Robert Mundell

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Robert Alexander Mundell
Medaglia del Premio Nobel Nobel per l'economia 1999

Robert Alexander Mundell CC (Kingston, 24 ottobre 1932) è un economista canadese, vincitore del premio Nobel per l'economia nel 1999, per «per la sua analisi della politica fiscale e monetaria in presenza di diversi regimi di cambio e per la sua analisi delle aree valutarie ottimali».[1]

Ha insegnato nell'Università di Chicago e alla Columbia.[2] È conosciuto per la teoria delle aree ottimali elaborata nel 1961.

Pubblicazioni (lista parziale)[modifica | modifica wikitesto]

Una bibliografia esauriente dei lavori di Mundell è disponibile sul suo sito personale.

  • The pure theory of international trade, in American economic review, 67, 1960.
  • Capital mobility and stabilization policy under fixed and flexible exchange rates, in Canadian journal of economics and political science, 475, 1963.
  • The international monetary system; conflict and reform, Montreal, Canadian Trade Committee, Private Planning Association of Canada, 1965.
  • Man and economics, New York, McGraw-Hill, 1968.
  • International economics, New York, Macmillan, 1968.
  • Monetary theory : inflation, interest, and growth in the world economy, Pacific Palisades, Calif, Goodyear Publishing Company, 1971.
  • Inflation and growth in China : proceedings of a conference held in Beijing, China, May 10-12, 1995, con Manuel Guitián, Washington, DC, International Monetary Fund, 1996.
  • The European Monetary System 50 years after Bretton Woods: A Comparison Between Two Systems, Siena, Monte dei Paschi di Siena, 1997.
  • The Euro as a stabilizer in the international economic system, con Armand Clesse, Boston, Kluwer Academic, 2000.

Edizioni in lingua italiana[modifica | modifica wikitesto]

  • Economia internazionale, traduzione di Giovanni Palmerio, Torino, UTET, 1974.
  • La nuova Europa, con Mario Baldassarri, Roma, SIPI, 1991. Comprende:
1. Mercato unico ed unificazione monetaria tra i paesi della Cee
2. I paesi dell'Est europeo : transizione al mercato ed integrazione internazionale
  • Problemi internazionali nel villaggio globale, Robert Mundell e altri, Roma, SIPI, 1993.
  • Dentro la globalizzazione: Italia ed Europa, con Paolo Fresco e Silvano Granchi, Osmannoro, Sesto Fiorentino, PLAN, 2002.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Compagno dell'Ordine del Canada - nastrino per uniforme ordinaria Compagno dell'Ordine del Canada
«Uno degli economisti più influenti della sua generazione, Robert Mundell ha dato un segno duraturo sulle sfere politiche, accademiche e pubbliche. È stato la fonte di numerose teorie di economia internazionale ed è stato nominato Premio Nobel per il suo lavoro sulla moneta unica e le politiche monetarie e fiscali. Fino ad oggi, la sua visione di mobilità internazionale del lavoro continua a essere significativa per i responsabili politici. Il suo pensiero innovativo continua ad essere al centro dell'insegnamento della macroeconomia internazionale. Attualmente professore alla Columbia University, è un appassionato partecipante nei dibattiti politici in corso in Canada.»
— nominato il 10 ottobre 2002, investito il 24 ottobre 2003[3]
Cavaliere di Gran Croce Ordine del Merito di San Lodovico (Royal House Bourbon Parma) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce Ordine del Merito di San Lodovico (Royal House Bourbon Parma)
«25.07.2005»

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Il premio Nobel per l'economia del 1999. URL consultato il 7 febbraio 2008.
  2. ^ vedi Treccani.it L'Enciclopedia Italiana, riferimenti in Collegamenti esterni.
  3. ^ (EN) Sito web del Governatore Generale del Canada: dettaglio decorato.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 51770319 LCCN: n50031983