Marie Louise Berneri

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Marie Louise Berneri (Arezzo, 1 marzo 1918Londra, 13 aprile 1949) è stata un'anarchica e scrittrice italiana.

ML Berneri.jpeg

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nata ad Arezzo, in Italia, figlia di Giovanna Caleffi e Camillo Berneri. Il padre è una figura popolare del movimento anarchico nel 1920; esiliata con la sua famiglia in Francia nel 1926 a causa delle persecuzioni del regime di Mussolini.

Maria Luisa Berneri francesizza il suo nome in Marie Louise. Frequenta la Sorbona per studiare psicologia nel 1930. Entrata a far parte del movimento anarchico edita un piccolo giornale, Revision, insieme a Luis Mercier Vega. Nel frattempo il padre, Camillo Berneri, per combattere i fascisti nella Guerra civile spagnola, è a Barcellona con la Colonna Italiana, dove pubblica il prestigioso giornale Guerra di classe. Nel 1937 Marie Louise parte per la Spagna e dopo poco tempo, nel maggio, il padre è assassinato dagli stalinisti dell'Nkvd. Si trasferisce quindi a Londra dove partecipa alla redazione del giornale anarchico Freedom.

Sposa Vernon Richards, attivista anarchico del suo gruppo. Nell'Aprile del 1945 Marie Louise è tra gli editori di War Commentary. Muore nel 1949 per un'infezione virale, all'età di 31 anni. Subito dopo la sua morte si pubblica il suo libro, Journey Through Utopia, un'eccellente critica sul pensiero utopico nella prospettiva anarchica.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 59139446 LCCN: n91075156