Patrick O'Brian

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Patrick O'Brian, pseudonimo di Richard Patrick Russ (Chalfont St. Peter, 12 dicembre 1914Dublino, 2 gennaio 2000), è stato uno scrittore, saggista e traduttore britannico.

Deve la sua fama nel mondo alla saga storica ambientata durante le Guerre napoleoniche, incentrata sui personaggi del capitano della Royal Navy Jack Aubrey e del suo fraterno amico ed inseparabile compagno di viaggio Stephen Maturin, medico di bordo, naturalista, letterato nonché agente segreto.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Il personaggio è davvero circondato dal mistero. Le fonti comuni lo definiscono irlandese e pare infatti che egli stesso scherzasse su questo punto descrivendosi come "un britannico di origine irlandese".

Pubblicò il suo primo romanzo all'età di 15 anni. Sposato, lasciò la moglie e i due bambini nel 1940 per ragioni oscure. Fu agente segreto britannico durante la seconda guerra mondiale, anche se all'inizio lavorava come autista di ambulanza. Stando invece a quanto sostenuto da alcuni giornalisti britannici in una pubblicazione del 1998, egli sarebbe nato a Chalfont St. Peter, Buckinghamshire, che non fosse cattolico bensì il figlio di un fisico di origine inglese e di una donna inglese. Nella biografia scritta da Dean King, Patrick O'Brian: A Life Revealed viene ricostruita la complessa vita e la personalità di quest'uomo di lettere.

Morì in una stanza di albergo di Dublino all'età di 85 anni, e fu sepolto, secondo le sue disposizioni, nel cimitero della cittadina francese di Collioure, accanto alla sua ultima moglie Mary.

La saga di Aubrey e Maturin[modifica | modifica sorgente]

I venti romanzi che compongono la saga si distinguono per l'alta qualità delle ricerche storiche, per l'accurata esposizione delle complesse manovre navali all'epoca della marineria velica (che lo accostano ai libri di C.S. Forester e al protagonista delle sue storie, Horatio Hornblower) e per la descrizione dettagliata della vita nel XIX secolo, nonché per uno stile evocativo e ironico.

Opere[modifica | modifica sorgente]

Serie di Aubrey e Maturin[modifica | modifica sorgente]

  1. 1970 - Primo comando (Master And Commander), Longanesi (ISBN 8830413054)
  2. 1972 - Costa sottovento (Post Captain), Longanesi (ISBN 8878183369)
  3. 1973 - Buon vento dell'Ovest (H.M.S. Surprise), Longanesi (ISBN 8878186090)
  4. 1977 - Verso Mauritius (The Mauritius Command), Longanesi (ISBN 8830414573)
  5. 1978 - L'isola della desolazione (Desolation Island), Longanesi (ISBN 8878187747)
  6. 1979 - Bottino di guerra (The Fortune of War), Longanesi (ISBN 8878189693)
  7. 1980 - Missione sul Baltico (The Surgeon's Mate), Longanesi (ISBN 8850200927)
  8. 1981 - Duello nel Mar Ionio (The Ionian Mission), Longanesi (ISBN 8830418080)
  9. 1983 - Il porto del tradimento (Treason's Harbour), Longanesi (ISBN 8850202458)
  10. 1984 - Ai confini del mare (The Far Side of the World ), Longanesi (ISBN 8830418994)
  11. 1986 - Il rovescio della medaglia (The Reverse Of The Medal), Longanesi (ISBN 8850203624)
  12. 1988 - La nave corsara (The Letter of Marque), Longanesi (ISBN 8850205252)
  13. 1989 - Rotta a Oriente (The Thirteen Gun Salute), Longanesi (ISBN 8850206860)
  14. 1991 - Caccia notturna (The Nutmeg of Consolation), Longanesi (ISBN 8830419818)
  15. 1992 - Clandestina a bordo (Clarissa Oakes, uscito come The Truelove negli USA), Longanesi (ISBN 8850212046)
  16. 1993 - Fuoco sotto il mare (The Wine-Dark Sea), Longanesi (ISBN 8830419826)
  17. 1995 - Doppia missione (The Commodore), Longanesi (ISBN 8830422126)
  18. 1996 - Burrasca nella Manica (The Yellow Admiral), Longanesi (ISBN 9788830422049)
  19. 1998 - I cento giorni (The Hundred Days), Longanesi (ISBN 9788830422131)
  20. 1999 - Blu oltre la prua (Blue at the Mizzen), Longanesi (ISBN 8830422142)
  21. 2004 - L'ultimo viaggio di Jack Aubrey (The Final, Unfinished Voyage of Jack Aubrey), Longanesi (ISBN 9788830428157)

Il 21° libro è incompiuto e limitato a tre capitoli dattiloscritti più alcuni manoscritti delle parti successive, ma nonostante ciò viene pubblicato postumo e messo in commercio dapprima (negli USA) con il titolo di 21.

Serie Golden Ocean[modifica | modifica sorgente]

  1. 1956 - The Golden Ocean
  2. 1959 - The Unknown Shore

Altri romanzi[modifica | modifica sorgente]

  • 1930 - Caesar
  • 1938 - Hussein
  • 1952 - Testimonies
  • 1953 - The Catalans
  • 1954 - The Road to Samarcand
  • 1962 - Richard Temple

Saggi[modifica | modifica sorgente]

Altri libri a cui ha collaborato[modifica | modifica sorgente]

  • The Coming of Age di Simone de Beauvoir - tradotto da O'Brian;
  • De Gaulle: The Rebel di Jean Lacouture - tradotto da O'Brian;
  • Histoire naturelle des Indes - introduzione a cura di O'Brian;

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

Film tratti dai suoi romanzi.

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

Tutte le copertine dei libri sono state illustrate da Geoff Hunt noto artista freelance.

La nave che appare come la Surprise nel film Master and Commander - Sfida ai confini del mare è la HMS Rose, copia odierna di una omonima fregata britannica (1757-1799), della generazione precedente a quella della vera HMS Surprise, che combatté nella guerra di Indipendenza Americana e fu affondata per bloccare un porto. A dispetto del nome, non fa parte della Royal Navy, ma appartiene al registro navale statunitense. O'Brian visitò di persona la nave nel 1995 in occasione della presentazione del diciassettesimo libro della serie di Aubrey e Maturin, The Commodore, insieme con la moglie ed il famoso giornalista Walter Cronkite. La vera Surprise fu catturata ai francesi nel 1794, quando si chiamava l'Unitè, e radiata nel 1802. La sua azione di cattura in porto della fregata ribelle HMS Hermione (il cui equipaggio si era ammutinato, aveva massacrato l'odiato comandante, Hugh Pigot, gli ufficiali e la parte fedele dell'equipaggio, ed aveva consegnato la nave agli spagnoli) nel 1796 a Puerto Cabello è vera, come molti dei fatti ricorrenti nei romanzi.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 99981648 LCCN: n79018905