The Process of Belief

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
The Process of Belief

Artista Bad Religion
Tipo album Studio
Pubblicazione 22 gennaio 2002
Durata 37 min : 10 s
Dischi 1
Tracce 14
Genere Melodic hardcore punk
Hardcore punk
Etichetta Epitaph Records
Produttore Brett Gurewitz, Greg Graffin
Registrazione Westbeach Recorders, Hollywood, California, Stati Uniti, 2001
Bad Religion - cronologia
Album precedente
(2000)
Album successivo
(2000)

The Process of Belief è un album dei Bad Religion uscito nel 2002.
È il primo album punk rock dei Bad Religion che segna il ritorno alla Epitaph Records dalla pubblicazione di Stranger than Fiction del 1994 e di Brett Gurewitz alla chitarra. La presenza di quest'ultimo riconduce la band su livelli comparabili a No Control e Suffer, ma con un sound decisamente più pulito.

Il disco alterna canzoni più prettamente punk ad altre più rock, anche se in alcuni brani vengono introdotti lievi elementi di elettronica o altri espedienti (come l'intermezzo in Bored And Extremely Dangerous) divenuti ormai comuni agli ultimi Bad Religion. Come tipico della band, le canzoni riguardano tematiche impegnate quali la lotta alla violenza, alle ingiustizie sociali e ad altri drammi dei tempi moderni.

Tracce[modifica | modifica sorgente]

  1. Supersonic - 1:46 - (Gurewitz) mp3
  2. Prove It - 1:14 - (Graffin)
  3. Can't Stop It - 1:09 - (Gurewitz)
  4. Broken - 2:54 - (Gurewitz)
  5. Destined For Nothing - 2:35 - (Graffin)
  6. Materialist - 1:53 - (Graffin)
  7. Kyoto Now! - 3:19 - (Graffin)
  8. Sorrow - 3:21 - (Gurewitz) mp3
  9. Epiphany - 3:59 - (Graffin)
  10. Evangeline - 3:10 - (Gurewitz)
  11. The Defense - 3:53 - (Gurewitz)
  12. The Lie - 2:18 - (Graffin)
  13. You Don't Belong - 2:49 - (Gurewitz)
  14. Bored And Extremely Dangerous - 3:25 - (Graffin)

Singoli collegati[modifica | modifica sorgente]

  1. Broken che contiene l'inedita Shattered Faith (Graffin) 3:25

Formazione[modifica | modifica sorgente]

Punk Portale Punk: accedi alle voci di Wikipedia che parlano di musica punk