Rete degli autobus di Berlino

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Rete degli autobus di Berlino
MAN ND 202 - BVG 3050.jpg
BUS-Logo-BVG.svg
Inaugurazione 1846
Attuale gestore BVG
Lunghezza 1.662 km
Tipo Rete autoviaria urbana
Mezzi utilizzati MAN Lion's City
Linee 329 + 39[1]

La rete degli autobus di Berlino (in tedesco Busnetz Berlin) copre l'intera area della capitale tedesca con numerose linee urbane e suburbane e costituisce la più estesa rete di trasporti urbani di Berlino. Tutte le linee urbane sono gestite dalla BVG ed i mezzi utilizzati sono i MAN Lion's City.

Storia[modifica | modifica sorgente]

La Concessionierte Berliner Omnibus-Compagnie entrò in esercizio il 30 ottobre 1846. Nel 1868 venne creata la compagnia autoviaria ABOAG (Allgemeinen Berliner Omnibus Actien Gesellschaft) che, il 1º gennaio 1929, fondendosi con le compagnie cittadine per la gestione del tram, della U-Bahn e della S-Bahn, diede vita all'attuale BVG.

Rete[modifica | modifica sorgente]

Bus normali[modifica | modifica sorgente]

Le linee normali (indicate semplicemente come Bus) rappresentano la maggior parte della rete, con un totale di circa 300 linee, dai numeri 100 al 399. Il traffico è affiancato da numerosi autobus turistici e le linee extraurbane che rientrano nella zona tariffaria berlinese "C" (Tarifbereich C), pur non essendo gestite dalla BVG, hanno una gestione tariffaria comune.
Fra le autolinee BVG la più turisticamente famosa è la 100, pubblicizzata anche con delle mappe, che con un percorso da Alexanderplatz allo Zoologischer Garten copre gran parte dei punti d'interesse turistico del centro di Berlino.

MetroBus[modifica | modifica sorgente]

Vi sono, analogamente alla rete tramviaria, 17 linee MetroBus, con frequenza minima di 10 minuti e servizio continuato 24 ore al giorno. Essi formano, con le linee S-Bahn, U-Bahn e MetroTram, la cosiddetta Schnellnetz ("rete veloce"), ossatura del trasporto pubblico cittadino.

BusExpress[modifica | modifica sorgente]

La rete autoviaria conta inoltre 13 linee dette BusExpress (linee X), generalmente interperiferiche, che effettuano solo le fermate principali.

Notturni[modifica | modifica sorgente]

Le linee notturne, da N1 ad N9, sostituiscono le linee della U-Bahn durante la notte (eccetto i fine settimana). Le linee N a due cifre (complessivamente 39) servono i quartieri non serviti da altri collegamenti notturni (MetroBus o MetroTram), assicurando anche, nelle zone più periferiche e meno densamente servite, un servizio "porta a porta".

Galleria fotografica[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ 39 linee suppletive di autobus notturni

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Gammrath, Jung, Schmiedeke: "Berliner Omnibusse" - Alba, Düsseldorf 1999, ISBN 3-87094-359-9.
  • Berliner Verkehrsbetriebe (BVG): "50 Jahre BVG: ein Rückblick auf ein Stück Berliner Verkehrsgeschichte" - Berlino 1979.
  • Berliner Verkehrsbetriebe (BVG): "100 Jahre Kraftomnibus" - Berlino

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]