Son amores

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Son amores
Paese Argentina
Anno 2002
Formato serial TV
Genere sitcom
Stagioni 2
Puntate 463
Durata 60 minuti circa
Lingua originale spagnolo
Caratteristiche tecniche
Aspect ratio
Colore colore
Audio stereo
Crediti
Ideatore Adrián Suar, Jorge Maestro
Regia Rodolfo Antúnez, Daniel De Felippo
Interpreti e personaggi
Musiche Diego Monk
Produttore Adrián Suar, Paula Granica
Prima visione
Prima TV Argentina
Dal 28 gennaio 2002
Al 3 gennaio 2004
Rete Canal 13

Son amores è una sitcom prodotta dal 2002 al 2004 da Pol-ka e trasmessa dal canale televisivo Canal 13 dal 28 gennaio 2002 al 3 gennaio 2004. Ha come protagonisti Miguel Ángel Rodríguez, Nicolás Cabré, Mariano Martínez e Florencia Bertotti.

Sono stati realizzati due adattamenti, uno in Cile dal titolo Buen partido e uno in Messico intitolato Dos chicos de cuidado en la ciudad. Fu trasmesso anche in Israele.[1] La serie ha raggiunto un rating alto nel complesso e in quel periodo fu uno dei programmi più visti.[2] Dalla serie è uscito un album dal titolo Martín "Rey Sol" Marquesi pubblicato per la Warner Music. L'album conteneva canzoni cantate da Mariano Martínez e Facundo Espinosa e ha ricevuto il disco d'oro in Argentina.[3]

La sitcom, racconta la storia di Roberto Sánchez, un arbitro di calcio, che vive solo nella periferia di Buenos Aires. Inaspettatamente arrivano i suoi due nipoti Martin e Pablo Marquesi per giocare al suo club.

La serie e gli attori che la interpretano hanno ricevuto qualche premio e delle nomination. Al Premio Martín Fierro 2002 la serie ha vinto un premio, anche Miguel Ángel Rodríguez, Florencia Bertotti e Lola Berthet hanno vinto un premio[4]. Hanno ricevuto invece una candidatura i registi della serie, gli autori, Mariano Martínez, Nicolás Cabré, Millie Stegman, Berugo Carámbula, Carla Peterson, Claudia Fontán, Atilio Pozzobón e gli autori della sigla. Al Premio Martín Fierro 2003 hanno vinto un premio Florencia Bertotti e China Zorrilla. Una nomination invece l'hanno ricevuta la serie, Nicolás Cabré e Gabriela Toscano. La serie e gli attori hanno vinto o ricevuto qualche nomination anche ai Premios Clarín e al INTE Awards.[5]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Son amores, IMDB.com. URL consultato il 13 agosto 2012.
  2. ^ (ES) Nicolás Cabré y Mariano Martínez, juntos son dinamita. URL consultato il 13 agosto 2012.
  3. ^ (ES) Mariano Martínez: mi mundo privado, clarin.com. URL consultato il 13 agosto 2012.
  4. ^ (ES) "Los simuladores" se llevó el premio Martín Fierro de Oro, lanacion.com.ar. URL consultato il 13 agosto 2012.
  5. ^ (EN) Awards for Son Amores, IMDB.com. URL consultato il 13 agosto 2012.
televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione