Mariangela Bastico

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Mariangela Bastico

Viceministro del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca
Durata mandato 17 maggio 2006 –
5 maggio 2008
Presidente Romano Prodi
Predecessore Giovanni Ricevuto
Successore vacante
sen. Mariangela Bastico
Bandiera italiana
Parlamento italiano
Senato della Repubblica
Luogo nascita Modena
Data nascita 16 settembre 1951
Titolo di studio Laurea in scienze politiche
Professione insegnante
Partito Partito Democratico
Legislatura XVI
Gruppo Partito Democratico
Circoscrizione Emilia-Romagna
Incarichi parlamentari
  • Membro della 1ª Commissione permanente (Affari Costituzionali)
  • Membro della Commissione parlamentare per le questioni regionali
Pagina istituzionale

Mariangela Bastico (Modena, 16 settembre 1951) è una politica e insegnante italiana.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Laureata in scienze politiche a Bologna nel 1974, dal 1975 al 1985 ha insegnato discipline giuridiche ed economiche nelle scuole superiori. Eletta consigliere comunale a Modena, è stata assessore di tale comune prima alla sanità (dal 1985 al 1992) e successivamente all'urbanistica (dal 1992 al 1994).

Nel 1994 succedette allo scomparso Pier Camillo Beccaria alla carica di sindaco di Modena con il Partito Democratico della Sinistra, mantenendo tale incarico nel biennio 1994-1995. Terminato il mandato di sindaco, è stata eletta consigliere regionale in Emilia-Romagna, ricoprendo, per la legislatura 1995-2000, il ruolo di Presidente della Commissione Sicurezza Sociale. Assessore regionale all'istruzione, formazione professionale, università, lavoro e pari opportunità dal 2000 al 2006, dal 18 maggio del 2006 ha fatto parte del secondo governo Prodi in qualità di viceministro della Pubblica Istruzione.

Nel giugno 2007 è stata lei, e non il ministro, a scegliere le tracce dell'esame di maturità, dal momento che il figlio del ministro Fioroni era tra gli studenti che dovevano sostenere l'esame.

Nel 2007 è nominata Responsabile nazionale Enti Locali nella Segreteria nazionale del Segretario Walter Veltroni, è nominato Ministro per gli Affari Regionali nell Governo ombra del Partito Democratico, ruolo che ricopre dal 9 maggio 2008 al 21 febbraio 2009.

Eletta al Senato nel collegio dell’Emilia-Romagna nel 2008.

Predecessore Viceministro del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca Successore Emblem of Italy.svg
Giovanni Ricevuto 17 maggio 2006-5 maggio 2008 vacante

Note[modifica | modifica sorgente]


Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie