Rocco Mazzarone

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Rocco Mazzarone (Tricarico, 17 agosto 1912Tricarico, 28 dicembre 2005) è stato un medico e scrittore italiano. È stato un importante esponente del meridionalismo.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Nato a Tricarico, è il primogenito di Giuseppe e Rosa Aragiusto; gli succederanno un fratello, Angelo, che diventerà Vicario generale della diocesi di Tricarico, e due sorelle, Teresa e Filomena. Laureatosi in Medicina a Napoli nel 1936, si è specializzato in tisiologia all'Università di Milano nel 1938. A Milano ha conosciuto padre Agostino Gemelli e mons. Francesco Olgiati, cofondatori dell'Università Cattolica del Sacro Cuore. Durante la seconda guerra mondiale fu prigioniero in Egitto e in tale circostanza si trovò a lavorare per un ospedale inglese.

Tra le sue tante attività svolte vi è l'insegnamento di Statistica Medica all'Università di Bari, la direzione del Consorzio e il Dispensario Antitubercolare a Matera e il suo impegno contro la malaria e la tubercolosi, malattie molto frequenti in Basilicata tra gli anni trenta e gli anni cinquanta. Per questo suo impegno è stato premiato dalla Federazione Italiana contro la tubercolosi. Oltre che in Basilicata ha studiato queste malattie endemiche anche in Somalia e nel Belucistan iraniano, conoscendo Dinu Adameşteanu con il quale manterrà un forte rapporto di amicizia. Amico di Rocco Scotellaro, di Manlio Rossi Doria e di Carlo Levi ha saputo interpretare il pensiero del conterraneo Francesco Saverio Nitti e fu per tutta la vita coinvolto nel riscatto sociale dei lucani. Rocco Mazzarone fu il fulcro di tutti gli studi condotti in Basilicata dopo la seconda guerra mondiale, gli studi etnografici di Ernesto De Martino, lavori fotografici del fotografo francese Henri Cartier-Bresson e reportage dello storico George Peck.

Ha ricevuto la cittadinanza onoraria di Matera ed il Premio Lucana Gens. Malato da diversi anni di diabete muore nella notte tra il 27 e il 28 dicembre 2005, all'età di 93 anni.

Pubblicazioni Mediche[modifica | modifica sorgente]

Tante le sue pubblicazioni, di natura scientifico-medica, antropologica e sociale, tra cui:

  • Health conditions and problems. Preliminary report. Plan organisation of Iran. Socioeconomic development plan for the south-eastern region, ITALCONSULT, 1959
  • Risultati e prospettive della lotta contro la tubercolosi in provincia di Matera, Matera, 1960
  • Studi su micobatteri isolati da acque di varia natura, 1963
  • Sul reperto di micobatteri saprofiti in acque di rubinetto, di piscine, di fiumi, ecc., Istituto di Igiene dell'Università di Bari, Varallo, 1964
  • Ulteriori ricerche su un micobatterio atipico, M. aquae var. scrofulaceum, isolato da una affezione linfoadenitica umana, Potenza, 1965
  • Il settore sanitario, Bari, 1965
  • Ricerche sulla reattività cutanea alla tubercolina ed a sensitine di varie specie di micobatteri e nocardie in 5000 soggetti di eta scolare, Pisa, 1966

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Una vita mal spesa, Intervista di Marco Rossi-Doria, 1992

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]