Pittosporum

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Pittosporo
Pittosporum heterophyllum
Pittosporum heterophyllum.
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Divisione Magnoliophyta
Classe Magnoliopsida
Ordine Rosales
Famiglia Pittosporaceae
Genere Pittosporum
Specie

Il Pittosporo (o pitosforo, Pittosporum spp.), genere delle Pittosporaceae, originario di Africa, Asia, Australia e Isole del Pacifico, comprende piante a portamento arboreo o arbustivo, che possono raggiungere diversi metri d'altezza. Quest'albero produce delle piccole bacche verdi non commestibili. In Italia è coltivato per ornamento e per costruire siepi lungo i litorali marini, nel Mezzogiorno, in Sardegna e in Sicilia.

Fiori di pittosporo

Specie coltivate[modifica | modifica wikitesto]

Tra le specie più coltivate come piante ornamentali citiamo:

  • il P. tobira, arbusto originario della Cina, con foglie perenni, oblunghe, porta fiori bianco-crema molto prufumati, riuniti in cime a ombrello che compaiono nella tarda primavera;
  • il P. colensoi, originario della Nuova Zelanda, con foglie verde-scuro variegato e fiori profumati, solitari, di colore rosso, fioritura estiva;
  • il P. undulatum, albero a grande sviluppo, originario dell'Australia;
  • il P. tenuifolium, albero originario della Nuova Zelanda;
  • il P. eugenioides, albero originario della Nuova Zelanda;
  • il P. crassifolium e il P. enderi della Nuova Zelanda.

Il nome Pittosporum deriva dal greco "pitta = pece" e "sporos = seme" che significa "semi a rivestimento resinoso" per alludere al fatto che i semi di questo genere sono ricoperti da una sostanza appiccicosa simile alla resina.

Uso[modifica | modifica wikitesto]

Come pianta ornamentale nei giardini, parchi e viali, specialmente delle zone rivierasche, per siepi, o macchie arbustive, nei climi con inverni rigidi e prolungati, si può coltivare in vaso sui terrazzi

Metodi di coltivazione[modifica | modifica wikitesto]

Desiderano esposizione in pieno sole, terriccio di medio impasto tendente al compatto e dotato di buone riserve idriche nella stagione estiva.

Per mantenere una forma compatta e decorativa della chioma, la pianta deve essere periodicamente sottoposta a interventi di potatura.

Una siepe di pitosporo

La moltiplicazione avviene con la semina o nelle varietà a fogliame variegato, per mezzo di talea.

Avversità[modifica | modifica wikitesto]

  • Gli attacchi di Cocciniglie possono essere molto gravi, se non si interviene tempestivamente.
  • Il gelo intenso e prolungato provoca gravi danni alle parti epigee.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

botanica Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica