Rudi Dornbusch

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Rudiger "Rudi" Dornbusch (Krefeld, 8 giugno 1942Washington, 25 luglio 2002) è stato un economista tedesco.

Ha studiato all'Università di Ginevra ed ha conseguito nel 1971 il Ph.D. presso l'Università di Chicago. Robert Mundell, premio Nobel dell'economia nel 1999, scoprì le sue grandi doti durante una visita all'Università di Ginevra e lo portò con sé all'Università di Chicago. Francesco Giavazzi, nel suo obituario apparso sul Corriere della Sera, così racconta l'episodio: "C'era stata una scintilla tra Rudi e Mundell, a Ginevra, nel 1968. Rudi era uno studente un po' annoiato di Scienze politiche. Mundell, passando per Ginevra, si accorse di questa straordinaria intelligenza e lo portò con sé all'università di Chicago". Ha insegnato tra le altre nelle Università di Chicago, di Rochester, di Londra (London School of Economics) prima di approdare al Massachusetts Institute of Technology di Boston. Al Mit è stato per 27 anni. La sua impronta alla moderna economia internazionale l'ha fornita oltre che con i suoi numerosi scritti sulle più importanti riviste scientifiche anche seguendo più di 125 tesi di Ph.D. I suoi contributi pubblicati su riviste ed in capitoli di libri ammontano a più di 300. Il suo testo universitario sulla macroeconomia scritto a quattro mani con Stanley Fischer è un manuale per i corsi di base di economia che negli anni '80 e '90 del secolo scorso è stato il più diffuso a livello mondiale. Una traduzione non autorizzata del libro fu diffusa clandestinamente anche nell'ex Cecoslovacchia. Studioso delle dinamiche monetarie -Dornbusch è famoso tra l'altro per la sua teoria dell'overshooting del tasso di cambio- nel 1996 avanzò forti critiche riguardo l'introduzione di un'unione monetaria in Europa, affermando, tra l'altro, "Se mai è esistita una cattiva idea, questa è l'UEM [Unione monetaria europea]." [1]. Possedeva una didattica unica che lo ha portato ad elaborare grafici innovativi per far comprendere meglio il suo pensiero.

Opere[modifica | modifica sorgente]

  • Macroeconomics, McGraw-Hill, New York, 1978-2004 (with S. Fischer and (after the VII ed.) also with Richard Startz)) (trad. italiana I-VI ed. per il Mulino, Bologna; trad. it. VII-X ed. McGraw-Hill)
  • International Economic Policy: Theory and Evidence, Johns Hopkins University Press, (Edited with J.A. Frenkel.)
  • Open Economy Macroeconomics, Basic Books, New York, 1980.
  • Inflation, Debt and Indexation, MIT Press, 1983. (Ed. with M.H. Simonsen.)
  • Financial Policies and the World Capital Market, University of Chicago Press, 1983. (Ed. with P. Aspe and M. Obstfeld.)
  • Economics, McGraw-Hill, New York, 1987, 2nd ed. (with S. Fischer and R.Schmalensee)
  • Restoring Europe's Prosperity, (with O. Blanchard and R. Layard) MIT Press, 1986.
  • Dollars, Debts and Deficits, MIT Press, 1987.
  • Macroeconomics and Finance, (Essays in Honor of Franco Modigliani) MIT Press, 1987, (Ed. with S.Fischer)
  • The Political Economy of Argentina, 1946-83, Macmillan, 1988. (Ed. with G. diTella)
  • Exchange Rates and Inflation, MIT Press, 1988.
  • Stopping High Inflation. (Ed.with M.Bruno, G.diTella and S.Fischer), MIT Press, 1988.
  • The Open Economy: Tools for Policy Makers in Developing Countries. (Ed. with Leslie Helmers) Oxford University Press, 1988.
  • Public Debt Management: Theory and History (Ed.with Mario Draghi) Cambridge University Press, 1990.
  • Reform in Eastern Europe (jointly with O.Blanchard et al.) MIT Press, 1991.
  • Global Warming: Economic Policy Responses. (Ed. with J.Poterba) MIT Press, 1991.
  • The Macroeconomics of Populism in Latin America (Ed. with S.Edwards). MIT Press, 1991.
  • East-West Migration (With Layard, Blanchard, and Krugman) MIT Press, 1992.
  • Postwar Economic Reconstruction and Lessons for the East Today (ed. with W. Nolling and R.Layard) MIT Press, 1993
  • Stabilization, Debt, and Reform: Policy Analysis For Developing Countries, Prentice Hall, 1993.
  • Reform, Recovery and Growth (ed. with S.Edwards) University of Chicago Press, 1994.
  • Financial Opening: Policy Lessons for Korea, (edited with Y.C.Park), Korea Institute of Finance, International Center For Economics Growth, 1995.
  • Keys to Prosperity: Free Markets Sound Money and a Bit of Luck, MIT Press, 2000. (trad. it. Le Chiavi della prosperità, Egea 2001)

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ da “Euro fantasies”, Foreign Affairs, vol. 75, n. 5, settembre/ottobre 1996 [1]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 86916649 LCCN: n77003489