Salvatore Miceli (calciatore)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Salvatore Miceli
Dati biografici
Nazionalità Italia Italia
Altezza 175 cm
Peso 75 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Allenatore (ex centrocampista)
Ritirato 2009 - giocatore
Carriera
Giovanili
1990-1993 Cosenza Cosenza
Squadre di club1
1993-1994 Fasano Fasano 22 (0)
1994-1997 Cosenza Cosenza 100 (8)
1997-1999 Unione Venezia Venezia 64 (3)
1999-2000 Napoli Napoli 28 (0)
2000-2001 Unione Venezia Venezia 12 (0)
2001-2003 Piacenza Piacenza 27 (1)
2003 Sampdoria Sampdoria 4 (0)
2003-2004 Piacenza Piacenza 39 (1)
2004-2005 Catania Catania 17 (1)
2005-2006 Catanzaro Catanzaro 40 (3)
2007 Ternana Ternana 16 (0)
2007-2008 Flag of None.svg Aiello  ? (?)
2008-2009 600px Blu cerchiato Rosso e Nero.png Amantea  ? (?)
Carriera da allenatore
2009-2010 Flag of None.svg Inter Boys Giovanili
2011-2012 600px Blu cerchiato Rosso e Nero.png Amantea Giovanili
2012 600px Blu cerchiato Rosso e Nero.png Amantea
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 12 aprile 2013

Salvatore Miceli (Paola, 5 marzo 1974) è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolo centrocampista.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Giocatore[modifica | modifica sorgente]

Inizia nell'Amantea[1], da cui passa al Cosenza, con cui disputa tre campionati nella Primavera. Nella stagione 1993-1994 viene dato in prestito al Fasano, in Serie C2, dove esordisce nel calcio professionistico collezionando 22 presenze. Ritornato in Calabria, debutta con il Cosenza in Serie B, e rimane con la squadra rossoblù per tre anni totalizzando 100 gettoni di presenza e mettendo a segno 8 gol.

Nel 1997, dopo la retrocessione dei silani in Serie C1, viene ceduto a titolo definitivo al Venezia, dove sotto la guida del tecnico Walter Novellino conquista la promozione in Serie A. Con i veneti resta per due stagioni esordendo in Serie A il 20 settembre 1998 nella gara Venezia-Parma 0-0; disputa 27 partite di campionato realizzando anche la sua prima ed unica rete nella massima serie. Quando Novellino si trasferisce al Napoli (Serie B 1999-2000), chiede il prestito del centrocampista calabrese, che ottiene una nuova promozione in A[1]. Nel 2000 rientra inizialmente a Venezia, per trasferirsi a gennaio 2001 al Piacenza[2], con cui conquista la sua terza promozione in Serie A, sempre sotto la guida di Novellino.

Dopo una stagione e mezzo nella massima serie, dove totalizza appena 13 presenze, torna a giocare tra i cadetti passando alla Sampdoria allenata da Novellino, in cambio di Sandro Cois[3]: vi disputa appena 4 partite, ma trova la quarta promozione personale.

Tornato al Piacenza, riesce a ritagliarsi un posto da titolare nel campionato di Serie B 2003-2004[4]. A fine stagione si trasferisce definitivamente al Catania, che lascia a gennaio per passare al Catanzaro[5], con il quale disputa due stagioni retrocedendo in Serie C1. Svincolatosi dai giallorossi calabresi, dal gennaio del 2007 gioca in Serie C1 con la Ternana[6], con cui scende in campo 16 volte. Chiude la carriera calcistica nei dilettanti con l'Aiello[7], in Prima Categoria, e con l'Amantea[8] nel campionato di Eccellenza.

Allenatore[modifica | modifica sorgente]

Nella stagione 2009-2010 allena la squadra Allievi dell'Inter Boys, formazione dilettantistica cosentina[1]. Nel luglio 2011 passa ad allenare la formazione Juniores dell'Amantea[9], e l'anno successivo viene promosso alla guida della prima squadra, dalla quale viene esonerato nel mese di novembre[10].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c Salvatore Miceli, l'amuleto della promozione Pianetanapoli.it
  2. ^ Rosa 2000-2001 Storiapiacenza1919.it
  3. ^ Novellino rinforza il centrocampo ecco Miceli, un altro fedelissimo, La Repubblica, 31 gennaio 2003
  4. ^ Rosa 2003-2004 Storiapiacenza1919.it
  5. ^ Genoa, un Albero di Natale per continuare a fare festa, La Repubblica, 6 gennaio 2005
  6. ^ Ternana, tre volti nuovi in ritiro Tuttomercatoweb.com
  7. ^ Garibaldina Vs Aiello 0-2 Aiellocalabro.net
  8. ^ Miceli e Folino all'Amantea Stadioradio.it
  9. ^ L'Amantea chiude l'accordo col tecnico Suriano, Gazzetta del Sud, 28 luglio 2011 [collegamento interrotto]
  10. ^ Amantea Calcio: esonerato Mister Miceli Portale.ilcentrotirreno.it

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]