The Gray Race

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
The Gray Race
Artista Bad Religion
Tipo album Studio
Pubblicazione 27 febbraio 1996
Durata 41 min : 22 s
Dischi 1
Tracce 16
Genere Punk rock
Melodic hardcore punk
Hardcore punk
Etichetta Atlantic Records
Produttore Ric Ocasek
Registrazione ottobre e novembre 1995, Electric Lady Studios, New York
Bad Religion - cronologia
Album precedente
(1995)
Album successivo
(1997)

The Gray Race, nono album dei Bad Religion pubblicato nel 1996, è il primo dopo l'abbandono della band da parte di Brett Gurewitz.

Il gruppo è ormai comandato da Greg Graffin. Il leader dei Bad Religion firma quasi tutti i pezzi che comunque non si discostano molto da quelli di Stranger than Fiction, anche se i suoni appaiono più curati e più nitidi, senza perdere la loro energia.

Forse rispetto al lavoro precedente si può cogliere una più marcata vena malinconica (Victory, The Streets of America, Empty Causes), tuttavia la band dà come sempre il suo meglio quando ci mette energia, come in Punk Rock Song, considerata una delle migliori canzoni dei Bad Religion.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. The Gray Race - 2:06 - (Graffin, Baker)
  2. Them and Us - 2:50 - (Graffin)
  3. A Walk - 2:14 - (Graffin)
  4. Parallel - 3:19 - (Graffin)
  5. Punk Rock Song - 2:27 - (Graffin)
  6. Empty Causes - 2:51 (Graffin)
  7. Nobody Listens - 1:57 - (Graffin, Baker)
  8. Pity the Dead - 2:56 - (Graffin)
  9. Spirit Shine - 2:11 - (Graffin, Baker)
  10. The Streets of America - 3:48 - (Graffin, Baker)
  11. Ten in 2010 - 2:22 - (Graffin)
  12. Victory - 2:36 - (Graffin)
  13. Drunk Sincerity - 2:13 - (Graffin)
  14. Come Join Us - 2:03 - (Graffin)
  15. Cease - 2:35 - (Graffin)

Singoli collegati[modifica | modifica wikitesto]

  1. A Walk
  2. Punk Rock Song (CD), che contiene le inedite The Dodo (Graffin-Baker) e Universal Cynic (Graffin)
  3. Punk Rock Song (Vinyl)
  4. The Streets Of America

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Punk Portale Punk: accedi alle voci di Wikipedia che parlano di musica punk