Repubblica Araba dello Yemen

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Yemen del Nord
Yemen del Nord – Bandiera
(dettagli)
Yemen del Nord - Localizzazione
Dati amministrativi
Nome completo Repubblica Araba dello Yemen
Nome ufficiale الجمهوريّة العربية اليمنية
al-Jumhūriyyah al-`Arabiyyah al-Yamaniyyah
Lingue parlate Arabo
Inno Saluto reale
Capitale San'a
Politica
Forma di Stato Repubblica
Forma di governo
Nascita 27 settembre 1962 con Abd Allah al-Sallal
Fine 22 maggio 1990 con ʿAlī ʿAbd Allāh Ṣāleḥ
Causa Riunificazione dello Yemen
Territorio e popolazione
Massima estensione 195.000 km² nel 1990
Popolazione 7.160.981 ab. nel 1990
Economia
Valuta Riyal yemenita
Varie
Prefisso tel. +967
Sigla autom. YAR
Religione e società
Religioni preminenti Musulmana
Evoluzione storica
Preceduto da Flag of the Mutawakkilite Kingdom of Yemen.svg Regno dello Yemen
Succeduto da Yemen Yemen

La Repubblica Araba dello Yemen (in arabo: الجمهوريّة العربية اليمنية , al-Jumhūriyya al-`Arabiyya al-Yamaniyya) è stata una nazione situata nella parte meridionale della Penisola Arabica, poi riassorbita nello Yemen riunificato. È esistita dal 1962 al 1990: era nota anche come Yemen del Nord.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Le origini di questo Stato risalgono alla caduta dell'Impero ottomano, avvenuta nel 1922. Lo Yemen aveva però raggiunto l'indipendenza già nel 1918. Ai tempi, il nome dello Stato era Regno Mutawakkilita dello Yemen e la forma di governo era appunto monarchica.

Il 27 settembre 1962, un gruppo di nazionalisti arabi, ispirati dal nazionalismo arabo e dal presidente della Repubblica Araba Unita (RAU) Gamal Abdel Nasser, occuparono la capitale San'a e fecero abdicare il sovrano, l'imām Muhammad al-Badr, dando vita alla Repubblica Araba dello Yemen. Questo colpo di Stato segnò l'inizio di una guerra civile che durò fino al 1967 e che vide la Repubblica Araba Unita prendere le difese della neonata repubblica, mentre a favore del vecchio stato monarchico vi erano l'Arabia Saudita e la Giordania.

Nel 1967, con il ritiro delle truppe egiziane, il conflitto ebbe fine e l'anno successivo la famiglia reale si ritirò da San'a, con la seguente riconciliazione delle fazioni contendenti. Nel 1970 anche l'Arabia Saudita riconobbe la Repubblica Araba dello Yemen. Nel 1990 avvenne l'unione con la Repubblica Democratica Popolare dello Yemen, che con lo Yemen del Nord formò l'attuale Repubblica dello Yemen.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]