Melodic hardcore punk

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Melodic hardcore punk
Origini stilistiche Hardcore punk
Skate punk
Pop punk
In alcuni casi:
Ska punk
Origini culturali Nasce negli anni ottanta in California, Stati Uniti come derivazione melodica dell'hardcore punk[1].
Strumenti tipici Voce
Chitarra
Basso
Batteria
Popolarità Divenne uno dei sottogeneri più popolari e mainstream del punk rock a partire dai fine anni ottanta all'interno dell'emergente punk revival, assieme ad altri generi tendenzialmente commerciali come il pop punk o lo ska punk.
Generi correlati
Punk rock - Hardcore punk - Skate punk - Pop punk - Ska punk - Punk revival
Categorie correlate

Gruppi musicali melodic hardcore punk · Musicisti melodic hardcore punk · Album melodic hardcore punk · EP melodic hardcore punk · Singoli melodic hardcore punk · Album video melodic hardcore punk

Il melodic hardcore punk (o in italiano hardcore melodico[1]) è un sottogenere dell'hardcore punk che unisce la velocità e la potenza di quest'ultimo a una maggiore dose di melodia, e quindi l'introduzione di sonorità tipicamente pop punk.

Il genere può essere considerato in parte come uno skate punk di stampo melodico[da chi?]. Skate punk che negli anni ottanta non connotava alcuna presenza melodica, ma che negli anni novanta, con la particolare commercializzazione di alcuni generi di punk rock, venne reso più melodico. In questo senso, melodic hardcore punk e skate punk sono spesso due generi affini.[senza fonte]

Storia[modifica | modifica sorgente]

Il genere affonda le proprie radici nella scena hardcore punk californiana, ed in particolar modo nella Los Angeles nei primi anni ottanta.

Un complesso seminale furono i Circle Jerks, che contribuirono a gettare le basi del genere già qualche anno prima dei Bad Religion, con Group Sex del 1980[1]. Tuttavia il disco più importante per la genesi dell'hardcore melodico è solitamente considerato No Control dei californiani Bad Religion[2], che differiva dai precedenti How Could Hell Be Any Worse? e Suffer per la maggiore presenza di melodia[2].

Il genere cominciò a crescere di popolarità soprattutto durante la seconda metà degli anni ottanta, nei quali sorsero diverse band che caratterizzeranno poi la scena più popolare di questa corrente come The Offspring, Pennywise, NOFX e Bad Religion[3].

Il vero e proprio boom del genere sotto il profilo commerciale, iniziò soprattutto dai primi anni novanta in poi, attraverso l'ondata del punk revival e a etichette fondamentali come la Epitaph Records[1], fondata e gestita dall'originario chitarrista dei Bad Religion Brett Gurewitz, e la Fat Wreck Chords di Fat Mike, leader dei NOFX.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c d storiadellamusica.it - L'hardcore (capitolo 3: hardcore melodico)
  2. ^ a b Federico Guglielmi, ROCK: i 500 dischi fondamentali. Giunti. Prato. 2007. pag. 46
  3. ^ (EN) Punk revival, Allmusic.com. URL consultato il 09-01-2010.
punk Portale Punk: accedi alle voci di Wikipedia che parlano di musica punk