Quantum of Solace (videogioco)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Quantum of Solace
JB LiveEngine s 2012-04-12 20-56-28-59.jpg
Una scena del gameplay
Sviluppo Treyarch (PlayStation 3, Xbox 360), Eurocom (PlayStation 2), Beenox (Microsoft Windows, Nintendo Wii), Vicarious Visions (Nintendo DS)
Pubblicazione Activision, Sony Computer Entertainment (PlayStation 3), Square Enix (Giappone)
Data di pubblicazione 31 ottobre 2008
Genere Azione
Modalità di gioco Giocatore singolo e Multiplayer
Piattaforma Microsoft Windows, Xbox 360, PlayStation 3, Nintendo Wii, PlayStation 2, Nintendo DS

Quantum of Solace (conosciuto anche come 007 Quantum of Solace) è un videogioco del tipo sparatutto in prima persona (sparatutto in terza persona nella versione per PlayStation 2) basato sui film aventi come protagonista James Bond, Casino Royale e Quantum of Solace, pubblicato il 31 ottobre 2008 in Europa ed il 4 novembre dello stesso anno in America settentrionale[1]. Il videogioco è stato pubblicato per PlayStation 3, PlayStation 2, Xbox 360, Nintendo Wii, Nintendo DS e Microsoft Windows ed è stato sviluppato da diverse compagnie (Treyarch, Eurocom, Beenox, Vicarious Visions).

Quantum of Solace utilizza lo stesso motore grafico di Call of Duty 4: Modern Warfare.[2]

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Il protagonista di Quantum of Solace è ispirato nel volto e nella voce all'attore Daniel Craig[3], interprete di James Bond nei film Casino Royale e Quantum of Solace. Gli eventi del videogame prendono spunto dalle vicende dei due film. Il gioco unisce elementi di azione in prima persona con un sistema di combattimento sotto copertura in terza persona.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

La scena iniziale vede James Bond alla guida della sua Aston Martin scappare dagli inseguitori che gli danno la caccia per liberare Mr. White, imprigionato e legato nel vano posteriore della macchina. Dopo essersi liberato dagli inseguitori, Bond giunge a Siena, dove incontra M: i due interrogano Mr. White al fine di ottenere maggiori informazioni su Quantum, un'organizzazione terroristica di cui l’MI6 non sa praticamente niente. Una delle guardie del corpo di M, Mitchell, si rivela però un infiltrato e attacca M, consentendo a Mr. White di fuggire. Dopo aver ucciso l’infiltrato, Bond torna a Londra e scopre che Mitchell aveva contatti ad Haiti. È qui dunque che si dirige, identificando questo contatto con la persona di Edumund Slate, un killer ingaggiato per uccidere Camille Montes, amante del facoltoso imprenditore ambientalista Dominic Greene. Bond uccide Slate; ciò gli consente di seguire Camille e di capire che Greene sta aiutando un generale esiliato dell’esercito boliviano – il Generale Medrano – a prendere il potere con un colpo di Stato, in cambio di un apparentemente insignificante e improduttivo deserto. Camille viene offerta a Medrano – il quale aveva eliminato la famiglia della ragazza – come parte dello scambio, ma Bond interviene e la salva decidendo poi di andare a Bregenz, in Austria, dove Greene si stava dirigendo, per assistere ad una rappresentazione della Tosca. Durante il viaggio, il capo della sezione sudamericana della CIA, Gregg Beam, stipula con Greene un accordo non ufficiale per mantenere l’accesso alle risorse petrolifere della Bolivia. Arrivato in Austria, Bond riesce ad infiltrarsi nell’incontro della Quantum: si scatena così una violenta sparatoria, durante la quale 007 uccide per errore Guy Haines, consigliere del primo ministro britannico. Questo avvenimento suscita le ire di M che decide – dopo che Bond si era rifiutato di stare agli ordini – di bloccargli passaporto e carte di credito. Bond si rivolge al vecchio amico René Mathis, il quale decide di accompagnarlo in Bolivia. Arrivati all’aeroporto di La Paz vengono intercettati dall’Agente Fields, un ufficiale del consolato britannico in Bolivia, che ha il compito di far tornare Bond a Londra il più presto possibile. Tuttavia l'agente Fields verrà sedotta da Bond, e con lui andrà ad una festa indetta da Dominic Greene per la sera stessa. Nella fuga Bond e Camille vengono inseguiti da agenti della polizia boliviana al servizio di Medrano; questi, dopo aver ucciso Mathis, depositarono il cadavere nella macchina di Bond facendolo così apparire l’assassino. Il giorno successivo, Bond e Camille sorvolano il deserto acquisito da Quantum con un aereo; sfortunatamente, però, il loro aereo viene abbattuto, e precipitano in una dolina. Qui scoprono che il vero piano di Greene era quello di impadronirsi delle riserve di acqua per poterne detenere il monopolio. Tornato a La Paz, Bond incontra M e viene a conoscenza dell’assassinio dell’agente Fields, soffocata nel petrolio. M ordina di arrestare Bond per aver disobbedito agli ordini, ma l’agente segreto riesce ancora una volta a scappare. Più tardi, quella sera, Bond si reca ad un appuntamento con Felix Leiter, il quale era venuto a conoscenza che Greene e Medrano si sarebbero incontrati nel deserto di Atacama per siglare l’accordo. Una volta all’hotel, Greene rivela a Medrano il vero piano: non si trattava infatti di petrolio (come sospettava il generale), bensì del controllo delle forniture di acqua. La Greene Planet sarebbe dunque diventata l’unica società a controllare l’acqua in Bolivia. Tuttavia, proprio nel momento in cui l’accordo viene concluso, Bond e Camille fanno irruzione nell’albergo. 007 affronta Greene, e Camille – mentre l’albergo crolla impietosamente – uccide con un colpo alla testa Medrano, portando a termine la sua vendetta. Bond mette alle strette Greene e, dopo averlo interrogato a proposito della Quantum, lo abbandona in mezzo al deserto con solo una lattina di olio da motore. Così Bond e Camille se ne vanno, e prima di lasciarsi si scambiano un rapido bacio. Alla fine Bond vola a Kazan, in Russia, dove incontra l’amante di Vesper Lynd, Yusef Kabira, insieme ad una nuova donna, un agente segreto canadese. Yusef è un membro di Quantum specializzato nella seduzione di donne che gli consentono importanti appoggi. Bond decide di non ucciderlo e di affidarlo all’MI6 che lo arresta. M comunica a Bond che Greene è stato trovato morto nel deserto, ucciso da due colpi di pistola alla nuca e con olio da motore nello stomaco, e gli riconferma il ruolo di agente segreto. Andandosene, Bond lascia cadere la collana di Vesper nella neve.

Doppiaggio[modifica | modifica wikitesto]

Personaggio Doppiatore originale Doppiatore italiano
James Bond Daniel Craig Francesco Prando
M Judi Dench Sonia Scotti
Vesper Lynd Eva Green Eleonora De Angelis
Le Chiffre Mads Mikkelsen Loris Loddi
Camille Olga Kurylenko Francesca Fiorentini
Dominic Greene Mathieu Amalric
Mr. White Marco Balbi

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) James Bond: Quantum of Solace for PC Release Summary, gamespot.com. URL consultato il 25-12-2009.
  2. ^ (EN) Jimmy Thang, Activison Plans to Overhaul Tony Hawk in IGN, 8 marzo 2008. URL consultato il 6 novembre 2011.
  3. ^ Andrea Maderna, Daniel Craig sbarca su Xbox 360, next.videogame.it, 7 ottobre 2008. URL consultato il 25-12-2009.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]