Muntiacus truongsonensis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Muntjak dell'Annam[1]
Immagine di Muntiacus truongsonensis mancante
Stato di conservazione
Status none DD.svg
Dati insufficienti[2]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Ordine Artiodactyla
Famiglia Cervidae
Sottofamiglia Cervinae
Genere Muntiacus
Specie M. truongsonensis
Nomenclatura binomiale
Muntiacus truongsonensis
(Giao, Tuoc, Dung et al., 1997)
Sinonimi
Caninmuntiacus truongsonensis
Giao, Tuoc, Eric, Dung et al. in Ha, 1997
Muntiacus napensis nomen nudum
Tobias, 1997
Muntiacus truongsonensis
Giao, Tuoc, Eric, Dung et al., 1998

Il muntjak dell'Annam (Muntiacus truongsonensis Giao, Tuoc, Dung, Wikramanayake, Amato, Arctander e Mackinnon, 1997), noto anche come muntjak dei Truong Son (nome locale per indicare i Monti Annamiti), è una specie di muntjak originaria di Laos e Vietnam. Venne scoperto solamente nel 1997, assieme a numerose altre specie di grandi animali (come il muntjak gigante e il saola), durante le spedizioni scientifiche organizzate dal WWF in collaborazione col governo vietnamita.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Il muntjak dell'Annam è di colore marrone scuro, tendente a schiarirsi nella zona ventrale e sulla gola. Le sopracciglia, la fronte e le corte corna sono ricoperte di pelo color giallo-arancio. Con un peso massimo di 15 kg e una taglia pari a circa la metà di quella del cugino muntjak indiano, è stato considerato il cervo più piccolo del mondo fino alla scoperta, nel 1999, di un congenere, il muntjak di Putao, di dimensioni ancora minori.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica sorgente]

Vive nelle foreste pluviali tropicali montane del Laos meridionale e del Vietnam centrale, ma secondo recenti avvistamenti potrebbe essere presente anche nel sud della Cina (Yunnan sud-orientale).

Biologia[modifica | modifica sorgente]

Poco si sa di questo animale, che esuli dai racconti degli abitanti locali, visto che non è ancora stato osservato in cattività dagli zoologi, che ne hanno analizzato finora soltanto alcuni crani trovati in alcune capanne. I vietnamiti lo chiamano samsoi cacoong, «il cervo che vive nella foresta più fitta», poiché, grazie alle piccole dimensioni, riesce a muoversi senza difficoltà anche nelle foreste più dense, a un'altitudine compresa fra i 400 e i 1000 m, che costituiscono il suo habitat.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) D.E. Wilson e D.M. Reeder, Muntiacus truongsonensis in Mammal Species of the World. A Taxonomic and Geographic Reference, 3ª ed., Johns Hopkins University Press, 2005, ISBN 0-8018-8221-4.
  2. ^ (EN) Timmins, R.J., Duckworth, J.W. & Long, B. 2008, Muntiacus truongsonensis in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.2, IUCN, 2014.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

mammiferi Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi