Oceano da Cruz

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Oceano da Cruz
Oceano da Cruz.JPG
Dati biografici
Nome Oceano Andrade da Cruz
Nazionalità Portogallo Portogallo
Altezza 175 cm
Peso 78 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Allenatore (ex centrocampista)
Ritirato 1999 - giocatore
Carriera
Giovanili
1976-1980 Almada Almada
Squadre di club1
1980-1982 Almada Almada  ? (?)
1982-1983 Odivelas Odivelas  ? (?)
1983-1984 Nacional Nacional  ? (?)
1984-1990 Sporting CP Sporting CP 202 (17)
1990-1994 Real Sociedad Real Sociedad 96 (17)
1994-1998 Sporting CP Sporting CP 106 (22)
1998-1999 Tolosa Tolosa 30 (6)
Nazionale
1985-1998 Portogallo Portogallo 54 (8)
Carriera da allenatore
2009-2010 Portogallo Portogallo Under-21
2011-2012 Sporting CP Sporting CP Vice
2012 Uniao Leiria União Leiria Vice
2012 Sporting CP Sporting CP Primavera
2012 Sporting CP Sporting CP
2012-2013 Sporting CP Sporting CP Vice
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 17 giugno 2012

Oceano Andrade da Cruz (São Vicente, 29 luglio 1962) è un allenatore di calcio ed ex calciatore capoverdiano naturalizzato portoghese, di ruolo centrocampista.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Calciatore[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Oceano e la sua famiglia sono emigrati dalle isole di Capo Verde in Portogallo quando era ancora un bambino. È probabilmente uno dei migliori calciatori capoverdiani di tutti i tempi. Ha iniziato la carriera nell'Almada, prima di trasferirsi al Nacional.

Successivamente, è stato acquistato dallo Sporting, per il quale ha giocato dal 1984 al 1990 e, in seguito, dal 1994 al 1998, dove è sempre risultato tra i migliori calciatori del Portogallo, nonostante il suo club non abbia mai vinto né un campionato, né una coppa nazionale. Ha giocato per la Real Sociedad, confermandosi come uno dei migliori centrocampisti.

Dopo essere tornato allo Sporting, si è trasferito al Tolosa per chiudere la carriera, al termine del campionato 1998-1999.

Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Ha ottenuto cinquantaquattro presenze per il Portogallo e ha segnato otto reti. La sua prima apparizione è datata 30 gennaio 1985, in una sconfitta per tre a due contro la Romania. L'ultima partita, invece, è stata la sconfitta del 22 aprile 1998 con l'Inghilterra, per tre a zero. Comunque, è diventato un calciatore titolare della squadra soltanto negli anni novanta, quando ha acquistato un ruolo importante nella selezione portoghese e l'ha guidata al campionato d'Europa 1996, dove la squadra ha raggiunto i quarti di finale. È stato presente anche nelle qualificazioni per il campionato del mondo 1998, che il Portogallo non ha raggiunto.

Allenatore[modifica | modifica sorgente]

Dopo essersi ritirato come calciatore, nel 2009 diventa allenatore della Nazionale di calcio del Portogallo Under-21. In seguito ha guidato come vice allenatore lo Sporting Lisbona e l'União Leiria. Dopo aver guidato la squadra giovanile dello Sporting, il 5 ottobre 2012 viene promosso ad allenatore della prima squadra.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]