Rifugio Fratelli Grego

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Rifugio Frateli Grego
Rifugio Grego.jpg
Stato Italia Italia
Altitudine 1.390 m s.l.m.
Località Malborghetto Valbruna (UD)
Catena Alpi Giulie
Coordinate 46°27′27.15″N 13°27′18.57″E / 46.457542°N 13.455159°E46.457542; 13.455159Coordinate: 46°27′27.15″N 13°27′18.57″E / 46.457542°N 13.455159°E46.457542; 13.455159
Mappa di localizzazione: Italia
Inaugurazione 1927
Dati logistici
Proprietà Società Alpina delle Giulie
Gestione Renato Ben

Via Dante 28 - 33010 Tarvisio (UD) cell. 349-1997876

Periodo di apertura 15 giugno - 30 settembre e fine settimana fino al 4 novembre
Capienza 38 posti letto

Il Rifugio fratelli Grego si trova in una radura circondata dal bosco, poco ad est della Sella di Sompdogna, nei pressi del laghetto omonimo, con vista sulle pareti nord dello Jôf di Montasio e sui versanti ovest dello Jôf Fuârt e Nabois.

Storia[modifica | modifica sorgente]

La struttura, in legno e muratura, fu costruita nel 1927 e dedicata alla memoria di Attilio Grego, combattente della grande guerra, deceduto nel '25 a Passo Fassa. Nel 1966 dopo la morte del fratello di Attilio, Ferruccio, caduto sulla catena dei Musi, il rifugio venne intitolato ai tre fratelli Grego, Attilio, Ferruccio e Remigio, quest'ultimo morto in campo di concentramento in Russia nel '43. Nel 2000 il rifugio è stato infine dedicato al quarto fratello Paolo Grego, morto nel 1994.

Caratteristiche ed informazioni[modifica | modifica sorgente]

Il rifugio è di proprietà della Società Alpina delle Giulie (CAI di Trieste). È dotato di 38 posti letto ed è aperto dal 15 giugno al 30 settembre e i fine settimana da maggio fino al 4 novembre.

Ascensioni[modifica | modifica sorgente]

  • Via ferrata Amalia (o dei Cacciatori Italiani) al Montasio (2.754 m), dal Bivacco Stuparich passando per il bivacco Suringar;
  • Vie di varia difficoltà al Montasio
  • Salita per via normale allo Jôf di Sompdogna 1.889 m (sentiero 610, ore 1.20)
  • Salita al Monte Piper 2.069 m (sentiero 648-649, ore 4)
  • Salita allo Jôf di Miezegnot 2.087 m (sentiero 609, ore 2.30)

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

montagna Portale Montagna: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di montagna