Salvatore Miceli (calciatore)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Salvatore Miceli
Nazionalità Italia Italia
Altezza 175 cm
Peso 75 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex centrocampista)
Ritirato 2009 - giocatore
Carriera
Giovanili

1990-1993
600px Blu cerchiato Rosso e Nero.png Amantea
Cosenza Cosenza
Squadre di club1
1993-1994 Fasano Fasano 22 (0)
1994-1997 Cosenza Cosenza 100 (8)
1997-1999 Unione Venezia Venezia 64 (3)
1999-2000 Napoli 28 (0)
2000-2001 Unione Venezia Venezia 12 (0)
2001-2003 Piacenza Piacenza 27 (1)
2003 Sampdoria 4 (0)
2003-2004 Piacenza Piacenza 39 (1)
2004-2005 Catania Catania 17 (1)
2005-2006 Catanzaro Catanzaro 40 (3)
2007 Ternana Ternana 16 (0)
2007-2008 Flag of None.svg Aiello  ? (?)
2008-2009 600px Blu cerchiato Rosso e Nero.png Amantea  ? (?)
Carriera da allenatore
2009-2010 Flag of None.svg Inter Boys Giovanili
2011-2012 600px Blu cerchiato Rosso e Nero.png Amantea Giovanili
2012 600px Blu cerchiato Rosso e Nero.png Amantea
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 12 aprile 2013

Salvatore Miceli (Paola, 5 marzo 1974) è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolo centrocampista.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Inizia nell'Amantea[1], da cui passa al Cosenza, con cui disputa tre campionati nella Primavera. Nella stagione 1993-1994 viene dato in prestito al Fasano, in Serie C2, dove esordisce nel calcio professionistico collezionando 22 presenze. Ritornato in Calabria, debutta con il Cosenza in Serie B, e rimane con la squadra rossoblù per tre anni totalizzando 100 gettoni di presenza e mettendo a segno 8 gol.

Nel 1997, dopo la retrocessione dei silani in Serie C1, viene ceduto a titolo definitivo al Venezia, dove sotto la guida del tecnico Walter Novellino conquista la promozione in Serie A. Con i veneti resta per due stagioni esordendo in Serie A il 20 settembre 1998 nella gara Venezia-Parma 0-0; disputa 27 partite di campionato realizzando anche la sua prima ed unica rete nella massima serie in occasione del successo interno sulla Fiorentina del 13 marzo 1999[2]. Quando Novellino si trasferisce al Napoli (Serie B 1999-2000), chiede il prestito del centrocampista calabrese, che ottiene una nuova promozione in A[1]. Nel 2000 rientra inizialmente a Venezia, per trasferirsi a gennaio 2001 al Piacenza[3], con cui conquista la sua terza promozione in Serie A, sempre sotto la guida di Novellino.

Dopo una stagione e mezzo nella massima serie, dove totalizza appena 13 presenze, torna a giocare tra i cadetti passando alla Sampdoria allenata da Novellino, in cambio di Sandro Cois[4]: vi disputa appena 4 partite, ma trova la quarta promozione personale.

Tornato al Piacenza, riesce a ritagliarsi un posto da titolare nel campionato di Serie B 2003-2004[5]. A fine stagione si trasferisce definitivamente al Catania, che lascia a gennaio per passare al Catanzaro[6], con il quale disputa due stagioni retrocedendo in Serie C1. Svincolatosi dai giallorossi calabresi, dal gennaio del 2007 gioca in Serie C1 con la Ternana[7], con cui scende in campo 16 volte. Chiude la carriera calcistica nei dilettanti con l'Aiello[8], in Prima Categoria, e con l'Amantea[9] nel campionato di Eccellenza.

In carriera ha totalizzato complessivamente 41 presenze ed una rete in Serie A e 280 presenze e 16 reti in Serie B.

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Nella stagione 2009-2010 allena la squadra Allievi dell'Inter Boys, formazione dilettantistica cosentina[1]. Nel luglio 2011 passa ad allenare la formazione Juniores dell'Amantea[10], e l'anno successivo viene promosso alla guida della prima squadra, dalla quale viene esonerato nel mese di novembre[11].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Salvatore Miceli, l'amuleto della promozione Pianetanapoli.it
  2. ^ Serie A 1998-1999 Rsssf.com
  3. ^ Rosa 2000-2001 Storiapiacenza1919.it
  4. ^ Novellino rinforza il centrocampo ecco Miceli, un altro fedelissimo, La Repubblica, 31 gennaio 2003
  5. ^ Rosa 2003-2004 Storiapiacenza1919.it
  6. ^ Genoa, un Albero di Natale per continuare a fare festa, La Repubblica, 6 gennaio 2005
  7. ^ Ternana, tre volti nuovi in ritiro Tuttomercatoweb.com
  8. ^ Garibaldina Vs Aiello 0-2 Aiellocalabro.net
  9. ^ Miceli e Folino all'Amantea Stadioradio.it
  10. ^ L'Amantea chiude l'accordo col tecnico Suriano, Gazzetta del Sud, 28 luglio 2011 [collegamento interrotto]
  11. ^ Amantea Calcio: esonerato Mister Miceli Portale.ilcentrotirreno.it

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]