Lucanus tetraodon

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Lucanus tetraodon
Lucanus tetraodon sjh.jpg
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Ramo Bilateria
Phylum Arthropoda
Subphylum Tracheata
Superclasse Hexapoda
Classe Insecta
Sottoclasse Pterygota
Coorte Endopterygota
Superordine Oligoneoptera
Sezione Coleopteroidea
Ordine Coleoptera
Sottordine Polyphaga
Infraordine Scarabaeiformia
Superfamiglia Scarabaeoidea
Famiglia Lucanidae
Genere Lucanus
Specie L. tetraodon
Nomenclatura binomiale
Lucanus tetraodon
Thunberg, 1806

Lucanus tetraodon Thunberg, 1806 è un coleottero della famiglia dei Lucanidi.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Si tratta di un insetto di dimensioni medie con una lunghezza che varia dai 30 ai 48 mm. Ha una forma allungata, con un colore marrone scuro. Nei maschi le mandibole sono più sviluppate che nelle femmine, e vengono utilizzate per i combattimenti durante il periodo riproduttivo. Somiglia molto al congenere Lucanus cervus, soprattutto ai maschi di dimensioni minori di quest'ultimo, se ne distingue comunque per le dimensioni in genere minori, per il colore meno lucido e il fatto che la clava antennale è composta da 6 articoli. Inoltre nei maschi di questa specie le mandibole presentano il dente maggiore alla base delle mandibole stesse piuttosto che nella metà finale come in Lucanus cervus.

Biologia[modifica | modifica sorgente]

Le larve di questa specie vengono rinvenute nel terreno vicino ad alberi deperiti. Si nutrono di sostanza organica in decomposizione e attaccano le radici di molte specie dalla roverella, al leccio al corbezzolo. A volte attaccano anche il legno, soprattutto se marcescente, scavando lunghe gallerie all'interno di esso.

L'adulto si nutre di sostanze liquide zuccherine, come la linfa. Vive solo poche settimane e compare in genere nel periodo di giugno-luglio.[2]

Distribuzione e habitat[modifica | modifica sorgente]

Questa specie di Lucanus è diffusa in Italia Centrale e Meridionale, Sicilia, Sardegna, Corsica, Albania, Grecia e Algeria.

È diffusa sia in boschi mesofili, che nella macchia mediterranea.

Conservazione[modifica | modifica sorgente]

È una specie considerata a rischio minimo di estinzione dalla IUCN.[1]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b (EN) Nieto, A., Dodelin, B., Campanaro, A. & Méndez, M. 2009, Lucanus tetraodon in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.1, IUCN, 2014.
  2. ^ Lucanus tetraodon in Scarabeidi.it.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

artropodi Portale Artropodi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di artropodi