Star Wars: Rogue Squadron

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Star Wars: Rogue Squadron
Sviluppo LucasArts, Factor 5
Pubblicazione LucasArts
Data di pubblicazione 7 dicembre 1998
Genere Azione
Tema Guerre stellari
Modalità di gioco Singolo giocatore
Piattaforma Microsoft Windows, Nintendo 64
Requisiti di sistema Pentium 300 Mhz, 64 MB RAM
Periferiche di input Tastiera, Mouse

Star Wars: Rogue Squadron è un videogioco ambientato nell'universo di Guerre stellari sviluppato da Factor 5 e LucasArts, rilasciato per Nintendo 64 e per PC il 7 dicembre 1998. Fu uno dei primi giochi per Nintendo a far uso dell'Expansion Pak, che permetteva la visualizzazione di grafica maggiormente dettagliata durante la sessione di gioco. Due seguiti sono stati in seguito sviluppati per il Nintendo Gamecube: Star Wars: Rogue Squadron II: Rogue Leader e Star Wars: Rogue Squadron III: Rebel Strike.

La storia è ambientata tra Una nuova speranza e L'Impero colpisce ancora, mostrando missioni durante la formazione del Rogue Squadron. Esistono diversi veicoli segreti in Star Wars: Rogue Squadron. Scrivendo certi codici il giocatore può sbloccare il Millennium Falcon, un intercettore TIE, un AT-ST, una Buick Electra del 1969, e uno Starfighter Naboo N-1. Nel 1999, il gioco ha vinto l'Origins Award come Miglior Gioco per Computer del 1998.

Livelli[modifica | modifica sorgente]

Capitolo I
  • Ambush at Mos Eisley
  • Rendezvous on Barkesh
  • The search for the Nonnah
  • Defection at Corellia
  • Liberation of Gerrard V
Capitolo II
  • The Jade Moon
  • Imperial Construction Yards
  • Assault on Kile II
  • Rescue on Kessel
  • Prisons of Kessel
Capitolo III
  • Battle Above Taloraan
  • Escape from Fest
  • Blockade on Chandrila
  • Raid on Sullust
  • Moff Seerdon's Revenge
Capitolo IV
  • The Battle of Calamari
Livelli segreti
  • Beggar's Canyon
  • The Death Star Trench Run
  • The Battle of Hoth

Navi spaziali[modifica | modifica sorgente]

*Richiedono un codice (o trucco) per essere sbloccate.
**Richiede un codice per essere sboccato oppure un alto punteggio.

Componenti della squadra[modifica | modifica sorgente]

Navi e armi nemiche[modifica | modifica sorgente]

  • Caccia TIE: È la nave imperiale più vista nei film, invece è presente solo in tre livelli nel gioco, ma è inoltre presente nel livello segreto Death Star Trench Run (corsa nel canale della morte nera). Sono navi armate solo con una coppia di cannoni e sparano due colpi alla volta. Usualmente si vedono in gruppi di tre.
  • Intercettore TIE: Una versione del TIE Fighter più veloce e avanzata, possiede quattro cannoni laser e non solo due. Questa nave è la più vista nel gioco. È una nave molto maneggevole e i suoi colpi posso facilmente danneggiare e distruggere un A-Wing o un V-Wing.
  • Bombardiere TIE: Questi sono i mezzi pesanti imperiali, è una nave spaziale da bombardamento. È armata con due cannoni laser e può lanciare bombe ai protoni. È una nave che si vede spesso nel gioco, soprattutto nei livelli in cui è necessario proteggere i convogli dei Ribelli oppure città che spesso vengono bombardate intensivamente.
  • TIE-D: Sono caccia TIE giudati da droidi.
  • Viper probe droid (o Imperial Probe Droid o anche probot): Sono dei robot di perlustrazione, non sono pericolosi a meno che non si combattano con un A-Wing o un V-Wing. Questi droidi sono armati solo di un piccolo cannoncino che spara a un ritmo piuttosto lento. Sono presenti in vari livelli, specialmente nel primo in cui sono utilizzati per attaccare il pianeta natale di Luke Skywalker.
  • Tank Droid: Carro blindato dotato di un cannone laser. Completamente automatizzato e guidato da un droide. Creato per il combattimento in aree urbane. Nel gioco è presente il carro XR-85 Tank Droid.
  • Blaster Turret o Turbolaser: Sono presenti per proteggere le basi e in genere ogni tipo di installazione dell'Impero. Sono torrette che sparano due colpi alla volta, ma sono semplici da evitare.
  • Missile Turret: È l'arma più pericolosa che esista. Danneggia gravemente le navi (di qualsiasi tipo siano). Si tratta di missili che seguono l'obbiettivo. Se un missile lanciato da una torretta colpisce un A-Wing, può distruggerlo con un solo colpo.
  • AT-AT: Significa All Terrain Armored Transport, sono dei veicoli che si muovo su quattro zampe. Sono completamente corazzati e vengono utilizzati per il trasporto o come arma, hanno due potenti cannoni laser sul muso frontale. La corazza è così resistente che i colpi dei laser non sono sufficienti a distruggerlo. Per abbattere un AT-AT è indispensabile utilizzare una nave ribelle di classe Snowspeeder.
  • AT-ST: Significa All Terrain Scout Transport. Si tratta di un veicolo terrestre che si muove su due zampe. È un'arma piuttosto debole contro le navi spaziali. È armato con cannoni laser sul muso frontale. È anche possibile guidare uno di questi mezzi utilizzando i trucchi (avviando così una nuova partita in un livello bonus segreto).
  • AT-PT: Significa All Terrain Personal Transport. Predecessore dell'AT-ST. Trasporta solo una o due persone. È armato con due cannoni laser gemelli sul muso frontale.
  • Speeder Bikes: Veicolo da trasporto per una singola persona. Nel gioco è un veicolo/arma senza alcuna nessuna rilevanza.
  • Imperial Landing Craft: Potentissima nave Imperiale! Armata e super corazzata. Utilizza una enorme potenza (pari ai due-terzi) della potenza per alimentare uno scudo protettivo intorno alla nave spaziale stessa. La distruzione di questo tipo di nave spaziale risulta estremamente difficile.
  • Hover Prison Train: È un treno per il trasporto di prigionieri. I vagoni sono blindati, ma sono comunque distruttibili. Sono presenti anche vagoni scoperti armati di cannoni laser e lanciamissili. Distruggere un vagone di questo treno provoca inevitabilmente la perdita di alcuni prigionieri, per questo motivo non va distrutto con laser o bombe, ma bloccato con un attacco bastato su cannoni a ioni.
    I vagoni del treno viaggiano sospesi passando sopra a dei piloni-guida.
  • Radar Dish: Si trova in vari livelli, è semplicemente un radar. L'obiettivo nelle varie missione è sempre lo stesso: distruggerlo il prima possibile. A volte essere localizzato da uno di questi radar porta direttamente alla perdita della missione.
  • Shield Generator: Si tratta di un enorme generatore. L'energia prodotta viene adoperata per creare uno scudo deflettore. L'utilizzo di questo apparecchio, crea uno scudo intorno a una o più costruzioni in modo che non possano essere colpite né dai laser né dalle bombe (protegge perfino dai bombardamenti dell'Y-wing). Per disattivare lo scudo di protezione, bisogna distruggere questo macchinario che si può trovare anche molto distante dal luogo in cui viene usata la sua energia.
    Anche le navi spaziali possono avere uno scudo di protezione, ma è creato da un generatore interno molto più piccolo di quello generato da questo impianto.
  • Waveskimmer: Sviluppato a partire da un progetto dell'AT-AT equivale al corrispondente mezzo per funzionare, però, sull'acqua. Non regge però il paragone: è un mezzo molto veloce ma poco resistente. Dispone di due cannoni laser frontali. È presente solo in un livello del gioco.

Seguito[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]