Scorciatoie da tastiera

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Firefox 3.0 menu con scorciatoie evidenziate in verde e suggerimenti evidenziati in giallo

In informatica, una scorciatoia da tastiera (in inglese keyboard shortcut) è un set finito di uno o più tasti di una tastiera di un PC che richiamano una certa operazione di un software o del sistema operativo quando vengo premuti dall'utente. Il significato del termine "scorciatoia da tastiera" può variare in relazione al produttore del software. Ad esempio, Microsoft differenzia le scorciatoie da tastiera dai tasti di scelta rapida: i primi consistono di specifiche combinazioni di tasti usate per eseguire un'azione, gli ultimi rappresentano una specifica lettera in un menù o in una barra degli strumenti che, premuti assieme al tasto Alt, attivano quel particolare comando.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Le scorciatoie da tastiera sono, tipicamente, metodi alternativi per invocare uno o più comandi che sarebbero altrimenti accessibili solo attraverso un menu, uno strumento di puntamento, un diverso livello di interfaccia utente o via riga di comando. Le scorciatoie da tastiera generalmente accelerano le comuni operazioni riducendo la sequenza di input a poche pressioni di tasti, da cui il termine "scorciatoia". [1]

Alcune scorciatoie prevedono che l'utente prema singoli tasti o sequenze di tasti uno dopo l'altro. Altre scorciatoie richiedono la pressione continua di diversi tasti simultaneamente. Per scorciatoie simultanee, l'utente usualmente prima preme il/i tasti modificatori, quindi velocemente preme e rilascia i tasti regolari (non - modificatori), ed infine rilascia i modificatori. Questa distinzione è importante, in quanto provare a premere tutti i tasti contemporaneamente causa frequentemente il salto di alcuni tasti, o cause involontarie auto ripetizioni. Una eccezione consiste nelle scorciatoie che includono il tasto Esc, che quasi sempre richiedono la pressione ed il rilascio del tasto Esc prima della pressione del tasto successivo.

I tasti di scelta rapida sono diversi dalle scorciatoie da tastiera. Per prima cosa, le scorciatoie non sono localizzate sui software multilingua mentre i testi di scelta rapida sono in genere localizzati per riflettere i simboli e le lettere utilizzati nelle lingue locali. Sulla maggior parete delle interfacce grafiche, le scorciatoie del programma sono visibili navigando attraverso i menu del programma, di fianco alle voci di menu. Esistono tastiere che hanno scorciatoie per particolari applicazione già indicate. Queste tastiere possono aiutare l'utente ad imparare le scorciatoie e migliorare la propria velocità nell'uso di particolari applicazioni. In alcuni casi, queste tastiere vengono costruite applicando adesivi indicanti le scorciatoie su una normale tastiera. Queste tastiere vengono solitamente usate per l'editing video, audio o per la grafica, [2] oltre che in corsi di alfabetizzazione informatica.

Personalizzazione[modifica | modifica wikitesto]

Quando le scorciatoie vengono indicate come key binding (letteralmente, vincolo ai tasti), questo implica che le scorciatoie siano personalizzabili dagli utenti e che le funzioni del programma possano essere vincolate ad una differente combinazione di tasti anziché o in aggiunta alle combinazioni standard. Questo evidenza le differenti filosofie riguardo alle scorciatoie. Per alcuni sistemi, specialmente quelli orientati all'utente come Microsoft Windows or Macintosh, le scorciatoie standardizzate sono considerate essenziali per rendere facilmente utilizzabile il sistema.

I sistemi solitamente limitano la possibilità di un utente di modificare le scorciatoie, solitamente richiedendo l'uso di un programma di terze parti. Altri sistemi, tipicamente Unix e affini, considerano le scorciatoie una discrezione dell'utente, e che debbano pertanto essere modificabili per adattarsi alle preferenze di ogni individuo. I Videogiocatori solitamente personalizzano i controlli i modo da migliorare le prestazioni con tempi di reazione inferiori. Su molti ambienti, entrambe le filosofie convivono; un insieme di scorciatoie principali rimane fisso mentre altre, riguardanti tipicamente modificatori o tasti non altrimenti utilizzati, sono sotto il controllo dell'utente.

Problemi con i tasti di accesso[modifica | modifica wikitesto]

Nell'estate del 2002 uno studio non scientifico ha concluso che vari browser come l'IBM Home Page Reader non distinguono le proprie scorciatoie per cambiare modalità dai tasti di accesso all'interno dei siti. [3]

Notazione[modifica | modifica wikitesto]

WorldWideWeb per NextStep con scorciatoie visibili in basso a sinistra. Tutte le scorciatoie richiedono la pressione del tasto Ctrl. Inoltre, i comandi di intestazione sotto il menù Stile ed i comandi sotto il menù Collegamenti richiedono la pressione del tasto Shift.

Le scorciatoie più semplici consistono di un solo tasto. Per queste, si indica semblicemente il nome del tasto in un messaggio, come ad esempio nel messaggio "Premere F1 per la guida". Il nome del tasto è di solito circondato da parentesi o caratteri simili. Per esempio: [F1] or <F1>. Il nome del tasto può inoltre essere evidenziato utilizzando formatazioni speciali (grassetto, corsivo, Maiuscole, etc.)

Molte scorciatoie richiedono la pressione contemporanea di due o più tasti. Per quest'ultime, la notazione comune è la lista dei nomi dei tasti separati da un simbolo "+" o da un trattino. Per esempio, "Ctrl+C" o "Ctrl-C". Il tasto Ctrl è solitamente indicato con il carattere ^. Quindi, Ctrl-C viene a volte indicato come ^C. Specialmente sulle piattaforme Unix, le differenze maiuscola/minuscola è insignificante - se il carattere richiede normalmente la pressione del tasto Shift, il testo Shift è parte della scorciatoia, ad esempio '^C' vs. '^c' or '^@' vs. '^2'.

Alcune scorciatoie richedono che alcuni tasti (o insiemi di tasti) vengano premuti individualmente, in sequenza. Questi vengono normalmente indicate con i tasti individualmente separati da virgole o punti e virgole. Ad esempio, "Alt+F, S" or "Alt+F; S" significa "Premere prima Alt ed F insieme, e quindi premere S". Queste scorciatoie di solito rappresentano una serie di scorciatoie più corte, raggruppate per creare una azione più complessa. Per riprendere l'esempio precedente, in molti programmi "Alt+F, S" aprirà il menù file ed invocherà la funzione "Salva".

Principali scorciatoie che fanno uso del tasto Ctrl[modifica | modifica wikitesto]

  • Ctrl + z, annulla l'ultima modifica
  • Ctrl + y, ripristina l'ultima modifica annullata
  • Ctrl + x, taglia la selezione
  • Ctrl + c, copia la selezione
  • Ctrl + v, incolla la selezione
  • Ctrl + +, aumenta il carattere della pagina
  • Ctrl + -, diminuisce il carattere della pagina
  • Ctrl + b, trasforma il testo selezionato in grassetto
  • Ctrl + i, trasforma il testo selezionato in corsivo
  • Ctrl + a, seleziona tutto
  • Ctrl + s, salva i documenti modificati
  • Ctrl + f, apre una finestra di ricerca di una parola o un testo all'interno del documento presente (presente in diverse applicazioni e browser).

Principali scorciatoie che fanno uso del tasto Alt[modifica | modifica wikitesto]

I caratteri si inseriscono premendo il tasto Alt e contemporaneamente digitando il corrispondente codice ASCII sul tastierino numerico

Alcuni esempi sono:

  • È = Alt + 0200
  • æ = Alt + 145
  • Ç = Alt + 128
  • ² = Alt + 253
  • º = Alt + 167
  • ª = Alt + 166
  • { = Alt + 123
  • } = Alt + 125
  • « = Alt + 174
  • » = Alt + 175
  • @ = Alt + 64

Associazioni "sacre"[modifica | modifica wikitesto]

L'interfaccia Macintosh originale ha definito un insieme di scorciatoie che rimanesse consistente attraverso differenti programmi, permettendo una migliore esperienza d'uso rispetto ad applicazione che utilizzano insiemi di scorciatoie completamente differenti; l'eterogeneità delle scorciatoie da tastiera nel sistemi operativi multitasking ha infatti varie controindicazioni, fino a causare perdite di dati nei sistemi. Ad esempio, un programma potrebbe utilizzare ⌘ - D per la funziona di cancellazione mentre un altro per accedere al disco. Le associazione standard erano (nella corrispondente voce di menu in inglese):

  • ⌘ - Q : Quit (uscita)
  • ⌘ - W : Close Window (chiusura finestra)
  • ⌘ - I : Italicize text (testo in corsivo)
  • ⌘ - U : Underline text (testo sottolineato)
  • ⌘ - O : Open (Apri)
  • ⌘ - P : Print (stampa)
  • ⌘ - A : Select All (seleziona tutto)
  • ⌘ - S : Save (salva)
  • ⌘ - F : Find (trova)
  • ⌘ - Z : Undo (Annulla - ricorda l'azione di cancellare un errore)
  • ⌘ - X : Cut (taglia - ricorda un paio di forbici)
  • ⌘ - C : Copy (copia)
  • ⌘ - V : Paste (Incolla, ricorda una freccia verso il basso, dentro il documento, o un pennello per applicare la colla)
  • ⌘ - B : Bold text (testo in grassetto)
  • ⌘ - N : New Document (nuovo documento)
  • ⌘ - . : User interrupt (Interruzione utente)
  • ⌘ - ? : Help (Aiuto)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ . In inglese il termine "shortcut" (scorciatoia) può suggerire un modo incompleto o raffazzonato di completare una operazione. Per questo alcune applicazioni progettate per essere controllate principalmente via tastiera, come Emacs, utilizzano il termine alternati "key binding".
  2. ^ Josh Lowensohn, Hardware for Gmail: The 'Gboard' keyboard, CNET.com, 3 dicembre 2009. URL consultato il 7 gennaio 2011.
  3. ^ Using Accesskeys - Is it worth it?, wats.ca, ottobre 2006. URL consultato il 7 gennaio 2011.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]