Semenkara

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Semenkara
Re dell'Alto e Basso Egitto
Incoronazione tra il 1790 a.C. ed il 1630 a.C.[1]
Predecessore Sankhibra
Successore Hetepibra
Morte tra il 1790 a.C. ed il 1630 a.C.[2]
Dinastia XIII dinastia egizia

Semenkara (... – ...) è stato l'ottavo sovrano, secondo il Canone Reale, della XIII dinastia egizia.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Anche di questo sovrano esistono scarsi riferimenti. Oltre alla citazione nel Canone Reale la sua storicità è attestata da una piccola stele ritrovata nelle miniere di Gebel el-Zeit che riporta anche il suo nomen. Comunque la presenza di tale stele nella regione mineraria orientale conferma che in questa fase i sovrani della XIII dinastia possedevano un potere ancora sufficientemente ampio da permettergli di organizzare spedizioni attraverso il deserto per l'approvvigionamento di materiali destinati all'edilizia, principalmente sacra, ed alla produzione di oggetti di lusso (compresi i corredi funerari).

Liste Reali[modifica | modifica sorgente]

Nome Horo Canone Reale Anni di regno
sconosciuto 6.11
Hiero Ca1.png
N5 s mn
n
kA
Hiero Ca2.svg

s mn k3 rˁ -Semenkara
... 4 giorni

Titolatura[modifica | modifica sorgente]

Titolo Traslitterazione Significato Nome Traslitterazione Lettura (italiano) Significato
G5
ḥr Horo
Srxtail.jpg
G16
nbty (nebti) Le due Signore
G8
ḥr nbw Horo d'oro
M23
X1
L2
X1
nsw bjty Colui che regna
sul giunco
e sull'ape
Hiero Ca1.svg
N5 S29 Y5
N35
kA Z1
Hiero Ca2.svg
s mn k3 rˁ Semenkara Il Ka è il grande potere di Ra
G39 N5
 
s3 Rˁ Figlio di Ra
Hiero Ca1.svg
nb n
Z2
Z2
W24
G43
Hiero Ca2.svg
nb nwn Nebnun (Il mio)Signore è Nun


Predecessore Signore dell'Alto e del Basso Egitto Successore Double crown.svg
Sankhibra Secondo periodo intermedio Hetepibra

Dinastie contemporanee
XIV dinastia

Altre datazioni[modifica | modifica sorgente]

Autore Anni di regno
Ryholt 1785 a.C. - 1783 a.C.[3]
Franke 1739 a.C.[4]


Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Cimmino Franco, Dizionario delle dinastie faraoniche, p. 470
  2. ^ Cimmino Franco, Dizionario delle dinastie faraoniche, p. 470
  3. ^ K.S.B. Ryholt, The Political Situation in Egypt during the Second Intermediate Period, c.1800–1550 BC, Carsten Niebuhr Institute Publications, vol. 20. Copenhagen: Museum Tusculanum Press, 1997
  4. ^ Personendaten aus dem Mittleren Reich, Éd. Otto Harrassowitz, Wiesbaden, 1984, (ISBN 3447024844)


Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Cimmino, Franco - Dizionario delle dinastie faraoniche - Bompiani, Milano 2003 - ISBN 88-452-5531-X
  • Gardiner, Martin - La civiltà egizia - Oxford University Press 1961 (Einaudi, Torino 1997) - ISBN 88-06-13913-4
  • Hayes, W.C. - L'Egitto dalla morte di Ammenemes III a Seqenenre II - Il Medio Oriente e l'Area Egea 1800 - 1380 a.C. circa II,1 - Cambridge University 1973 (Il Saggiatore, Milano 1975)
  • Wilson, John A. - Egitto - I Propilei volume I - Monaco di Baviera 1961 (Arnoldo Mondadori, Milano 1967)

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]