M-Bahn

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Treno della M-Bahn al museo ferroviario di Norimberga
Il tracciato della linea

La M-Bahn o Magnetbahn ("ferrovia magnetica") fu un sistema sperimentale di trasporto locale ferroviario costruito negli anni ottanta a Berlino Ovest. Come molti rapidi e treni a levitazione magnetica, utilizzava un motore lineare per la propulsione; comunque, solo l'85% del peso del veicolo era supportato dalla levitazione magnetica: il resto del peso era sopportato dalle ruote.

Caratteristiche[modifica | modifica sorgente]

A Berlino, la M-Bahn fu in servizio come sistema di trasporto automatico (senza guidatore), anche se in effetti era progettato in modo da poter essere condotto da una persona.

La linea era lunga 1,6 km e contava 3 fermate, Gleisdreieck, Bernburger Straße e Kemperplatz.

A Gleisdreieck la M-Bahn utilizzava la banchina superiore (attualmente utilizzata dalla linea U1 della U-Bahn), abbandonata in seguito all'interruzione dell'allora linea A della U-Bahn in seguito alla costruzione del Muro di Berlino.

Da Gleisdreieck a oltre Bernburger Straße la M-Bahn utilizzava la sede (sopraelevata) che era stata della U-Bahn. Da quest'ultima stazione (realizzata ex novo) la M-Bahn deviava verso nord-vest, fino ad attestarsi al capolinea di Kemperplatz, presso la Philharmonie.

Le prove di percorso con i passeggeri a bordo iniziarono nell'agosto 1989, e il servizio regolare iniziò nel luglio 1991. A causa dei cambiamenti della viabilità dopo l'abbattimento del Muro di Berlino, la linea fu smantellata solo due mesi dopo e il servizio fu annullato definitivamente nel febbraio 1992, per far spazio alla ricostruzione della U-Bahn (linea U2).

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

trasporti Portale Trasporti: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di trasporti