambiamenti assenti nel primo Timeslaughter: ritratti differenti, nuovi colori alternativi e stage diversi. È anche esso scaricabile.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Timeslaughter official homepage

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi