Sesso (Reggio Emilia)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sesso
frazione
Sesso – Veduta
Dati amministrativi
Stato Italia Italia
Regione Regione-Emilia-Romagna-Stemma.svg Emilia-Romagna
Provincia Provincia di Reggio Emilia-Stemma.png Reggio Emilia
Comune Reggio Emilia-Stemma.png Reggio Emilia
Territorio
Coordinate 44°44′20″N 10°37′00″E / 44.738889°N 10.616667°E44.738889; 10.616667 (Sesso)Coordinate: 44°44′20″N 10°37′00″E / 44.738889°N 10.616667°E44.738889; 10.616667 (Sesso)
Altitudine 36 m s.l.m.
Superficie 14,355 km²
Abitanti 4 545 (31/12/2009 (FONTE: Comune di Reggio nell'Emilia))
Densità 316,61 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale 42124 (una volta 42020)
Prefisso 0522
Fuso orario UTC+1
Nome abitanti sessesi
Patrono santa Maria Assunta
Localizzazione
Mappa di localizzazione: Italia
Sesso

Sesso o Villa Sesso (Sèss in dialetto reggiano) è una frazione del comune di Reggio nell'Emilia.

Geografia[modifica | modifica sorgente]

Sita nella pianura Padana, Villa Sesso sorge sulla sponda destra del torrente Crostolo, a 7 km a nord-ovest del capoluogo. È l'ultima frazione reggiana che s'incontra prima di entrare nel territorio comunale di Cadelbosco di Sopra.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Villa Sesso viene nominata per la prima volta in un documento del 980. L'origine del suo curioso nome è incerta. Secondo alcuni sembra che derivi dalla sua distanza da Reggio, ovvero il sesto miglio, mentre secondo altri da sessus, ovvero sedimento, probabilmente dall'alveo del torrente Crostolo che scorre a ponente dell'abitato. In questa villa ha la sua origine la famiglia dei Sessi (o da Sesso), una delle più attive nel panorama politico reggiano medioevale. La dimora che la nobile famiglia aveva a Sesso fu attaccata, nel 1226, dai reggiani e in altre occasioni subì diversi danneggiamenti. Dopo essere stata a lungo feudo dei Sessi, nel 1447 divenne comune indipendente, per poi essere unito a quello di Reggio.

Seconda guerra mondiale[modifica | modifica sorgente]

Durante la seconda guerra mondiale Villa Sesso fu oggetto di diversi episodi atroci che ebbero come oggetto la popolazione civile. Il 17 dicembre 1944 furono fucilati dai fascisti quattro giovani nel corso di un rastrellamento. Tre giorni dopo venne effettuata una nuova rappresaglia che causa 14 morti tra la popolazione civile. Tra le vittime anche Virginio Manfredi e tre dei suoi figli, un quarto era stato ucciso il 17[1]. Il 23 dicembre infine vengono giustiziati dalla Brigata Nera cinque giovani dei paesi vicini che si stavano recando a Reggio Emilia in bicicletta.

Monumenti[modifica | modifica sorgente]

Architetture religiose[modifica | modifica sorgente]

Villa Tirelli Prampolini[modifica | modifica sorgente]

Appena fuori il paese, sulla via che porta a Villa Argine, si trova la villa Prampolini (poi Tirelli Prampolini). Questo interessante fabbricato fu dapprima costruito nel XVI secolo ma totalmente ristrutturato nella seconda metà dell'XIX secolo secondo un gusto arabeggiante, come si nota dalla facciata affrescata e dalla torre colombaia. Acquistata dai fratelli Giovanni e Natale Prampolini nei primi anni del Novecento, ha ospitato diverse personalità locali e nazionali, ed è stata al centro di un vasto parco e d'una florida azienda agricola prima di 266, poi di 164 ettari. Passò successivamente in eredità alla nobile famiglia Tirelli Prampolini. Nel periodo bellico fu requisita dai tedeschi, i quali vi instaurarono un loro posto di comando. Recentemente ha subito un restauro conservativo. All'interno sono presenti parati francesi risalenti sempre all'Ottocento.

Demografia[modifica | modifica sorgente]

La zona ha conosciuto dalla seconda metà degli anni '90 un intenso sviluppo residenziale, mantenendo tuttavia un'importante cintura agricola.

Cultura[modifica | modifica sorgente]

Eventi[modifica | modifica sorgente]

Sesso è famosa nel reggiano per la sua centenaria fiera, che ogni anno si tiene nei primi giorni di settembre, una sagra paesana giunta nel 2010 alla sua 187esima edizione.

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica sorgente]

Strade[modifica | modifica sorgente]

Sesso è attraversata dalla SS 63 che gli permette di collegarsi a nord con Cadelbosco di Sopra e a sud con Reggio Emilia.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Cronologia Resistenza Reggiana dicembre 1944

Galleria fotografica[modifica | modifica sorgente]

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Ferdinando Fabbi, Guida di Reggio nell'Emilia-Città del Tricolore, Reggio nell'Emilia, 1962

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Emilia Portale Emilia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Emilia