Moonlight (serie televisiva)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Moonlight
Moonlight.png
Titolo originale Moonlight
Paese Stati Uniti d'America
Anno 2007
Formato serie TV
Genere horror, azione, fantastico
Stagioni 1
Episodi 16
Durata 42 min (episodio)
Lingua originale inglese
Caratteristiche tecniche
Aspect ratio 16:9
Colore colore
Audio stereo
Crediti
Ideatore Ron Koslow e Trevor Munson
Interpreti e personaggi
Doppiatori e personaggi
Produttore Ron Koslow
Trevor Munson
Gerard Bocaccio


Joel Silver
Joel Silver
Rod Holcomb
Chip Johannessen

Prima visione
Prima TV Stati Uniti d'America
Dal 28 settembre 2007
Al 16 maggio 2008
Rete televisiva CBS
Prima TV in italiano (gratuita)
Dal 27 novembre 2009
Al in corso
Rete televisiva Italia 1
Prima TV in italiano (pay TV)
Dal 31 ottobre 2008
Al 19 dicembre 2008
Rete televisiva Steel

Moonlight è una serie televisiva fantasy statunitense creata da Ron Koslow e Trevor Munson. La serie narra le vicende di vampiro Mick St. John (Alex O'Loughlin), detective di Los Angeles. Sua moglie Coraline (Shannyn Sossamon), un'affascinante e secolare vampira lo trasforma in un vampiro 55 anni prima, la prima notte di nozze, senza dare a Mick la possibilità di scegliere. Incapace di accettare il suo nuovo status, dopo primi momenti di smarrimento, Mick metterà a disposizione dell'umanità le sue capacità, prendendo i panni di un investigatore privato, ma proprio durante un caso la sua vita prenderà ad avere un nuovo significato, un nuovo scopo, proprio dopo aver salvato una bambina di nome Beth (nel 1985). 22 anni dopo la giovane Beth, brillante reporter per un giornale Online incontrerà Mick sulla scena di un crimine e da lì tutto avrà inizio, "alla luce del sole".

Il progetto[modifica | modifica wikitesto]

Agli inizi Moonlight fu associato ad altri telefilm, in primis Angel, lo spin-off di Buffy l'ammazzavampiri, infatti entrambi i film narrano di un vampiro che grazie al lavoro di detective privato cerca di aiutare gli umani. Col passare del tempo però la reale natura di Moonlight si è plasmata, annoverandolo in quella schiera di telefilm fantasy/horror nati negli anni 90 con grande successo. A differenza di Buffy l'ammazzavampiri ed Angel, Moonlight si distingue per la volontà dei produttori di descrivere un mondo dove i tanti vampiri non sono semplici cacciatori in continua ricerca delle loro prede mortali; Moonlight descrive invece una comunità di vampiri inserita in quella umana, mostrando nel corso delle puntate vampiri che lavorano e vivono nelle maniere più disparate. Il cast dell'allora Moonlight era composto da:

Il pilot fu un vero flop, la storia del Vampiro Investigatore a Los Angeles era una storia vista e i suoi personaggi non erano a tal punto interessanti da poter rendere Moonlight migliore di Angel. La CBS ritirò lo show, ma la fiducia in un progetto che aveva potenziale non venne meno. Il network arruolò David Greenwalt autore e co-creatore di Buffy e Angel, due colossal dei serial vampireschi. Greenwalt svecchiò il cast, scegliendo attori decisamente più affascinanti e carismatici, solo Alex O'Loughlin venne riconfermato. Lavorò con fatica alla creazione di personaggi particolari, curò maggiormente il carattere di Mick e l'affascinante figura di Josef, fino a che dopo un certo periodo abbandonò quello che ora si chiama Moonlight. Voci di corridoio dicono per incomprensioni con la produzione, voci ufficiali parlano di problemi di salute. Joel Silver, nome noto ad Hollywood e produttore di Moonlight non perse fiducia e fece in modo che lo show venisse portato a termine.

Cancellazione[modifica | modifica wikitesto]

Nonostante Moonlight partisse da un'idea piuttosto interessante e vedesse la partecipazione di attori poco conosciuti, ma ottimi interpreti, la serie non ha avuto grande successo di pubblico, anche se telefilm con ascolti anche inferiori sono stati confermati ed hanno avuto fortuna nelle stagioni successive. La CBS sembrava essere piuttosto convinta del prodotto se si considera che Alex O'Loughlin (Mick St.John), il protagonista, aveva sottoscritto un contratto di 6 anni con l'emittente. Alla cancellazione del telefilm molti fan hanno portato avanti campagne su larga scala per convincere la CBS a ritornare sui propri passi o in alternativa convincere altre emittenti ad acquistare il prodotto, ma niente di tutto questo ha funzionato.

Con la quasi certezza della cancellazione le ultime puntate delle 16 totali sono state rivolte a chiudere le varie trame, evitando così che una fine prematura comportasse anche un finale aperto che non sarebbe mai stato chiuso, così i produttori hanno dato una sorta di finale alla serie; questo è un grande vanto, perché seppur in 16 puntate e anche se ufficialmente questo telefilm è stato un fallimento, l'attaccamento dei fan ha fatto sì che i pochi episodi fossero più che sufficienti a dare alla serie un ricordo molto simile a quello che hanno avuto tante altre serie durate anni.

Prodotto dalla Warner Bros Television and Silver Pictures, la serie ha debuttato in America il 28 settembre 2007, andando in onda il venerdì sera alle 21.00 sulla CBS, dopo Ghost Whisperer. In Canada la serie è stata trasmessa contemporaneamente all'America ed anche l'Australia ne ha iniziato la programmazione, che però è stata interrotta dopo l'ottava puntata. La serie è finalmente sbarcata in Europa: la Gran Bretagna l'ha trasmetta a partire dal 19 febbraio 2008.

Finito lo sciopero degli sceneggiatori americani, la CBS ha annunciato che la serie sarebbe tornata il 25 aprile 2008 con almeno 4 nuovi episodi, che avrebbero fatto parte della prima stagione.

Il 13 maggio 2008 la CBS ha annunciato che Moonlight è stato ufficialmente cancellato. Per un periodo è sembrato possibile che un'altra emittente potesse comprare la serie ma, nonostante le campagne dei fan per salvare la serie, il 23 giugno 2008 un comunicato ha ufficialmente detto che i tentativi di vendere la serie sono naufragati e che Moonlight è stato definitivamente cancellato.

La serie è andata in onda per la prima volta in Italia dal 31 ottobre 2008 sul canale a pagamento Steel di Mediaset Premium ed è trasmessa in chiaro dal 27 novembre 2009 su Italia 1 in seconda serata.

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Episodi Prima TV originale Prima TV Italia
Prima stagione 16 2007-2008 2008

Personaggi principali[modifica | modifica wikitesto]

  • Mick St. John (Alex O'Loughlin) è un investigatore privato diventato vampiro da più di 50 anni. Sua moglie, Coraline, lo ha trasformato la notte di nozze nel 1952, senza dare a Mick la possibilità di scegliere. Affascinante, misterioso e soprattutto dannato si mette a disposizione dell'umanità. Rimane da solo per più di 30 anni, ma poi, nel 1985, si imbatte in una madre disperata alla ricerca della figlia, Beth, rapita. Mick riesce a strappare la bambina al suo rapitore, scoprendo quanto fosse "colpa" sua quel rapimento. Nel corso degli anni Mick continua a seguire le tracce di Beth e a salvarla ogni qualvolta ve ne sarà bisogno, rimanendo comunque nell'ombra.
  • Beth Turner (Sophia Myles) è una giovane donna e un ottimo reporter di Internet, sempre pronta a tutto pur di fare uno scoop, alcune volte sostituendosi anche alla polizia. Acuta, intelligente, complicata, si ritroverà a scoprire un passato oramai dimenticato e a vivere in un mondo, fino ad ora, solo creduto leggenda. La sua strada incrocerà quella di Mick sulla scena di un crimine, 22 anni anni dopo il loro primo incontro. Mick l'aveva salvata (Los Angeles 1985), continuando a vegliare su di lei fin da allora.
  • Josef Kostan (Jason Dohring), un vampiro con diversi secoli di vita alle spalle (aveva 4 anni nel 1603, come lui stesso dice nell'episodio 1x07), è il mentore di Mick, nonché suo migliore amico. Non si sa molto del suo passato e lui stesso non rivela niente, a meno che non sia strettamente necessario. Ha conosciuto Coraline circa 100 anni prima di Mick. Non capisce il motivo per cui Mick aiuti gli umani e glielo ricorda in diverse occasioni ma non tutto ciò che si vede è realtà.
  • Coraline DuVall (Shannyn Sossamon) è l'ex moglie di Mick. Una nobildonna nella Francia del XVIII secolo, ha ora circa 300 anni. Fautrice della maledizione di Mick, lo ha trasformato in un vampiro durante la loro luna di miele. Per 22 anni tutti pensavano che fosse morta arsa in un incendio per mano dello stesso Mick, proprio quando salvò l'allora piccola Beth.

Personaggi secondari[modifica | modifica wikitesto]

  • Josh Lindsey (Jordan Belfi), sostituto Procuratore nonché compagno di Beth.
  • Carl Davis (Brian J. White), tenente della polizia, uno dei contatti di Beth.
  • Guillermo (Jacob Vargas), un impiegato dell'obitorio che ruba sangue dalla riserva dell'ospedali per i trasfusi, per se stesso e per gli altri vampiri.
  • Kevin Weisman (Steve Balfour), amico di Beth, lavora con lei al BuzzWire.
  • Ben Talbot (Eric Winter), nuovo Sostituto Procuratore dall'episodio 1x13.

Vampiri[modifica | modifica wikitesto]

In Moonlight un umano viene vampirizzato da un vampiro, che ne diventa il sire, il cui compito è istruirlo e aiutarlo durante le prime fasi della sua nuova vita. Il morso di un vampiro non trasforma un umano ma è necessario che la persona, vicina alla morte, beva il sangue del sire. La luce del giorno non uccide i vampiri ma li indebolisce sempre di più, inoltre i vampiri devono dormire in congelatori o, in caso di necessità, in vasche piene di ghiaccio. L'argento risulta tossico (e in grandi dosi anche mortale) e il fuoco riduce immediatamente in cenere la parte del corpo del vampiro entrata in contatto con le fiamme. Aglio, acqua santa e crocefissi sono inutili. L'immagine di un vampiro non può essere catturata in modo nitido da camere analogiche contenenti argento emulsionato, come nelle vecchie pellicole, mentre le macchine digitali non hanno problemi di questo tipo. Un vampiro ha pulsazioni, non ha pelle fredda (tranne quando è affamato) e non può trasformarsi in pipistrello. È costretto a bere sangue umano per sopravvivere, mentre può essere ucciso facilmente tramite decapitazione o bruciandolo vivo. Non mangia e non riesce a digerire il normale cibo, che risulta inoltre privo di sapore. Un paletto nel cuore è doloroso ma non letale, permette di paralizzare il vampiro finché non viene estratto. I vampiri hanno sensi molto sviluppati, che permettono di udire suoni lontani e sentire odori impercettibili per un essere umano, come l'odore di un suo simile (più il vampiro è antico e più è forte l'odore della putrefazione) sono dotati inoltre di grande forza e velocità e in alcuni casi tramite l'odore del sangue possono scorgere il passato e il probabile futuro. Guariscono quasi immediatamente dalle ferite e, quando si nutrono da un umano, si arrabbiano, devono lottare con un loro simile o vogliono spaventare qualcuno rivelano la loro natura, l'iride degli occhi diventa celeste, la pelle diventa pallida, i canini superiori si allungano, le unghie delle mani diventano affilate e taglienti e la voce diventa più profonda.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Elenco delle serie televisive trasmesse in Italia: 0-9 | A | B | C | D | E | F | G | H | I | J | K | L | M | N | O | P | Q | R | S | T | U | V | W | X | Y | Z
televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione