Oussama Mellouli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Oussama Mellouli
Oussama Mellouli 4.jpg
Dati biografici
Nazionalità Tunisia Tunisia
Nuoto Swimming pictogram.svg
Dati agonistici
Specialità 400 m sl, 800 m sl, 1500 m sl, 400 m misti
Record
400 sl 3'41"11 Record africano (2009)
800 sl 7'35"27 Record africano (2009)
1500 sl 14'37"28 Record africano (2009)
400 misti 4'10"53 Record africano (2009)
Palmarès
Giochi olimpici 2 0 1
Mondiali 2 2 4
Mondiali in vasca corta 2 1 3
Giochi del Mediterraneo 10 4 0
Campionati africani di nuoto 9 2 1
Giochi panafricani 6 0 0
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al 23 luglio 2013

Oussama Mellouli (Tunisi, 16 febbraio 1984) è un nuotatore tunisino. Campione olimpico di 10 km stile libero

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Specializzato nello stile libero e nei misti è arrivato quinto nei 400 m misti ai Giochi olimpici di Atene 2004 ed a Melbourne nel 2007 ha vinto un argento nei 400 m stile libero (battuto dal sud coreano Park Tae-hwan) ed un oro negli 800 m stile libero. Queste ultime medaglie gli sono state però tolte a causa della squalifica per doping, in seguito a un controllo effettuato nel novembre 2006. Nel 2008 si impone nella finale dei 1500 m sl ai Giochi olimpici di Pechino 2008 sull'australiano Grant Hackett, conquistando una medaglia d'oro. Mellouli, già laureatosi in ingegneria informatica nel 2006 presso la University of Southern California di Los Angeles, studia un master in management sportivo.

La positività del 30 novembre 2006[modifica | modifica wikitesto]

Caso particolare furono i 18 mesi di squalifica che la FINA inflisse al tunisino per la sua positività all'anfetamina, poiché fece decorrere retroattivamente la squalifica dal 30 novembre, pur avendola comunicata 10 mesi più tardi, fatto questo che non impedì a Mellouli di partecipare e vincere un oro a Pechino 2008, poiché i 18 mesi erano scaduti nel maggio 2008 giusto in tempo per fargli ottenere il minimo per le Olimpiadi. Quindi medaglie mondiali cancellate[1] ma, in un certo senso, gli fu data la possibilità di rifarsi alle Olimpiadi, dato che solitamente per doping vengono combianti 24 mesi di squalifica e quasi mai viene concessa la "retroattività".

Record[modifica | modifica wikitesto]

Ai Campionati africani di nuoto di Johannesburg 2009 si è aggiudicato in totale undici medaglie nell'arco di una settimana: 9 medaglie d'oro (8 gare individuali ed una staffetta) e 2 medaglie d'argento (1 individuale ed una staffetta), vincendo tutte le gare dello stile libero (6 gare dai 50 m ai 1500 m), le due gare nei misti e la 4x100 stile libero con la Tunisia con la quale è stato argento nella 4x100 mista. Undicesima ed ultima medaglia è stata quella d'argento nei 200 m dorso. Probabilmente non tutte le gare erano dotate di turni preliminari come avviene invece ai Olimpiadi od ai mondiali, altrimenti, anche considerando la sola partecipazione alla finale delle due staffette, Mellouli avrebbe potuto scendere in vasca qualcosa come 29 volte in 7 giorni, cosa evidentemente impossibile ai Giochi olimpici o ai Mondiali di nuoto.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Pechino 2008: oro nei 1500 m sl.
Londra 2012: oro nella 10km di fondo e bronzo nei 1500 m sl.
2003 - Barcellona: bronzo nei 400 m misti.
2005 - Montreal: bronzo nei 400 m sl e 400 m misti.
2009 - Roma: argento nei 400 m sl e 800 m sl, oro nei 1500 sl.
2013 - Barcellona: oro nella 5km di fondo e bronzo nella 10km.
2004 - Indianapolis: oro nei 400 m misti e bronzo nei 200 m misti.
2010 - Dubai: oro nei 1500 m sl, argento nei 400 m misti, bronzo nei 200 m sl e 400 m sl.
2001 - Tunisi: argento nei 400 m misti.
2005 - Almerìa: oro negli 800 m sl, nei 200 m e nei 400 m misti.
2009 - Pescara: oro nei 200 m sl, 400 m sl, 1500 m sl, 200 m e 400 m misti.
2013 - Mersin: oro nei 1500 m sl e nei 400 m misti, argento nei 200 m e 400 m sl e 200 m misti.
2003 - Abuja: oro nei 200 m sl, 400 m sl, 800 m sl, 1500 m sl, 200 m misti e 400 m misti.
2008 - Johannesburg: oro in tutte le gare dello stile libero (50 m, 100 m, 200 m, 400 m, 800 m e 1500 m), 200 m misti, 400 m misti e nella staffetta 4x100 m sl, argento nei 200 m rana e nella staffetta 4x100 m misti, bronzo nei 50 m dorso.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Il campione tunisino Mellouli squalificato per doping: perde l'oro ai Mondiali di nuoto, spysport.org, 11 settembre 2007. URL consultato l'11 dicembre 2011.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]