Odo Russell, I Barone Ampthill

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Odo Russell, I barone di Ampthill
Caricatura di Odo Russell, I barone di Bedford, di Leslie Ward, 1877.
Caricatura di Odo Russell, I barone di Bedford, di Leslie Ward, 1877.
Barone Ampthill
In carica 1881 –
1884
Successore Oliver Russell, II barone di Ampthill
Nascita 20 febbraio 1829
Morte 25 agosto 1884
Sepoltura Chenies
Dinastia Russell
Padre George Russell
Madre Elizabeth Anne Rawdon
Consorte Lady Emily Villiers
Religione anglicanesimo

Odo Russell, I barone di Ampthill (20 febbraio 182925 agosto 1884), è stato un diplomatico inglese, primo ambasciatore inglese per l'Impero Tedesco.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Nacque a Firenze, figlio del generale Lord George Russell, secondogenito del VI duca di Bedford. Sua madre era Elizabeth Anne Rawdon, figlia del parlamentare John Theophilus Rawdon e nipote del I marchese di Hastings. Suo zio era il I conte Russell e due volte Primo Ministro del Regno Unito. La sua formazione, come quella dei suoi due fratelli, è stata portata avanti interamente a casa, sotto la direzione generale di sua madre.

Carriera nel servizio diplomatico[modifica | modifica sorgente]

Nel marzo 1849 è stato nominato da Lord Malmesbury come corrispondente a Vienna. Dal 1850 al 1852 fu mandato a Parigi, dove rimase solo due mesi, fino a quando venne trasferito a Vienna. Nel mese di agosto 1854 fu trasferito a Costantinopoli, dove ha servito sotto Lord Stratford de Redcliffe. Dal 1858 al 1870 fu segretario di legazione a Firenze, ma venne trasferito a Roma. Durante tutto quel periodo era il vero rappresentante anche se non ufficiale della Gran Bretagna al Vaticano.

Con il successo riportato con Otto von Bismarck, fu nomina ad ambasciatore a Berlino nel mese di ottobre 1871, durante i suoi tredici anni a Berlino non ha mai perduto la fiducia di Bismarck. Russell conquistò la fiducia di Vittoria, la principessa ereditaria.

Dopo che suo fratello maggiore ereditò il ducato di Bedford nel 1872, a Odo è stato concesso il rango del figlio più giovane di un duca, diventando noto come Lord Odo Russell. Divenne membro del Consiglio Privato nello stesso anno. Successivamente è stato nominato Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine del Bagno nel 1874, Cavaliere di Gran lordo e dell'Ordine di San Michele e San Giorgio nel 1879, ed elevato alla dignità di Pari come Barone Ampthill, nel 1881.

Matrimonio[modifica | modifica sorgente]

Il 5 maggio 1868, sposò Lady Emily Villiers, figlia di George Villiers, IV conte di Clarendon. Ebbero sei figli:

  • Arthur Oliver Villiers Russell, II barone di Ampthill (1869-1935)
  • Odo William Theopilus Villiers Russell (1870-1951).
  • Evelyn Constance Villiers Russell (1872-1942).
  • Victor Alexander Frederick Villiers Russell (1874-1965).
  • Alexander Victor Frederick Villiers Russell (1874-1965).
  • Augusta Luisa Margherita Romola Villiers Russell (1879-1966).

Morte[modifica | modifica sorgente]

Morì di peritonite il 25 agosto 1884, a 54 anni, nella sua villa estiva a Potsdam, e fu sepolto il 3 settembre nella Cappella Bedford a Chenies, nello Bedfordshire. Bismarck lo considerava insostituibile. Lady Ampthill morì nel febbraio del 1927, all'età di 83 anni.

Onorificenze[modifica | modifica sorgente]

Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine della Bagno - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine della Bagno
Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine di San Michele e San Giorgio - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine di San Michele e San Giorgio

Controllo di autorità VIAF: 72198063 LCCN: nr00006139