Steyr AUG

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Steyr AUG
AUG A1 508mm 04.jpg
Steyr AUG A1 con canna da 508 mm (20 in)
Tipo vedi varianti
Origine Austria Austria
Impiego
Utilizzatori vedi utilizzatori
Conflitti
Produzione
Progettista Horst Wesp, Karl Wagner, Karl Möser
Data progettazione anni ‘70
Costruttore Steyr Mannlicher
Thales Australia, Lithgow Facility
SME Ordnance
Date di produzione 1978 – in produzione[1]
Entrata in servizio 1978
Varianti vedi varianti
Descrizione
Peso
  • 3,6 kg (Standard)
  • 3,3 kg (Carbine)
  • 3,2 kg (Subcarbine)
  • 3,9 kg (H-BAR)
  • 3,3 kg (Para)[1]
Lunghezza
  • 790 mm (Standard)[1]
  • 690 mm (Carbine)
  • 630 mm (Subcarbine)
  • 900 mm (H-BAR)
  • 665 mm (Para)[1]
Lunghezza canna
  • 508 mm (Standard)[1]
  • 407 mm (Carbine)
  • 350 mm (Subcarbine)
  • 621 mm (H-BAR)
  • 420 mm (Para)[1]
Calibro
  • 5,56 mm
  • 9 mm
Munizioni
Azionamento operato a gas, otturatore rotante
Cadenza di tiro 650 colpi al minuto[2]
Velocità alla volata 972 m/s
Tiro utile 300 – 500 m
Gittata massima 2.700 m
Alimentazione
  • 5,56 × 45 mm: caricatori da 30 o 42 colpi[1]
  • 9 × 19 Parabellum: caricatori Steyr MPi69 da 25 o 32 colpi[1]
Organi di mira ottica Swarovski da 1,5 ingrandimenti, mire metalliche

World Guns.ru[3]

voci di armi da fuoco presenti su Wikipedia

L’AUG è un fucile d’assalto bullpup austriaco prodotto dalla Steyr Mannlicher GmbH & Co KG, camerato in versione standard per il proiettile 5,56 × 45 mm NATO. Il nome dell’arma è l’acronimo di Armee Universal Gewehr (fucile universale per esercito). L’arma fu progettata in modo da poter essere facilmente adattata a qualunque situazione: il risultato è un fucile modulare adatto a pressoché qualsiasi ruolo. Il fucile venne adottato dall’esercito austriaco nel 1977 con la denominazione StG 77[4] rimpiazzando così il vecchio StG 58 in calibro 7,62 mm NATO (basato sul progetto del FAL)[5]. Il fucile è adottato al momento dalle forze armate di svariati paesi, tra cui Argentina, Australia, Nuova Zelanda, Bolivia, Ecuador, Irlanda, Lussemburgo, Arabia Saudita, Tunisia e Pakistan.

Caratteristiche[modifica | modifica sorgente]

Steyr AUG A2 (canna da 407 mm) con scine MIL-STD-1913.

Il fucile non presenta un selettore di fuoco, ma un grilletto progressivo Wimmersperg Spz-kr: se portato a metà corsa, l’arma sparerà a colpo singolo, a fine corsa in fuoco automatico[6]. Quando la sicura è inserita, il grilletto è disabilitato. Alcune versioni dell’arma presentavano un sistema che permetteva di interrompere la corsa del grilletto alla posizione di fuoco automatico[7].

Il fucile è alimentato tramite caricatori a doppia colonna in polimero ultraresistente trasparenti. La versione mitragliatrice leggera sfrutta caricatori appositi da 42 colpi invece che 30. I caricatori dell’AUG sono impiegati anche nel FALMP III Type 2 argentino (sostanzialmente un FAL prodotto in Argentina).

È presente, integrata nel astello, una maniglia di trasporto che funge anche da supporto per lo Swarovski Optik da 1,5 ingrandimenti[6]. Il reticolo è costituito da un semplice anello nero con un rangefinder realizzato in maniera tale che un uomo alto 1,80 m e posto a 300 m lo occupi interamente, permettendo in tal modo al tiratore di stimare accuratamente la distanza. L’ottica non può essere tarata per una distanza diversa da 300 m, ma regolato unicamente in alzo e deriva: in questo modo qualunque bersaglio situato tra gli 0 e i 300 m è facilmente puntabile. Il fucile presenta anche un semplice sistema di mire metalliche (fornite di indicatori al trizio per un migliore puntamento notturno) montate sopra l’ottica, nel caso il sistema di puntamento principale finisca fuori uso. Per poter montare altri accessori, nel 1997 venne messo in produzione un Castello munito di scina Picatinny.

Il fucile è consegnato con quattro caricatori, chiusura per la canna, otturatore per sinistrorsi, adattatore per sparare colpi a salve, kit di pulizia, cinghia e una baionetta (che può essere la M7 americana o la KCB-77 M1 tedesca).

Modularità[modifica | modifica sorgente]

Soldato australiano equipaggiato con un Austeyr F88S, dotato di lanciagranate M203 e sistema di puntamento ACOG.

Il fucile è completamente ambidestro[6]. L’arma può essere utilizzata da un operatore mancino semplicemente sostituendo un otturatore destro con uno sinistro e coprendo la porta di eiezione sul lato destro dell’arma.

Le varianti includono modelli con canne standard (508 mm), canne compact (350 mm), canne carbine (da 407 mm) e canne LMG (da 621 mm)[6].

I fucili che montano canne da 407 mm e 508 mm possono montare anche un lanciagranate sottocanna. Inoltre, le canne da 508 mm ad uso militare escono di fabbrica con l’attacco per la baionetta. La fabbrica, per le canne da 508 mm, garantisce due possibili forniture: la prima che comprende solo la canna militare, la seconda che comprende un lanciagranate integrato che può essere impiegato come arma a se stante montando uno spessore per la spalla in fondo alla canna da 5,56 mm.

Funzionamento[modifica | modifica sorgente]

Soldato austriaco equipaggiato con la variante standard dell’AUG.

L’otturatore rotante presenta una chiusura a sette perni e viene sbloccato mediante un perno sul corpo dell’otturatore e una guida scavata sul lato del porta-otturatore. L’otturatore comprende un estrattore che funge contemporaneamente da ottavo blocco e da un eiettore a molla.

Il cilindro per i gas è fuori asse rispetto alla canna sulla destra (verso il basso). Il sistema impiegato è quello di pistone a corsa corta. L’arma impiega una valvola per i gas a tre posizioni:

  • Operazioni standard (marcata con un piccolo punto).
  • Operazioni in condizioni di pulizia non ottimale (marcata con un punto grande).
  • Lancio di granate (contrassegnata con GR).

Il meccanismo di sparo dell’AUG è situato all’interno del calcio, vicino alla spalla dell’operatore. Il meccanismo è realizzato interamente in plastica (ad eccezione della molla e dei perni) e si trova all’interno di un alloggiamento in plastica posto tra il caricatore e il fondo dell’arma. Durante il fuoco il gruppo otturatore scorre sopra l’alloggiamento riposizionando il percussore. Data la distanza del grilletto dal meccanismo di fuoco, la pressione viene trasmessa tramite un meccanismo che scorre accanto al caricatore.

Realizzazione[modifica | modifica sorgente]

Un soldato austriaco con il suo AUG.

La canna a cambio rapido dell’AUG è prodotta dalla sezione GFM-GmbH della Steyr, con cromatura di buona parte delle componenti per incrementare la durata del pezzo e la resistenza alla corrosione. La rigatura della canna standard è di 1:9 (228 mm). La canna si fissa al castello tramite un sistema con 8 perni ed è dotata di una maniglia pieghevole che aiuta la procedura di sostituzione. Le canne più corte possiedono un grip verticale fisso.

Il castello è ricavato da un’estrusione di alluminio rinforzata in acciaio[6]. Contiene gli agganci per la canna e le guide per le parti mobili. La leva di armamento si trova sul lato sinistro del Castello ed è collegata alla guida sinistra del porta otturatore: è anche dotata di un meccanismo che permette di armare l’arma manualmente (ovvero senza rilasciare bruscamente la leva) in modo da evitare il rumore prodotto dallo scorrimento[6][8]. Un dispositivo hold open mantiene l’otturatore aperto quando l’ultimo colpo viene sparato[8]. L’AUG non ha un pulsante di rilascio otturatore (a differenza dell’M16 americano o nuovo HK416 tedesco), Quindi la leva di armamento deve essere azionata per rilasciare l’otturatore dopo l’inserimento del caricatore.

La calciatura del fucile è realizzata in Poliammide-66 rinforzato con fibra di vetro. La guardia del grilletto è larga in modo da permettere il fuoco anche indossando guanti invernali[6]. Il grilletto è collegato permanentemente all’impugnatura assieme ai perni. Subito dietro si trova il perno che tiene uniti calcio e castello dell’arma. Il rilascio caricatore è situato subito dietro l’alloggiamento del caricatore. Sopra il caricatore si trovano le due finestre per l’espulsione dei bossoli, una delle quali (a seconda del tiratore, destrorso o sinistrorso) sempre chiusa tramite una placca in plastica. Il calcio contiene il percussore e la parte terminale del percorso di scorrimento dell’otturatore. Sotto la copertura in gomma per la spalla si trova una cavità contenente il kit di pulizia.

Varianti[modifica | modifica sorgente]

Steyr AUG A1 (canna da 407 mm)
Steyr AUG A3
Steyr AUG 9 mm

Esiste una variante semiautomatica dell’arma, conosciuta come AUG P, disponibile per il mercato civile. Presenta una canna accorciata (407 mm) e un otturatore che non permette in alcun modo la modifica per rendere l’arma automatica. L’arma è inoltre dotata di un mirino di precisione diverso dalla variante militare.

La variante mitragliatrice leggera (chiamata AUG LMG) può essere modificata per sparare da otturatore aperto .

Basata sull’AUG, la Steyr ha sviluppato anche una versione 9 mm dell’arma. L’arma presenta un compensatore, una leva di armamento dalla forma diversa e un sistema di modifica dell’alloggiamento caricatore che permette di inserire i caricatori MPi69 (o alternativamente quelli della TMP) da 9 mm. È disponibile in commercio il kit (composto di canna, otturatore, adattatore per il caricatore e caricatore) per convertire la versione standard in 5,56 mm in quella 9 mm.

Di seguito tutte le varianti dell’AUG:

  • AUG A0: versione standard introdotta nel 1978.
  • AUG A1: versione migliorata introdotta nel 1982. Disponibile in colorazione nera o verde oliva[9].
  • AUG A2: simile alla variante A1, ma doatata di leva di armament semplificata e mirino ottico rimpiazzabile con scina Picatinny[9].
  • AUG A3: simile al modello A2, senza mirino ottico (sostituito dalla scina Picatinny) e con rilascio otturatore esterno[10].
  • AUG A3 SF (o AUG A2 Commando): variante che combina le caratteristiche del modello A2 con quelle del modello A3, con scine Picatinny su mirino ottico e castello e rilascio otturatore esterno[11]. È stato adottato dalla forze speciali austriache nel 2007[12].
  • AUG A3 SA USA: variante semiautomatica con canna da 407 mm appositamente prodotta per il mercato civile statunitense nel 2009[13][14].
  • AUG P: variante semiautomatica del modello A1 con canna da 407 mm.
  • AUG P Special Receiver: simile all’AUG P, ma dotata di scina Picatinny sul lato superiore del castello.
  • AUG Para (AUG SMG o AUG 9 mm): camerato per il 9 × 19 mm Parabellum e prodotto a partire dal 1988[1]. Differisce dal modello A1 per canna, otturatore, caricatore e alloggiamento caricatore[15]. È stato per qualche tempo disponibile il kit di conversione per questo modello[16].
  • AUG A3 Para XS: variante in 9 mm della versione A3, analoga alla versione Para. Presenta una canna da 325 mm e un sistema di scine Picatinny[17].
  • AUG M203: variante adattata per montare il lanciagranate M203 sotto la canna.
  • AUG LSW (Light Support Weapon): una famiglia di AUG modificati per soddisfare la richiesta di mitragliatrice leggere.
    • AUG H-BAR (Heavy-Barreled Automatic Rifle): versione con canna pesante per uso come mitragliatrice leggera.
    • AUG LMG (Light Machine Gun): variante basata sull’H-BAR, con sistema di sparo da otturatore aperto e ottica a 4 ingrandimenti.
    • AUG LMG–T: versione modificate della LMG, con il sistema di scine del modello P Special Receiver.
  • AUG H-BAR–T: variante da tiratore scelto, equipaggiata con ottica Kahles ZF69 6x42.
  • AUG Z: variante semiautomatica, simile al modello A2, intesa per l’uso civile.
  • AUG SA: variante semiautomatica della versione A1, costruita per il mercato civile Americano (prima del divieto di importazione del 1989).
  • USR: versione del modello A2 appositamente realizzata con accorgimenti che la rendessero compatibile con il nuovo Automatic Weapon Ban. La differenza più grande è la mancanza di un soppressore di fiamma.

AUG Australiani[modifica | modifica sorgente]

Soldato australiano armato con un’Austeyr F88S.
Soldato australiano armato di AUG.
Fuciliere del 2º Battaglione del Royal Australian Regiment armato con un F88 Austeyr
  • F88 Austeyr: la versione australiana dell’AUG A1. La nuova versione include l’attacco per la baionetta, la rigatura 1:7 dell’M16 A2 e un sistema che se attivato blocca la possibilità di fuoco automatico dell’arma, impedendo la selezione della modalità tramite selettore. L’AUG venne adottato dall’esercito australiano a seguito di una competizione, in cui il fucile austriaco ebbe la meglio su quello che sarebbe poi diventato il Bushmaster M17S. Altre modifiche australiane includono l’attacco per la baionetta e una rigatura 1:7 (come quella dell’M16A2 americano) ottimizzata per le munizioni standard SS109/M855 NATO da 62 grani. L’AUG vinse la competizione per l’adozione con quel prototipo che sarebbe poi divenuto il Bushmaster M17S. Le armi sono prodotte dalla Thales Australia di Lithgow[18].
  • F88C Austeyr: versione carabina dell’F88, con canna da 407 mm. Viene generalmente fornita all’equipaggio dei carri o come arma da difesa personale (PDW).
  • F88S A1 Austeyr: variante dell’Austeyr F88 con scina Picatinny da 20 mm al posto del mirino ottico standard, che permette l’attacco di altri dispositive di puntamento.
  • F88S A1C: variante ibrida tra F88 e F88C.
  • F88 GLA: variante per l’esercito australiano con un lanciagranate M203, ma priva di attacco per la baionetta e dell’impugnatura anteriore.
  • F88T: l’ADI ha sviluppato una versione dell’AUG camerato per il .22 Long Rifle, destinata ai campi di addestramento dell’esercito australiano. L’arma permette una modalità di addestramento alternativo, con munizioni a basso costo e possibilità di utilizzo in poligoni in cui le munizioni standard potrebbero causare ferimenti o incidenti di vario tipo[18].
  • F88S A2: miglioramento dello standard A2 per le truppe oltreoceano (Afghanistan e Iraq in particolare). I miglioramenti includono un sistema di gas migliorato, intercambiabilità con le munizioni statunitensi, finestra di espulsione più larga, scina Picatinny superiore più lunga, diversi sistemi di mira metallici e una scina Picatinny inferiore per accessori secondari. L’arma viene fornita in colorazione kaki per una minore visibilità in ambienti desertici[19].
  • DSTO AICW (Defense, Science & Technology Organisation Advanced Individual Combat Weapon): arma sperimentale che tentava di combinare la canna, l’azione e il caricatore dell’Austeyr F88 con un rivestimento che ospitasse un lanciagranate multicolpo da 40 mm integrato.
  • EF88 Austeyr: parte del Progetto LAND 125 Soldier Combat System, l’EF-88 è un miglioramento notevole del vecchio F88 A2. I test finali sono fissati per l’ultimo periodo del 2013. I miglioramenti consistono in:
  1. Scina Picatinny superiore più lunga e presenza di scine addizionali su tre lati della canna.
  2. La corsa del grilleto è stata ridotta di 15 mm.
  3. Impugnatura anteriore modulare.
  4. Canna flottante.
  5. Leva di armamento pieghevole.
  6. Calcio migliorato per l’ergonomia.
  7. Possibilità di incorporare architetture elettroniche per l’arma.
  8. Lanciagranate da 40 mm a caricamento laterale.
  9. Nuovo sistema elettronico KORD RIC della Thales[19][20][21].
  • F90: nel Giugno 2012 la Thales presentò all’esposizione di Parigi la variante da esportazione dell’EF88, denominate F90. La modifiche principali includono una scina sul lato inferiore dell’arma, scine laterali rimovibili, compatibilità (opzionale) con i caricatori STANAG, un peso ridotto (con una base di 3,25 kg) e la modifica della guardia del grilletto così da poter essere impiegata come impugnatura anteriore. L’arma si presenta sotto tre varianti principali:
    • Granatiere e tiratore scelto: con canna da 508 mm.
    • CQB: con canna corta da 360 mm[22].

Cloni[modifica | modifica sorgente]

  • MSAR STG-556 : presentato allo SHOT Show 2007, prodotto dalla Microtech Small Arms Research, l’arma è una variante della versione A1, con l’introduzione di un sistema di hold open simile a quello dell’M16 americano. La variante è disponibile sia in versione civile che militare[8][23].
  • TPD USA AXR: mostrata per la prima volta allo SHOT Show del 2007, prodotta dalla Tactical Products Design Inc., questa variante semiautomatica era destinata tanto al mercato civile quanto a quello militare. È alimentata dai caricatori NATO standard[24], e non presenta il classico mirino AUG, ma una scina Picatinny integrata[25].
  • Type 68[26][27]: copia realizzata a Taiwan. L’arma presenta mire metalliche invece del classico mirino ottico. L’arma non è mai entrata ufficialmente in servizio[28][29].

Utilizzatori[modifica | modifica sorgente]

  • Argentina Argentina: rimpiazzo per l’M16A2[30].
  • Australia Australia: in servizio dal 1989 (soprattutto nelle sue varianti)[31]. La prima unità in assoluto a ricevere il nuovo F88 fu il 6º Battaglione del Royal Australian Regiment (RAR) nel Gennaio del 1989[32].
  • Austria Austria: arma standard per l’esercito austriaco, con la nomenclatura militare StG 77[4] Also used by EKO Cobra.[33].
  • Bolivia Bolivia[26].
  • Brasile Brasile: utilizzato dalla Agência Brasileira de Inteligência dal Novembre del 2011[34].
  • Bulgaria Bulgaria: utilizzato solo dalle unità anti-terrorismo[35].
  • Camerun Camerun[26].
  • Croazia Croazia: utilizzato dalle forze speciali[36].
  • Gibuti Gibuti[37].
  • Ecuador Ecuador[26].
  • Gambia Gambia[26].
  • Hong Kong Hong Kong: la variante A1 è in uso ad alcuni reparti speciali dell’HKPD[senza fonte].
  • Indonesia Indonesia[38].
  • Irlanda Irlanda: il fucile fu scelto nel 1988 per rimpiazzare il FAL nelle forze di difesa irlandesi. I ranger utilizzano le varianti A2 e A3[39][40][41].
  • Italia Italia: Gruppo di intervento speciale, 1º Reggimento carabinieri paracadutisti "Tuscania"[42], 4º Reggimento Alpini Paracadutisti Rangers.
  • Kazakistan Kazakistan: in dotazione ai team SWAT[43].
  • Lussemburgo Lussemburgo: fucile standard per l’esercito. La versione H-BAR è utilizzata solo in alcuni reparti specializzati[44]. La Polizia del Gran Ducato ha in dotazione la variante A2[45].
  • Malesia Malesia: costruito su licenza dalla SME Ordnance[46]. La produzione in Malesia è cominciata nel 1991[47] con una produzione congiunta con Steyr a partire dal 2004[48][49]. Problemi legali sorsero quando la Malesia decise di abbandonare la produzione in cooperazione con la Steyr[50].
  • Marocco Marocco[26][37].
  • Paesi Bassi Paesi Bassi[1]
  • Nuova Zelanda Nuova Zelanda: in servizio dal 1988. Le prime 5.000 armi vennero consegnate dalla Steyr. La maggior parte delle armi che sono in servizio al momento sono degli Austeyr F88[51].
  • Oman Oman[26][41].
  • Pakistan Pakistan: in dotazione all’esercito pakistano e alla sicurezza aeroportuale[52].
  • Papua Nuova Guinea Nuova Guinea: in uso la variante F88[26].
  • Filippine Filippine[53].
  • Polonia Polacco[54][55].
  • Arabia Saudita Arabia Saudita[37][41].
  • Serbia Serbia[36].
  • Siria Siria[56].
  • Cina Repubblica Popolare Cinese[26].
  • Tunisia Tunisia[26][41].
  • Regno Unito Regno Unito.
  • Stati Uniti Stati Uniti[58].
  • Uruguay Uruguay[59]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c d e f g h i j k l Ian Hogg, Jane's Guns Recognition Guide, Jane's Recognition Guides, Glasgow, Jane's Information Group and Collins Press, 2002, ISBN 978-0-00-712760-3.
  2. ^ STEYR AUG A1 / A2
  3. ^ Modern Firearms - Steyr AUG
  4. ^ a b Österreichs Bundesheer – Waffen und Gerät – Sturmgewehr 77
  5. ^ Ezell (1993) p. 223
  6. ^ a b c d e f g Ezell(1993) p. 224
  7. ^ Manual of the Steyr rifle, Irish Defence Forces
  8. ^ a b c Chris Choat, Microtech's STG-556 An Exclusive First Look in The Small Arms Review, vol. 11, nº 6, March 2008, pp. 43–50.
  9. ^ a b Steyr AUG A1 / A2 (PDF) in Steyr Mannlicher. URL consultato il 4 giugno 2009.
  10. ^ Steyr AUG A3 (PDF) in Steyr Mannlicher. URL consultato il 4 giugno 2009.
  11. ^ Steyr AUG A3 SF (PDF) in Steyr Mannlicher. URL consultato il 4 giugno 2009.
  12. ^ Steyr AUG A2 Commando
  13. ^ Steyr AUG/A3 SA USA in Steyr Mannlicher US, Steyr Mannlicher. URL consultato il 4 giugno 2009.
  14. ^ Steyr AUG/A3 USA.
  15. ^ Steyr AUG 9mm (PDF) in Steyr Mannlicher. URL consultato il 4 giugno 2009.
  16. ^ AUG 9mm in REMTEK. URL consultato il 4 giugno 2009.
  17. ^ Steyr AUG A3 9mm XS (PDF) in Steyr Mannlicher. URL consultato il 4 giugno 2009.
  18. ^ a b Steyr.
  19. ^ a b http://www.dtic.mil/ndia/2011smallarms/WednesdayInter12397Evenden.pdf
  20. ^ EF88 Rail Configuration
  21. ^ http://www.indiandefence.com/forums/military-forum/14952-australia%92s-next-gen-rifle-ef-88-a.html
  22. ^ Thales debuts new assault rifle – the F90 in Press release, Thales, 11 giugno 2012. URL consultato l'11 giugno 2012.
    «The F90 is identical to the EF88-designated weapon currently being developed by the company for Australia's LAND 125 program, and is based on the F88 platform that has been in service and evolved in Australia since the late 1980s. ... Thales is in cooperation with Austrian company Steyr Mannlicher to pursue specific opportunities, such as the French DGA FAMAS replacement project, utilising Steyr Mannlicher’s manufacturing experience and facilities.».
  23. ^ MSAR – Microtech Small Arms Research Inc., Microtech Small Arms Research. URL consultato il 12 ottobre 2007.
  24. ^ TPD-USA – Tactical Products Design Inc. Retrieved on October 12, 2007.
  25. ^ Modern Firearms' TPD AXR Rifle. Retrieved on October 27, 2008.
  26. ^ a b c d e f g h i j Jones, Richard D. Jane's Infantry Weapons 2009/2010. Jane's Information Group; 35 edition (January 27, 2009). ISBN 978-0-7106-2869-5.
  27. ^ Kemp, Ian, A New 5.56mm Generation or a Changing of the Guard?, http://asianmilitaryreview.com – Asian Military Review, 2009. URL consultato il 18 aprile 2010.
  28. ^ Military Hardware of R.O.C. Armed Forces, Land-based Systems (國軍武裝報告書(下)/陸上系統篇). 雲皓出版社; 1st Edition (January, 1998). ISBN 957-8902-22-0.
  29. ^ 二○二兵工廠兵器館巡禮
  30. ^ ADM: Land Warfare - Austeyr: Small arms big business | ADM Oct 08
  31. ^ F88 AUSteyr – Army Internet – ARMY, Defence.gov.au, 14 luglio 2009. URL consultato il 17 novembre 2009.
  32. ^ Steyr
  33. ^ http://www.bmi.gv.at/cms/BMI_EKO_Cobra/publikationen/files/LawOrder.pdf
  34. ^ Abin recebe novas armas de última geração
  35. ^ Професия – антитерорист. Capital.bg, May 23, 1998
  36. ^ a b The STEYR AUG A3 SF | Tactical Life
  37. ^ a b c Steyr Aug Editorial, Remtek.com. URL consultato il 17 novembre 2009.
  38. ^ (SCR) Kopassus & Kopaska – Specijalne Postrojbe Republike Indonezije, Hrvatski Vojnik Magazine. URL consultato il 12 giugno 2010.
  39. ^ Defence Forces – Army Steyr Assault Rifle
  40. ^ Steyr AUG (Armee Universal Gewehr – Universal Army Gun).
  41. ^ a b c d Steyr Mannlicher US: Our History, Steyrarms.com. URL consultato il 17 novembre 2009.
  42. ^ Special Operations.Com
  43. ^ Kazakhstan Special Forces (2/3) - YouTube
  44. ^ Lëtzebuerger Arméi – Matériel – Armement
  45. ^ Equipement :: Unité Spéciale de la Police ::, USP.LU. URL consultato il 17 novembre 2009.
  46. ^ SME Ordnance SDN BHD Products & Services. URL consultato il 22 marzo 2010.
  47. ^ Daniel E Watters, The 5.56 X 45mm: 1990–1994, The Gun Zone. URL consultato il 22 marzo 2010.
  48. ^ Daniel E Watters, The 5.56 X 45mm: 2004, The Gun Zone. URL consultato il 21 giugno 2008.
  49. ^ Austria to shift assault rifle Steyr production to Malaysia, Defence Talk, 12 aprile 2004. URL consultato il 22 marzo 2010.
  50. ^ Daniel E Watters, The 5.56 X 45mm: 2005, The Gun Zone. URL consultato il 22 marzo 2010.
  51. ^ NZ Army – Personal Weapons
  52. ^ Pakistan Army.
  53. ^ TJ Burgonio, Mutineers Used Hi-Tech Guns Given By US in Philippine Daily Inquirer, GlobalSecurity.org, 8 agosto 2003.
  54. ^ Remigiusz Wilk (REMOV), Nowe gromy GROM.
  55. ^ GROM Utility and Equipment. URL consultato il 2 agosto 2009.
  56. ^ Peter Beaumont, Is Syria's balance of firepower close to a tipping point?, 9 agosto 2012. URL consultato il 15 agosto 2012.
  57. ^ Special Forces (Land) (Falkland Islands) – Jane’s Amphibious and Special Forces, Janes.com, 15 settembre 2008. URL consultato il 17 novembre 2009.
  58. ^ Steyr AUG, Rifles n Guns, 8 dicembre 2006. [collegamento interrotto]
  59. ^ Light and heavy weapons

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]