Mark Kozelek

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Mark Kozelek
Fotografia di Mark Kozelek
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Genere Slowcore
Periodo di attività 1989 – in attività
Studio 19 (da solista)
Gruppi e artisti correlati Red House Painters, Sun Kil Moon

Mark Kozelek (Massillon, 24 gennaio 1967) è un musicista statunitense. È noto, principalmente, come cantante, chitarrista e membro fondatore della rock band statunitense Red House Painters e del progetto successivo Sun Kil Moon.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Nato a Massillon, in Ohio, si trasferì ad Atlanta, in Georgia, e, in seguito, a San Francisco, in California, dove, nel 1989, fondò i Red House Painters, insieme al batterista Anthony Koutsos, al chitarrista Gorden Mack e al bassista Jerry Vessel. Per i Red House Painters, Kozelek scrisse tutti i testi e tutte le musiche.

Con i Red House Painters, dopo aver firmato per la 4AD, nel 1992 pubblicò, il primo LP Down Colorful Hill, riscontrando un buon successo di critica[1][2], in particolare per i suoi testi complessi e autobiografici. L'anno successivo, replicò il successo con Red House Painters[3]. Con questa band, pubblicò altri quattro album, fino allo scioglimento nel 2001.

Nel 2000, esordì come solista con l'EP Rock 'n' Roll Singer, formato perlopiù da cover[4].

Nel 2002, formò i Sun Kil Moon, debuttando nel 2003, con l'LP Ghosts of the Great Highway, riscuotendo un nuovo successo di critica[5]. Così come in "Ghost of The Great Highway", negli album che seguirono Mark Kozelek si dimostra capace di realizzare brani caratterizzati da una forte vena intimistica in cui rivivono ricordi di una gioventù ormai svanita (espressi poi in modo ancor più deciso in "Admiral Fell Promises")

Kozelek intraprese anche una modesta carriera d'attore, recitando una parte nel film del 1999 Quasi famosi, e, nel 2005, in Shopgirl.

Nell'agosto del 2011 è stato pubblicato un DVD intitolato Mark Kozelek on Tour: A documentary che oltre a documentare la vita di Mark durante i suoi tour, regala anche performance live estratte da alcuni dei suoi concerti del tour europeo 2010-2011.

Nel 2013 ha pubblicato due album in collaborazione: l'album omonimo con i Desertshore, gruppo formato da Phil Carney ex chitarrista dei RHP, Mike Stevens (batterista) ed il pianista Chris Connolly [6] e Perils from the Sea con Jimmy LaValle

Discografia[modifica | modifica sorgente]

Solista[modifica | modifica sorgente]

Album in studio[modifica | modifica sorgente]

  • 2001 - What's Next to the Moon
  • 2001 - If You Want Blood
  • 2008 - Nights
  • 2008 - The Finally
  • 2013 - Like Rats

Album dal vivo[modifica | modifica sorgente]

  • 2001 - White Christmas (Live)
  • 2006 - Little Drummer Boy (Live)
  • 2007 - White Christmas & Little Drummer Boy (Live)
  • 2008 - 7 Songs Belfast (Live)
  • 2009 - Find me, Ruben Olivares: Live in Spain (Live)
  • 2009 - Lost Verses (Live)
  • 2011 - Live at Union Chapel & Sodra Teatern (Live)
  • 2012 - On Tour: A Documentary - The Soundtrack
  • 2012 - Live in Copenhagen
  • 2012 - Live at Lincoln Hall
  • 2013 - Live at Palladium (Malmo)
  • 2013 - Live at Phoenix Public House Melbourne
  • 2013 - Live at Mao Livehouse Shanghai & Beijing

EP e singoli[modifica | modifica sorgente]

  • 2000 - Rock 'n' Roll Singer EP
  • 2003 - Duk Koo kim singolo

Con i Red House Painters[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Red House Painters#Discografia.

Con i Sun Kil Moon[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Sun Kil Moon#Discografia.

con Jimmy LaValle[modifica | modifica sorgente]

con i Desertshore[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Down Colorful Hill - Red House Painters | AllMusic
  2. ^ Red House Painters - Down Colorful Hill :: Le pietre miliari di Onda Rock
  3. ^ Red House Painters [I] - Red House Painters | AllMusic
  4. ^ Rock 'N' Roll Singer - Mark Kozelek | AllMusic
  5. ^ Ghosts of the Great Highway - Sun Kil Moon | AllMusic
  6. ^ Mark Kozelek & Desertshore

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 293163691 LCCN: n2003080230