MacBook

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando MacBook in alluminio, vedi MacBook Late 2008.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando il marchio MacBook, vedi MacBook (marchio).
MacBook
MacBookWhite.jpg
MacBook Bianco 2009
Classe di computer laptop
Produttore Apple Inc.
Presentazione 16 maggio 2006
Fine commercializzazione 20 luglio 2011
CPU 2,4 GHz 64-bit Intel Core 2 Duo

I MacBook erano una linea di notebook Macintosh prodotti da Apple, che hanno rimpiazzato la famiglia degli iBook G4 ed il PowerBook G4 12".

La prima versione del MacBook era basata su processori Intel Core Duo ed è stata immessa sul mercato il 16 maggio 2006.

L'8 novembre 2006 Apple ha aggiornato per la prima volta i MacBook, dotandoli di processori Intel Core 2 Duo e di una nuova versione della scheda AirPort Extreme con supporto alle reti wireless-N.

Il 15 maggio 2007 Apple ha aggiornato per la seconda volta la famiglia MacBook, dotandola di processori Intel Core Duo più veloci, maggiore memoria RAM e dischi rigidi più capienti.

Il 1º novembre 2007 una nuova versione con una maggior possibilità di espansione, e con leopard già installato di default.

Il 26 febbraio 2008 è stata presentata una nuova generazione, l'ultima a prevedere il modello di colore nero.

Il 14 ottobre 2008 è stato presentato il nuovo MacBook (Late 2008) realizzato con la stessa struttura in alluminio e guscio Unibody del nuovo MacBook Pro. In seguito viene rinominato MacBook Pro 13" (apportando piccole modifiche).

Il modello presentato il 21 gennaio 2009 invece adottava di nuovo la struttura in policarbonato e introduceva il Front Side Bus a 1066 MHz e la scheda grafica NVIDIA GeForce 9400M, dotata di 256 MB di memoria RAM DDR2 condivisa.

La versione introdotta ad ottobre 2009 è caratterizzata da una nuova scocca Unibody in policarbonato bianco, processore Core 2 Duo a 2.26 GHz (con bus a 1066 MHz), disco rigido da 250GB, masterizzatore DVD+R DL/DVD±RW/CD-RW Double Layer 8x, detto Superdrive e dal trackpad multi-touch in vetro già visto sul Macbook Pro. Come il modello che sostituisce ha 2 GB di memoria, espandibile fino a 4 GB (in questo caso però DDR3 a 1066 MHz) e scheda grafica NVIDIA GeForce 9400M, dotata di 256 MB di memoria RAM DDR3 condivisa. Viene venduto con Mac OS X 10.6 Snow Leopard preinstallato, l'ultima versione del sistema operativo di casa Apple. Da notare che rispetto al modello precedente sono state eliminate la porta FireWire 400 e il ricevitore IR.

La versione 2010 è stata presentata il 18 maggio sull'Apple Store. Le modifiche apportate riguardano la scheda video (una NVidia GeForce 320M con 256 MB di memoria condivisa), il processore (un Intel Core 2 Duo da 2.4 GHz) e la batteria che può durare fino a 10 ore in produttività wireless.

Il 20 luglio 2011, Apple rilascia il nuovo Mac OS X 10.7 e rimuove dalla vendita il MacBook bianco.

Introduzione[modifica | modifica sorgente]

MacBook è il computer laptop di fascia consumer di Apple Inc. L'ultima edizione si differenzia dalle precedenti soprattutto per via del metodo costruttivo. Il computer è infatti realizzato in un guscio unico (Unibody) di policarbonato bianco, come il simile MacBook Pro Late 2008 che però è di alluminio. Dotato di una webcam iSight e di un meccanismo di chiusura magnetico si caratterizza per la porta di alimentazione (detta MagSafe) anch'essa magnetica che fa sì che in caso il cavo di alimentazione venga incidentalmente strattonato questo si stacchi con facilità, così da evitare che il computer cada a terra. Il sistema operativo preinstallato è Mac OS X 10.6 Snow Leopard, accompagnato dalle applicazioni iLife, Front Row e Photo Booth solo per citarne alcune. Inoltre, è dotato di una porta mini DisplayPort, presa di rete 10/100/1000 BASE-T Gigabit Ethernet, AirPort Extreme basata sulle specifiche 802.11n, due porte USB 2.0, Bluetooth 2.1 + EDR, sensore di moto Sudden Motion Sensor, sensore di luminosità ambientale e trackpad in vetro con supporto multi-touch. Nella confezione sono inoltre inclusi l'alimentatore MagSafe e una prolunga del cavo di alimentazione, oltre a documentazione varia e dischi di supporto.

La grafica è gestita dalla scheda video Nvidia GeForce 9400M con 256 MB di memoria condivisa SDRAM DDR3. Il MacBook è dotato di uno schermo LCD widescreen con diagonale pari a 13,3" di tipo glossy retroilluminato LED, con una risoluzione nativa pari a 1280×800 punti. Le caratteristiche audio del laptop comprendono due speaker stereofonici integrati, un microfono omnidirezionale integrato, un ingresso audio combinato analogico-digitale ottico/uscita analogico-ottico digitale. Il nuovo MacBook ha un peso pari a 2,13 kg.

L'hardware dei MacBook Core 2 Duo può supportare fino a 4 GB di RAM.

La nuova batteria ai polimeri di litio è integrata, Apple dichiara fino a 7 ore di utilizzo per carica e fino a 1000 ricariche.

Specifiche tecniche[modifica | modifica sorgente]

Componente MacBook (Inizio 2006) [1] MacBook (Fine 2006) [2] MacBook (Metà 2007) [3] MacBook (Fine 2007) [4] MacBook (Inizio 2008) [5] MacBook (Inizio 2009) [6] MacBook (Fine 2009) [7] MacBook (Metà 2010)
Display Schermo LCD 13,3" widescreen glossy con risoluzione pari a 1280×800 pixel Schermo LCD 13,3" widescreen glossy retroilluminato LED con risoluzione 1280×800 pixel
Grafica Intel GMA 950 con 64 MB di SDRAM DDR2 condivisa con la memoria principale (sino a 224 MB in Windows tramite Boot Camp) Intel GMA X3100 con 144 MB di SDRAM DDR2 condivisa con la memoria principale NVIDIA GeForce 9400M con 256 MB di SDRAM DDR2 condivisa con la memoria principale NVIDIA GeForce 9400M con 256 MB di SDRAM DDR3 condivisa con la memoria principale NVIDIA GeForce 320m con 256 MB di SDRAM DDR3 condivisa con la memoria principale
Hard disk[1] 60 GB, 80 GB, 100 GB o 120 GB Serial ATA, 5400 rpm. 60 GB, 80 GB, 120 GB o 160 GB Serial ATA, 5400 rpm. Opzionale 200 GB, 4200 rpm. 80 GB, 120 GB o 160 GB Serial ATA, 5400 rpm. Opzionale 200 GB, 4200 rpm. 80 GB, 120 GB, 160 GB o 300 GB Serial ATA, 5400 rpm. Opzionale 250 GB GB Serial ATA, 5400 rpm. 120 GB, 160 GB, 250 GB Serial ATA, 5400 rpm. 160 GB, 250 GB, 320 GB,500 GB Serial ATA, 5400 rpm. 250 GB, 320 GB,500 GB Serial ATA, 5400 rpm.
Processore 1,83 GHz e 2,0 GHz Intel Core Duo 1,83 GHz e 2,0 GHz Intel Core 2 Duo 2,0 GHz e 2,16 GHz Intel Core 2 Duo 2,0 GHz e 2,2 GHz Intel Core 2 Duo (Santa Rosa) 2,1 GHz e 2,4 GHz Intel Core 2 Duo 2,26 GHz Intel Core 2 Duo 2,4 GHz Intel Core 2 Duo
RAM Due slot di memoria, per un massimo di 2 GB DDR2 SDRAM 667 MHz (PC2-5300) Due slot di memoria, per un massimo di 2 GB DDR2 SDRAM 800 MHz (PC2-6400) Due slot di memoria, per un massimo di 4 GB DDR2 SDRAM 667 MHz Due slot di memoria, per un massimo di 4GB DDR3 SDRAM 1066 MHz
Airport Extreme Integrata 802.11a/b/g Integrata 802.11a/b/g e draft-n (n disabilitato per default)[2] Integrata 802.11a/b/g e draft-n (n abilitato) Integrata 802.11a/b/g/n
[Masterizzatore CD Interno Combo Drive][3] 8x lettura DVD, 24x scrittura CD-R, 10x scrittura CD-RW 8x lettura DVD, 24x scrittura CD-R, 16x scrittura CD-RW 8x lettura DVD, 24x scrittura CD-R, 16x scrittura CD-RW non disponibile tra opzioni BTO
Masterizzatore DVD Interno SuperDrive[3] 8x lettura DVD, 4x scrittura DVD±R & RW, 24x scrittura CD-R, 10x scrittura CD-RW 2.4x scrittura DVD+R DL scrittura, 6x lettura DVD±R, 4x scrittura DVD±RW, 24x scrittura CD-R, 10x scrittura CD-RW 4x scrittura DVD±R DL, 8x lettura DVD±R, 4x scrittura DVD±RW, 24x scrittura CD-R, 10x scrittura CD-RW
Batteria[4] 8 ore in modalità wireless 10 ore in modalità wirleless

Note

  1. ^ Gli hard disk elencati sono configurazioni disponibili direttamente da Apple. Poiché il disco rigido è una componente sostituibile dall'utente, esistono altre configurazioni possibili, comprendenti l'utilizzo di unità da 7200 rpm.
  2. ^ Le funzionalità Wireless-N richiedono la Airport Extreme Wireless-N Router, che contiene un software di abilitazione per la wireless-N da installare sul MacBook. Alternativamente, tale software può essere acquistato separatamente presso Apple.
  3. ^ a b Le velocità indicate sono le massime possibili per ogni drive.
  4. ^ agli ioni di litio.

Aspetto[modifica | modifica sorgente]

A differenza delle precedenti edizioni che erano disponibili (con sovrapprezzo) anche in colorazione nera, con l'introduzione del nuovo modello l'unico colore attualmente disponibile è quello bianco mentre il design si contraddistingue da forme arrotondate più simili al MacBook Pro (Late 2008) che a quelle del suo predecessore iBook G4. Il materiale impiegato è un policarbonato, il termoplastico che Apple ha utilizzato in tutte le edizioni del MacBook tranne nel MacBook Late 2008 realizzata in alluminio. Il guscio Unibody garantisce una migliore rigidità strutturale, una maggior sensazione di solidità e al tempo stesso un peso inferiore. La parte inferiore si presenta come un'unica superficie di gomma antiscivolo (che sostituisce i tradizionali piedini di appoggio): svitando le 8 viti che la fissano al corpo del MacBook si accede all'interno della macchina e alla nuova batteria integrata.

Display[modifica | modifica sorgente]

Il MacBook è stato il primo portatile Apple ad impiegare un display di tipo lucido (glossy). Le differenti proprietà di riflessione di questa tipologia di schermo aumentano la saturazione del colore se rapportate ai display classici, ma hanno un angolo di visione minore rispetto ai display tradizionali e possono mostrare riflessioni indesiderate in presenza di luce fluorescente o molto luminosa. L'approccio di Apple con questi nuovi display è del tutto simile a quello di altri produttori di PC, come Sony col suo XBRITE, il TrueLife di Dell o ancora il TruBrite di Toshiba. L'ultimo modello è caratterizzato dal monitor LCD retroilluminato LED che permette un minor consumo della batteria ed una luminosità maggiore.

Tastiera[modifica | modifica sorgente]

Il MacBook include una tastiera di nuovo design. A differenza delle tastiere dell'iBook G4, del PowerBook G3, e del PowerBook Titanium, non è removibile: ogni tasto è integrato nel case con circa 1.5 mm di spazio tra tasti adiacenti. Tale layout è atto a creare una sensazione di maggiore solidità nell'utilizzo della tastiera e ad evitare che la tastiera stessa entri in contatto con lo schermo quando il notebook è chiuso. Le combinazioni di colore impiegate per i tasti e le scritte sono bianco e grigio.

Rapporto Ambientale[modifica | modifica sorgente]

MacBook è stato progettato con le seguenti caratteristiche per ridurre l'impatto sull'ambiente. Assenza di BFR; Assenza di PVC6; Assenza di mercurio; Schermo privo di arsenico; Guscio in policarbonato riciclabile; Packaging ridotto del 20%; Rispetto degli standard ENERGY STAR versione 5.0; Certificazione EPEAT Gold.

Grafica Integrata[modifica | modifica sorgente]

Il MacBook (metà 2007) era dotato di una scheda video integrata Intel GMA 950, in sostituzione della GPU ATI Radeon che era presente negli iBook G4. I chipset grafici integrati della Intel sono stati spesso criticati in passato per essere incapaci di gestire compiti estremamente intensivi, quali videogiochi 3D complessi o altri processi che stressino fortemente la GPU. In ogni caso, la GMA 950 era in grado di eseguire molti tra i giochi più popolari e di renderizzare l'interfaccia Aero GUI sotto Windows Vista. Apple probabilmente scelse la soluzione Intel per ridurre i costi, dal momento che il chipset Intel GMA era più economico delle GPU prodotte da ATI e NVIDIA. Nonostante la Intel GMA 950 mancasse di VRAM dedicata e di altre funzionalità quali il transform, clipping, and lighting, essa era altamente ottimizzata per la riproduzione di video ed aveva consumi ridotti rispetto alla maggior parte dei chipset di ATI ed nVidia. Inoltre, osservando i benchmark tra Macbook e MacBook Pro, era probabile che una soluzione video dedicata avrebbe reso le prestazioni della linea “consumer” vicinissime a quella della più costosa linea dedicata ai professionisti. Questo è anche mostrato dal fatto che il MacBook era il secondo modello di computer prodotto da Apple ad utilizzare questa soluzione: il Mac mini, anch'esso espressamente designato per l'utente “medio”, utilizzava la soluzione Intel GMA 950. L'uso di una scheda grafica integrata sembrava essere un modo di Apple per distinguere tra linee di prodotti destinate all'utente domestico e professionale.

Successivamente il MacBook venne dotato della scheda video integrata Intel GMA X3100, che otteneva circa il doppio delle prestazioni del modello precedente inoltre supportava in hardware il Transform&Lightning e lo Shader Model 2.

Nelle ultime edizioni invece MacBook è stato dotato del chip nVidia 9400M, decisamente più potente del precedente, equipaggiato con 16 stream processors, in vista dell'adozione della tecnologia OpenCL facente parte di Mac OS X, Snow Leopard, che per permettere di utilizzare il chip grafico per l'accelerazione hardware nella decodifica h.264. L'uscita video ora utilizza lo standard Mini DisplayPort che con opportuni adattatori (da acquistare separatamente) è compatibile anche con gli standard VGA, DVI e HDMI.

Praticità per l'utente[modifica | modifica sorgente]

Il MacBook differiva notevolmente dal predecessore iBook in termini di praticità per l'utente. Apple rese più semplice il disassemblamento del portatile rispetto al vecchio iBook, il quale richiedeva la rimozione di parecchi componenti per l'accesso alla componentistica interna, mentre per il MacBook è sufficiente rimuovere il pannello inferiore in gomma per avere accesso alla maggior parte dei componenti. Tuttavia, la nuova tastiera integrata nel corpo del portatile non è più rimovibile o sostituibile. Hard disk e RAM sono inoltre considerati da Apple parti direttamente sostituibili dall'utente finale, senza violare la garanzia, anche se in certe circostanze Apple potrebbe rifiutare il prodotto a causa della sua "manomissione". Nel MacBook Pro invece la sostituzione del disco rigido è più problematica, e dovrebbe essere svolta da un centro qualificato per evitare rischi di invalida della garanzia stessa. La nuova batteria ai polimeri di litio, inoltre, è di tipo integrato come accade nel MacBook Pro: questo prevede la sostituzione da parte di personale autorizzato Apple.

Connettività[modifica | modifica sorgente]

Il MacBook si può connettere in Wi-Fi attraverso una AirPort Extreme integrata (basata sulla specifica IEEE 802.11n); compatibile IEEE 802.11a/b/g, nel MacBook è possibile usare la connessione Bluetooth 2.1+EDR (integrata).

MacBook e MacBook Pro[modifica | modifica sorgente]

Nell'utilizzo di applicazioni stressanti per la CPU, come iMovie e iDVD, il MacBook risulta virtualmente identico al MacBook Pro a parità di clock, anche in presenza di un hard disk più lento da 5400 rpm; questo è dovuto all'impiego della medesima architettura Intel Core.

In ogni caso, ci sono caratteristiche differenti tra i due modelli.

A causa dello chassis in alluminio, il MacBook Pro è relativamente più leggero in relazione alle dimensioni. Il Macbook Pro e il Macbook 13" hanno un monitor con una risoluzione di 1280*800 pixel. I modelli Pro a diagonale maggiore hanno risoluzioni più elevate (1440×900 per il 15.4" e 1920×1200 per il 17").

Altre differenze importanti sono la tastiera retroilluminata, la porta FireWire 800, lo slot ExpressCard e lo slot SD presenti in ogni MacBook Pro. Il MacBook Pro da 17" ha inoltre una porta USB 2.0 in più (tre invece di due).

Il MacBook Pro attuale non ha la stessa scheda video del MacBook a differenza di quanto avveniva in passato.

Il MacBook Pro di base costa 1149 , mentre il MacBook base costava 999 .

Problematiche dei modelli precedenti[modifica | modifica sorgente]

  • Alcuni primissimi modelli di MacBook bianchi hanno avuto uno scolorimento dell'uppercase in corrispondenza della zona dove si appoggiano i palmi delle mani. Apple ha riconosciuto ufficialmente questo problema, dovuto al tipo di materiale impiegato, dopo poche settimane, sostituendo gratuitamente gli uppercase che presentavano questo problema.
  • Alcuni possessori di MacBook lamentano una illuminazione non omogenea del display. Nelle recensioni di diverse riviste informatiche o siti web, il display è stato a volte criticato per il suo angolo di visuale troppo stretto (in particolare in direzione verticale), per una saturazione del colore insoddisfacente ed un contrasto sotto la media, in rapporto ad altri schermi glossy impiegati da altri computer portatili. Questo problema adesso è stato completamente superato con l'introduzione di nuovi schermi nei nuovi modelli.
  • Si sono verificati diversi casi di rottura del cavo dell'alimentatore Apple MagSafe.
  • Diversi utenti hanno lamentato un'eccessiva temperatura di utilizzo da parte del MacBook, dovuta ad una cattiva applicazione della pasta termoconduttiva sul processore. Il problema è stato riconosciuto da Apple come problema di fabbricazione, ed è stato inoltre introdotto un aggiornamento del firmware che consente una gestione migliore della ventola del portatile.
  • Non di meno importanza su molti forum molte persone si sono lamentate della presenza di crepe sulle plastiche che compongono il case del portatile, che comunque non minano la solidità della scocca. Il problema è stato riconosciuto da Apple e viene effettuata la sostituzione dell'upper case anche per i MacBook che non sono più in garanzia.

Confezione[modifica | modifica sorgente]

MacBook; Alimentatore MagSafe da 60W, spina CA e cavo di alimentazione; DVD di installazione/ripristino; Documentazione stampata ed elettronica.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]