The Triumph of Time and Truth

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Georg Friedrich Händel.

The Triumph of Time and Truth HWV 71 è un oratorio di Georg Friedrich Händel, riveduto tre volte nel corso della storia.

Nel 1707 Händel compose un oratorio in italiano dal titolo Il trionfo del tempo e del disinganno, catalogato come HWV 46a. Nel 1737 il compositore rivedette e ampliò il lavoro, creando Il trionfo del tempo e della verità HWV 46b. Nel 1757 Händel ampliò ulteriormente la composizione, la tradusse in inglese e la rinominò The Triumph of Time and Truth HWV 71.

Il trionfo del tempo e del disinganno HWV 46a[modifica | modifica sorgente]

Händel compose il suo primo oratorio su libretto del cardinale Benedetto Pamphilj. Il lavoro, consistente in due sezioni, venne ultimato nella primavera del 1707 e debuttò a Roma l'estate seguente.

Il trionfo del tempo e della verità HWV 46b[modifica | modifica sorgente]

Trent'anni dopo, Händel rimise mano al lavoro aggiungendo una nuova sezione. L'oratorio venne rappresentato il 23 marzo 1737, cui seguirono tre repliche nello stesso anno e un'ulteriore rappresentazione nel 1739.

The Triumph of Time and Truth HWV 71[modifica | modifica sorgente]

Benché Jephtha, del 1751, sia considerato l'ultimo oratorio di Händel, una nuova versione del Trionfo venne ultimata nel marzo 1757. Il libretto venne tradotto in inglese, probabilmente da Thomas Morell, e l'oratorio venne di nuovo ampliato. Nel 1757 la salute di Händel iniziava a declinare, quindi il suo contributo alla nuova versione fu molto limitato. Lo spartito venne probabilmente assemblato, nella forma che oggi conosciamo, da John Christopher Smith.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica