MTV Spit

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
MTV Spit
Logo del programma MTV Spit
Paese Italia
Anno 2011 - in corso
Genere Musicale
Edizioni 3
Puntate 14
Durata 45 min. circa
Presentatore Marracash
Regia Cristian Biondani
Musiche Dj Tayone, Dj Double S, Dj Nais, Mastafive, Deleterio
Rete MTV
Sito web spit.mtv.it

MTV Spit è un programma musicale in onda su MTV e condotto da Marracash. Questo show è incentrato sulle battaglie di freestyle su diversi temi di attualità tra rapper della scena underground.

La prima stagione è andata in onda dal 9 marzo al 4 maggio 2012. Una puntata pilota, chiamata Spit Gala, è andata in onda il 22 dicembre 2011. Il vincitore è stato il rapper torinese Ensi.

Oltre a Marracash, al debutto come presentatore, sono presenti nelle vesti di giudici fissi J-Ax, Mastafive e Niccolò Agliardi (ai quali ogni puntata si affiancherà un giudice ospite), e in consolle a mettere i beat sui quali si scontreranno i rapper in gara si alternano Dj Tayone e Dj Double S. Nel gala invece i giudici erano, oltre a J-Ax, Fabri Fibra e i Club Dogo.

Il 28 giugno 2012 viene pubblicato sul sito ufficiale di MTV il mixtape ufficiale di Spit, MTV Spit Mixtape, con il meglio di tutti gli artisti che hanno partecipato al programma più alcuni inediti.

La seconda edizione del programma è stata trasmessa dall'8 al 29 maggio 2013 in seconda serata. Alla conduzione viene confermato Marracash e in consolle ritorna Dj Double S, mentre i nuovi giudici sono Morgan, Max Pezzali, Ensi e Paola Zukar. Questa seconda edizione è stata vinta dal rapper torinese Shade.

La terza edizione di MTV Spit partirà il 5 ottobre 2014, la conduzione sarà affidata ancora a Marracash mentre cambia ancora la giuria, che sarà composta da Emis Killa, Gué Pequeno e Max Brigante.

Vincitori[modifica | modifica sorgente]

Stagione Episodi Vincitore
Prima stagione 9 Ensi
Seconda stagione 4 Shade

Regolamento[modifica | modifica sorgente]

Prima stagione[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi MTV Spit (prima edizione).

Nelle prime tre puntate partecipano quattro rapper e si disputano tre battle, in ognuna si sfidano due rapper. Le prime due hanno un tema di attualità al quale i due sfidanti devono cercare di attenersi il più possibile, mentre la terza è a tema libero. Inoltre le prime due sfide hanno una durata di tre round così suddivisi: i primi due da un minuto per ciascun rapper, il terzo da due minuti in cui i rapper si alternano in quattro battute a testa (nel gala invece il terzo round era di un solo minuto, e tutte le sfide avevano questa stessa durata, tranne la finale, nella quale si è disputato un quarto round da un minuto per quattro battute a testa). I vincenti delle prime due battaglie passano il turno, i perdenti invece se la dovranno vedere nello spareggio, della durata di due round da due minuti per quattro battute a testa; chi vince passa, chi perde viene definitivamente eliminato. Alla fine di ogni sfida i giudici daranno la loro preferenza e, nel caso in cui il giudizio sia pari, sarà il pubblico a decretare il vincitore.

Dalla quarta alla sesta puntata partecipano tre rapper per volta, e tutte e tre le sfide sono a tema e mantengono la stessa durata, ovvero due round da un minuto a testa, e il terzo da due minuti di scambio di battute. Ogni partecipante sfida gli altri due. I due rapper che vincono il maggior numero di sfide passano il turno, l'ultimo viene eliminato.

Nella settima e ottava puntata si disputano le semifinali, per ognuna delle due partecipa un rapper ripescato dagli eliminati. Il sistema di selezione torna quello delle prime tre puntate, e solo le prime due battle a tema saranno decisive in quanto i vincitori passano in finale, mentre i perdenti vengono eliminati. Nell'ultima battle a tema libero, alla quale partecipano i rapper vincitori, viene simulata la battle finale, ovvero due round da due minuti per quattro battute a testa. A fine battle, i giudici esprimeranno il loro parere decretando il vincitore, ma il risultato non avrà alcuna valenza ai fini del contest.

Nell'ultima puntata il sistema di selezione è identico a quello delle due precedenti, nelle prime due battle si sfidano i quattro vincitori delle semifinali, mentre la terza e ultima battle del contest decreta il vincitore assoluto. Al termine delle nove puntate il vincitore finale, oltre al titolo di campione, si aggiudica un premio in denaro di € 5000.

Seconda stagione[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi MTV Spit (seconda edizione).

Tre sfide a eliminazione diretta tra due rapper per le prime tre puntate (la durata della sfida non cambia, un minuto a testa più due minuti di alternanza). Ad ogni puntata partecipano quattro rapper. I vincitori delle prime due battle si scontreranno per decidere chi passerà il turno: la decisione come al solito spetta alla giuria e, in caso di parità di giudizio, toccherà al pubblico scegliere il miglior freestyler. Nell'ultima puntata ciascun rapper affronta gli altri due (la durata cambia leggermente, un minuto a testa e un minuto e mezzo di scambio, e i giudici dovranno scrivere su una scheda chi per loro ha perso: chi riceve più voti negativi viene eliminato). Gli ultimi due si sfidano per la vittoria finale e il premio del valore di €5000, la durata della battle ritorna normale, un minuto a testa più due minuti di alternanza.

La seconda stagione porta diverse novità nel meccanismo di gara: nella seconda battle delle prime tre puntate i due rapper devono indossare una maglietta sulla quale è raffigurato un personaggio ed impersonificarlo per l'intera durata del round (in questo caso la durata è di due round da due minuti di scambio di battute, e per ogni round i contendenti dovranno estrarre a sorte una maglietta ciascuno). Altra nuova tipologia di sfida è la battaglia per immagini, che si svolge nella prima sfida della seconda e terza puntata, in cui ai rapper viene mostrata un'immagine che cambia ogni 30 secondi, e il compito sarà di improvvisare su quella data immagine. Per quanto riguarda la giuria, ogni giudice avrà a disposizione una sola wild card per puntata con la quale annullare il voto e passare la palla direttamente al pubblico, anche se in realtà non è mai stata usata da nessuno dei quattro giudici; inoltre i giudici potranno proporre un tema da far sviluppare ai freestyler durante la battle: il primo giudice, ensi, ha proposto il proprio argomento nella prima battle della stagione(in verità ha preferito che la battle fosse senza tema), mentre gli altri tre lo hanno fatto nelle prime tre sfide della puntata finale.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Televisione